Monade. With Laetitia Sadier from Stereolab

Notizia inserita il 11/02/2008

TEATRO MIELA - TRIESTE
mar 19 febbraio 2008
ore 21.30ingresso / ticket : € 8,00
Bonawentura / MIELANEXT

MONADE
with Laetitia Sadier from STEREOLAB

Siamo lieti di presentare la voce di uno dei gruppi più rappresentativi ed originali che ha caratterizzato tutto il percorso degli anni '90: gli STEREOLAB, gruppo musicale franco-britannico che si è imposto per un originale mix di sonorità retro/elettroniche, creandosi quel limbo fra trance trascendente e antiquate sonorità pop, fra futurismo e nostalgia, tra krautrock e ritmiche brasiliane che è diventato il loro paradiso artificiale.

Monade è quindi il nome d'arte dietro cui si cela Laetitia Sadier quando non è impegnata con gli Stereolab. Nato come progetto di registrazioni casalinghe, Monade è cresciuto nel tempo ed è diventata una band che oltre alla Sadier (impegnata al moog e al trombone, oltre che a cantare) vede coinvolte la bassista Marie Merlot, Nicolas Etienne alle tastiere e Xavier Chabellard alla batteria.

Il disco d'esordio, Socialisme Ou Barbarie, del 2003, etichettato come 'The Bedroom Recordings', raccoglie i suoi primi lavori solisti e ben riflette la natura autoprodotta del materiale sonoro.

Nel 2005 la Too Pure - mitica etichetta degli Stereolab e delle Electrelane - ha pubblicato A Few Steps More, secondo disco e primo ad essere registrato e mixato in un vero e proprio studio, quello degli Stereolab a Bordeaux.

Nonostante una naturale affinità con il suo lavoro negli Stereolab, Monade è il risultato di un diverso approccio di Laetitia Sadier: grazie a arrangiamenti più liberi e essenziali, A Few Steps More è un disco ambiguo e avventuroso, che si avvale appieno delle potenzialità di una band completa.

L'inconfondibile stile vocale della Sadier, si presta a picchi emotivi sempre differenti, in contrasto con le percussioni minimali e le atmosfere soffuse della band, grazie anche al calore degli strumenti analogici e al trombone suonato dalla stessa, affascinante chanteuse.

Al Teatro Miela i Monade presenteranno sicuramente "Monstre Cosmic" il loro nuovissimo lavoro, che uscirà proprio il 18 febbraio

La Sadier, parlando dei temi principali dell'album in una intervista ha commentato: "Stavo cercando di scrivere sull'individuo e sulla capacità di ascoltare i desideri individuali. E poi, ho cercato di afferrare l'idea del divenire. Penso che sia un concetto molto importante: che si dovrebbe lasciare alle cose la possibilità di diventare. Io sono diventata una cantante e mi ci sono voluti anni... e voglio che i Monade abbiano la possibilità di diventare una band."

Il nome "Monade" è stato preso dal concetto di "monade psychique" (monade psichica), il termine che Cornelius Castoriadis usava per descrivere la psiche infantile ancora indifferenziata, prima che si divida nell'ego, superego ed es della socializzazione. Lætitia Sadier ha affermato che il nome ha un doppio significato: la parola "monade" deriva dalla radice "mono" (ovvero"uno") ed etimologicamente collegata al termine di ambito discografico "mono", in contrapposizione a "stereo", e di conseguenza si riferisce a Monade come ad un progetto solistico, collaterale agli Stereolab. Il titolo del primo album dei Monade è un tributo ad un gruppo politico libertario marxista fondato da Castoriadis, il gruppo Socialisme ou Barbarie.

Discografia:

Monstre Cosmic [Too Pure, 2008]
A Few Steps More [Too Pure, 2005]
Socialisme ou Barbarie [Drag City, 2003]

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!