Viaggiando con la multivisione

Notizia inserita il 29/07/2008

Viaggiando con la multivisione

RACCONTI FOTOGRAFICI DI VIAGGIO, NATURA ED ARTE, REALIZZATI IN MULTIVISIONE CON PIU' PROIETTORI DI DIAPOSITIVE O DIGITALI

Venerdė 1 agosto 2008 - ore 21:30

Serata all'aperto nel piazzale antistante il Municipio del Comune di Sgonico. (o in caso di maltempo nel Centro Sportivo e Culturale)

IL CIELO PROFONDO, reportage naturalistico, C'č un cielo sopra di noi, e un altro sotto, che si vede meglio con l'anima che non con gli occhi. E' il cielo degli speleologi, quello profondo, quello che anche solo pochi palmi sotto il suolo che calpestiamo č una "ricchezza di ignoto", č terra di scoperta, č sincero desiderio di ricerca e di confronto con la natura e con se stessi. Il Cansiglio attraverso gli occhi di chi percorrendolo vede il cielo sopra di noi, e attraverso sensazioni ed emozioni di chi vive quello profondo!

L'INIDA DEL BRAHMAPUTRA, reportage di viaggio Un viaggio in una regione culturalmente molto diversa dal resto dell'India dove la filosofia tibetana si incrocia con quella birmana, il buddismo lascia spazio all'animismo. Le numerose tribų, isolate per centinaia d'anni, hanno storia, cultura e dialetti fra loro molto diversi . Terra della tigre, del raro rinoceronte unicorno e del mitico mitum.

ATTESE.., reportage naturalistico Il divenire della natura č una costante e paziente ATTESA dei piccoli segni che in essa cambiano; a volte repentinamente, altre con piacevole lentezza... e quasi sempre silenziosamente. Cosė come nella vita di ognuno, č l'attenzione alle piccole cose, ai piccoli segni che ci rende consapevoli dei grandi e piccoli cambiamenti che avvengono nelle nostre vite.

POPOLI DEL MONDO: VIETNAM, reportage etnografico La parte nord, tra Cina e Laos, č un vero e proprio crocevia di popoli tra loro molto diversi. Mercati pieni di colore e di festosa animazione. I costumi pių variopinti a fianco delle casacche nere o bianche; i monili d'argento e le gonne riccamente decorate a fare da cornice ai severi abiti dei contadini. Verdi risaie e lussureggianti foreste.

LA TERRA DELLE PIETRE URLANTI, reportage di viaggio Un viaggio attraverso i luoghi della memoria Armena nell'Anatolia Orientale. In questo scenario incontaminato poche cose sono sopravvissute ai vandalismi e all'incuria. Resti millenari divenuti cave di pietra, ricoveri e stalle, qualche volta moschee. Fra le rovine coperte dalla vegetazione si intravedono visioni di morte.

LA DODICESIMA LUNA, reportage di viaggio Nella Thailandia di oggi con le sue molteplici contraddizioni e in pieno sviluppo economico, colpisce il fatto che milioni di persone si raccolgano sulle rive dei fiumi nella notte di plenilunio del dodicesimo mese lunare. Un festa per ringraziare ora come 700 anni fa la dea dell'acqua Mae Kongha a cui si offre un dono per farsi perdonare di aver inquinato l'acqua e l'occasione per esprimere desideri e affidarli al Krathong (piccolo vascello fatto con foglie di banano intrecciate ) che, illuminato da una candelina, naviga con altri migliaia nelle acque dei fiumi creando un'atmosfera carica di suggestione.

OKAVANGO, reportage di viaggio L'onda di piena nasce dalle montagne e dalla foreste dell'Angola, discende i letti dissecati dai fiumi, bagna le pianure, ridona la vita ai pascoli del Botswana. Infine si apre a ventaglio in un delta irreale di acqua e verde, destinata a perdersi nel mare di sabbia del Kalahari. Si rinnova cosė, ogni anno, il paradosso geografico dell'Okavango, il fiume che muore nel deserto senza mai riuscire a vedere l'oceano.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!