Muggia Jazz Festival

Notizia inserita il 31/08/2008

Anche nel 2008 per due giorni, la cittadina istroveneta di Muggia (Trieste) tornerà ad essere la capitale italiana del jazz. Il 6 e il 7 settembre 2008 avrà luogo in Piazza Marconi dalle 20 alle 23.30 con ingresso gratuito la 2^ edizione del Muggia Jazz Festival organizzato dall'Associazione B.B.C. in collaborazione con il Comune di Muggia e con il sostegno dell'imprenditore muggesano Dario Samer: ospiti d'eccezione nella due giorni dedicata al meglio del panorama jazzistico tricolore, autentici big della musica "colta" quali Dado Moroni, Gianni Basso, Andy J. Forest, Lluis Coloma, Alvin Queen, Darryl Hall e James Thompson. Ad aprire, sabato 6 alle 18 al Teatro Verdi un importante momento didattico con la lezione-concerto sulla musica di matrice afroamericana dagli anni '70 della Music Academy Jazzfunk Co.

L'edizione 2008 della rassegna è stata presentata ufficialmente oggi (venerdì 29 agosto) a Muggia.

Grandissimi ospiti per un festival d'eccezione dedicato al jazz. Per due giorni, il 6 e il 7 settembre 2008, Muggia, splendida cittadina istroveneta in provincia di Trieste dalle caretteristiche calli, per il secondo anno tornerà ad essere la capitale italiana del jazz, grazie alla seconda, attesa edizione del Muggia Jazz Festival. L'organizzazione è a cura dell'Associazione culturale musicale Boogie Bite Corporation con la collaborazione del Comune di Muggia e con il sostegno, in qualità di sponsor, della Samer & Co. Shipping Srl.

A salire sul palco della centralissima piazza Marconi, di fronte al suggestivo Duomo muggesano e accanto al Palazzo del Municipio, dalle 20 alle 23.30 saranno alcuni big e delle autentiche leggende del jazz, del blues e del rock nazionale e internazionale, a cominciare dalla Music Academy Jazzfunk Co. con la partecipazione della Brass section di NBE-Conservatorio "G. Tartini" di Trieste che darà vita alle 18 a una lezione-concerto sulla musica di matrice afroamericana dagli anni '70, il Dukes of Rhythm duo composto dal vulcanico Stefano Franco (detto Boogieman) al pianoforte e dal grande sassofonista (tra gli altri) di Zucchero, James Thompson, l'Andy J. Forest Band, Lluis Coloma e il Dado Moroni Trio con Darryl Hall e Alvin Queen featuring Gianni Basso e Dino Piana. Tutti i concerti sono a ingresso libero e in caso di maltempo si svolgeranno presso il Teatro Verdi di Muggia, in via S. Giovanni, 4.

La rassegna è stata presentata oggi, venerdì 29 agosto 2008 alle ore 11.00 presso il bar del Teatro Verdi di Via S. Giovanni 4 a Muggia (TS), alla presenza del Sindaco di Muggia, Nerio Nesladek, dell'l'Assessore alla Cultura e Promozione della Città, Roberta Tarlao, e del Direttore artistico della rassegna, Stefano Franco.

La scelta di istituire a Muggia un festival jazz - è stato detto nel corso della presentazione - si collega al fatto che Trieste e le sue zone limitrofe vantano una grandissima tradizione jazzistica. Del resto, da molti anni ormai la musica jazz è entrata a pieno titolo nella cultura musicale in Italia e in Europa. Le giornate dedicate al jazz si sono moltiplicate e in alcuni casi hanno dato vita a festival permanenti tra i quali "Umbria Jazz" appare il più famoso. Ma anche altre città ne hanno seguito l'esempio e così oggi è difficile rendere conto di tutte le iniziative in atto. Per non parlare delle località più vicine a noi come Vicenza, Gorizia e Udine che hanno tutte un proprio festival jazz, che si rinnova e arricchisce di anno in anno.

Dal 2007 il panorama jazzistico nazionale può vantare una nuova rassegna: per iniziativa del noto pianista triestino Stefano Franco, che ne è il direttore artistico, la cittadina istroveneta di Muggia vedrà esibirsi alcuni tra i più prestigiosi jazzisti che hanno lasciato un segno indelebile nel panorama musicale del XX secolo.

L'affascinante scenario di Muggia farà da sfondo e quasi da protagonista del festival, i cui concerti si svolgeranno all'aperto il 6 e il 7 settembre nella piazza principale.

Il Comune di Muggia ha voluto dare vita a questo evento allo scopo di far conoscere meglio le potenzialità e le attrattive che la pittoresca cittadina può offrire ai sempre più numerosi visitatori. A far nascere l'iniziativa ha contribuito in modo determinante l'imprenditore Dario Samer, che ha individuato in Muggia il luogo ideale per l'organizzazione di eventi di un certo spessore culturale.

Chi si recherà a Muggia il 6 e il 7 settembre potrà constatare di persona che il jazz trova le proprie radici nel blues, nello swing e nel rock'n'roll.

I concerti avranno inizio alle 20 e termineranno alle 23.30.

La full immersion nel jazz d'autore avrà inizio il settembre alle 18 con una lezione-concerto sulla musica di matrice afroamericana dagli anni '70 della Music Academy Jazzfunk Co. con la partecipazione della Brass section di NBE-Conservatorio "G. Tartini" di Trieste. Seguirà alle 20 ma in piazza Marconi l'eccezionale The Dukes of Rhythm duo composto dal vulcanico Stefano Franco (detto Boogieman) al pianoforte e dal grande sassofonista (tra gli altri) di Zucchero, James Thompson. Concluderà la prima serata l'esibizione dell'Andy J. Forest Band.

La seconda e conclusiva giornata vedrà salire ed alternarsi sul palco, sempre dalle otto di sera alle undici e mezzo, saranno Lluis Coloma e il Dado Moroni Trio featuring Gianni Basso e Dino Piana.

L'ingresso agli spettacoli, che in caso di maltempo verranno spostati al Teatro Verdi, come detto è libero.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!