Maximilian: Il Principe di Miramare

Notizia inserita il 28/01/2013

Una scena di Maximilian: Il Principe di Miramare

Ritorna al Teatro "Orazio Bobbio" "MAXIMILIAN: Il Principe di Miramare". Il musical su libretto e liriche di Edda Vidiz, musiche di Umberto Lupi e regia di Andrea Binetti andrà in scena venerdì 1 e sabato 2 febbraio 2013 alle ore 20.30 nella versione integrale originale.

Dopo il successo ottenuto la scorsa estate nella splendida cornice del Castello di Miramare, ritorna a grande richiesta venerdì 1 e sabato 2 febbraio 2013 alle ore 20.30 il musical, nella versione originale integrale, "MAXIMILIAN: Il Principe di Miramare", sul sogno imperiale della giovane coppia di principi Massimiliano d'Austria e Carlotta del Belgio, iniziato a Miramare e infranto in Messico,

Austria, Belgio, Francia e Messico si fondono a Trieste nella nuova edizione del musical che, fin dal debutto, nella versione ridotta (definita "ricordi in musica") ha registrato il tutto esaurito, conquistando un parterre internazionale: tra gli spettatori della première, l'arciduca Marco d'Asburgo Lorena, pronipote di Francesco Giuseppe e Massimiliano. L'Arciduca, con commosso entusiasmo, ha definito il musical di Miramare "Musikalisches Gedenken" auspicando di metterlo in programma anche nel parco della Villa imperiale di Bad Ischl di cui è proprietario.

Ottimo connubio della brillante creatività di Edda Vidiz con l'emozionante musica di Umberto Lupi, lo spettacolo torna in scena in una nuova versione teatrale al Teatro "Orazio Bobbio" di via del Ghirlandaio, 12 a Trieste, l'1 e il 2 febbraio alle ore 20.30. Storia e personaggi, danze e costumi si avvicendano alla ribalta dell'appassionante sceneggiatura, in cui risaltano le vibranti suggestioni indotte dalle musiche originali e dalle interpretazioni canore.

Il lavoro si ripresenta con la firma registica dell'eclettico Andrea Binetti, "principe" dell'operetta, che riveste anche i panni di Massimiliano. Accanto a lui, una delle stelle di "MusicalStarTs": la giovane, ma affermata Stefania Seculin, già applauditissima nelle vesti di Carlotta; il brioso interprete di svariate operette Massimo Froli, nei panni di Napoleone III; Elena Centrone, squisita e raffinata cantante, nella doppia veste della sirena Miramar e di Maria Amalia di Braganza.

Rispetto alla precedente edizione risultano di notevole interesse: l'apporto attoriale di Myriam Cosotti nel ruolo della Follia (in realtà la rappresentazione drammatica dell'Imperatrice Carlotta vittima negli ultimi anni di vita dei suoi racconti deliranti e contrastanti, che la resero purtroppo nota ai posteri per il suo squilibrio mentale); di Julian Sgherla nel ruolo del Destino, ovvero dell'Archiatra di corte, testimone e confidente dell' augusta paziente; di Omar Scala nelle vesti dell'architetto Junker.

A dar voce ai delegati messicani, sette elementi del Coro Illersberg, la formazione musicale recentemente premiata con il San Giusto d'Oro 2012: Giulio Micheli, Enzo Semeraro, Matteo Feruglio, Roberto Gerolini, Giovanni Fogar, Ennio Fermo e Mauro Zanchetti.

Il cast si completa con il Corpo di ballo dell'Accademia Artinscena e le spettacolari coreografie di Maria Bruna Raimondi. Costumi, trucco e parrucco sono di Michela Pertot della Emme-Effe Spettacoli.

Lo spettacolo rievoca il sogno di Massimiliano e Carlotta: dalla "scoperta" della baia di Punta Grignani da parte di Massimiliano nel 1855 e la decisione di costruirvi il suo castello, fino alla sua tragica fine messicana nel 1867; ma racconta soprattutto le emozioni e le fragilità, i sogni, le speranze e le infelici ambizioni di questa romantica e sfortunata coppia imperiale, legata da un crudele destino.

La trama rispetta rigorosamente la realtà, quale frutto di un'accurata documentazione di ricerca in archivi storici nazionali e internazionali, anche se i risvolti drammatici della vicenda si bilanciano con momenti di studiata allegoria musicale e interventi onirici, che incorniciano due avvincenti ore di "memorie" indimenticabili.

"MAXIMILIAN: Il Principe di Miramare" è una realizzazione dell'Associazione Culturale El Campanon con il contributo dell'Assessorato alle Attività Produttive della Regione Friuli Venezia Giulia, il supporto della Banca di Credito Cooperativo del Carso di Trieste e in collaborazione con l'Associazione Tredici Casade, l'Accademia Artinscena e l'Associazione Melarancia. Libretto e liriche di Edda Vidiz. Musiche di Umberto Lupi, curatore anche degli arrangiamenti e della registrazione delle basi in studio. Regia di Andrea Binetti.

Prevendita presso la biglietteria del Teatro "Orazio Bobbio" o al Ticketpoint di Corso Italia 6/C a Trieste. Sono previste riduzioni sul biglietto d'ingresso per gli abbonati a La Contrada, i giovani fino ai 18 anni anni, gli over 60, associazioni e circoli aziendali. Parcheggio gratuito per gli spettatori della Contrada presso la Fiera di Trieste (ingresso Piazzale De Gasperi).

La trama

C'era una volta un Principe: il puro, forte e bello Massimiliano d'Austria, che si innamorò di Trieste facendosi costruire un bianco castello nella vicina Miramare.

Come in una bella fiaba Massimiliano sposò la giovane figlia del re del Belgio, la principessa Carlotta. Ma ecco apparire, travestito da benefattore, l'imperatore di Francia Napoleone III il quale, ben presto si trasformò nell'orco cattivo, persuadendo Massimiliano, con false promesse, ad accettare la corona del Messico: la terra di Montezuma, ancora desideroso di vendetta verso "il dio biondo" Cortez , che sterminò il suo popolo.

Massimiliano, giunse in Messico come un nuovo "dio venuto dal mare", convinto di poter di fare il bene per quel paese sconvolto dalla guerra, ma in breve tempo Montezuma portò a termine la sua vendetta: Carlotta impazzì dal dolore e Massimiliano fu fatto fucilare dall'azteco indio Benito JuaÌrez.

E così quella che poteva essere una bella fiaba si trasformò in un dramma che fece palpitare e piangere tutta l'Europa per la tragica fine del puro, forte e bello Massimiliano, diventato per infausto destino Maximiliano Primo, imperatore del Messico!

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Musica e Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!