La coscienza di Zeno spiegata al popolo

Notizia inserita il 15/07/2015

Rassegna Trieste Estate 2015: Giovedì 16/07/2015 e lunedì 20/07/2015 ore 21 al CIVICO MUSEO SARTORIO di Largo Papa Giovanni XXIII, 1.

Regia di Paolo Rossi; con Laura Bussani, Stefano Dongetti, Alessandro Mizzi; musica di Riccardo Morpurgo (piano), Franco Trisciuzzi (chitarra). Scritto da Stefano Dongetti con la collaborazione di Riccardo Cepach, Alessandro Mizzi e Paolo Rossi. Nell'elegante giardino di una villa borghese dell' 800 seduti al fresco di alberi secolari , è questa la cornice per uno spettacolo unico, da vedere per chi non l'ha visto, da rivedere per chi è un amante delle operazioni letterarie singolari e curiose.

La vita non è né bella né brutta è originale (Italo Svevo). Questo è lo spirito dell'ardita operazione di rilettura di celebri episodi de "La coscienza di Zeno" in forma di happenig per uno spettacolo diverso ad ogni replica da parte di Paolo Rossi e del Pupkin Kabarett.

Solo loro, forse, potevano cimentarsi nella spericolata impresa di mescolare il vecchio e il nuovo e di unire jazz, blues, pop e il rock alla letteratura e al cabaret.

Preparatevi a un entusiasmante viaggio nelle scandalose pagine di Joyce, nella poesia e nel cinico umorismo di Saba e in quell'irresistibile vademecum delle nevrosi dell'uomo moderno che è La Coscienza di Zeno di Italo Svevo.

Attori e musicisti saranno agli occhi del pubblico, le guide in un elettrizzante e provocatorio itinerario tra cultura alta e cultura bassa, tra mito e realtà e in cui sarà sempre consigliabile perdere la rotta con scanzonata spregiudicatezza.

Una coproduzione Bonawentura/Teatro Miela - Il Rossetti/Teatro Stabile FVG in collaborazione con La Corte Ospitale e il Museo Sveviano del Comune di Trieste.

Ingresso 5 euro, posti limitati. Info: www.miela.it - + 39 040 365119 (Teatro Miela).

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Musica e Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!