I Mercoledý del Conservatorio, quarto appuntamento Stagione Primavera-Estate 2008

Notizia inserita il 30/05/2008

Mercoledý 4 giugno alle ore 20. 30, presso la Sala Tartini del Conservatorio di Trieste, avrÓ luogo il quarto appuntamento della Stagione Primavera- Estate 2008 de I Mercoledý del Conservatorio.

La manifestazione, interamente dedicata alla musica elettronica, prevede l'esecuzione di brani multimediali di Federico Babbo, Tommaso Benedetto, Alessandro Fogar, Riccardo Vojvoda, Ivan Penov, Marco Verardo, tutti allievi del dipartimento di Musica e nuove tecnologie del Conservatorio Tartini di Trieste.

Questo, nello specifico, il programma previsto.

Didjestivo (2008) di Marco Verardo

Il pezzo si basa su diversi campioni di Didjeridoo, strumento aborigeno australiano ricavato da un tronco cavo di eucalipto o bamboo; Ŕ suddiviso in sezioni caratterizzate da diverse tecniche di utilizzo dello strumento che, su una sola frequenza base, genera timbri molto particolari, ricchi di armoniche.

Ghost Oceania (2008) di Federico Babbo

Composizione elettroacustica per pianoforte trattato e maree.

Paddles-Puzzle (2008) di Riccardo Vojvoda

Il suono di semplici strumenti da cucina (pentole di varie misure, vuote o con acqua) percossi con mestoli di legno, viene elaborato nel timbro e nella dinamica in modo da creare un collage di gestualitÓ portate all'estremo.

Installatio (2008) di Tommaso Benedetto

Il pezzo Ŕ composto utilizzando un suono elaborato in diversi modi, per rendere il paesaggio sonoro asettico e freddo. Inizialmente il progetto Ŕ nato come sfondo per una mostra fotografica, da qui il titolo Installatio.

White Center (for Mark Rothko) (2008) di Alessandro Fogar

In un'estetica Wabi-Sabi, prende corpo un ascolto minimale: brevi cellule tematiche e fasce sonore riverberate appaiono e subito scompaiono nel rumore di fondo dell'universo. La diffusione dei suoni (campioni e rumori, filtrati e granularizzati) utilizza tecniche Ambisonics.

Tentativi (2008) di Ivan Penov

Qui gli elementi musicali hanno una propria funzione narrativa. Quando l'oggetto musicale protagonista, che determina la struttura formale, tenta di svilupparsi, viene interrotto. ╚ tutto un bisogno di crescere e diventare qualcosa di maturo, per˛ senza successo.

Alle manifestazioni del Conservatorio si accede gratuitamente per invito. Visto il numero limitato di posti Ŕ consigliabile prenotare un invito nominativo, anche telefonicamente, presso la Portineria del Conservatorio a partire dal giorno precedente ogni singola manifestazione.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!