Tartini 110... & lode. Eventi e serate di musica in vista una sede nuova per i triestini

Notizia inserita il 31/12/2013

Il 2014 del Conservatorio Tartini si apre con eventi e serate di musica per la città. In vista una sede tutta nuova e 'interattiva' per la citta' e i triestini.

Mentre e' partito il rush finale per l'ampliamento della sede del Conservatorio - un nuovo 'pianeta musica' per la citta' - si inaugura venerdi' 10 gennaio la rinnovata Sala Tartini. mercoledi' 8 gennaio l'intitolazione della storica biblioteca al musicologo Vito Levi. domenica 12 gennaio l'inaugurazione ufficiale dell'anno accademico in Sala Tripcovich.

TRIESTE - Si apre nel segno dei festeggiamenti per i 110 anni dalla sua fondazione il nuovo anno del Conservatorio Tartini di Trieste: domenica 12 gennaio 2014, alle 20.30 nella Sala Tripcovich è in programma l'inaugurazione ufficiale dell'Anno Accademico 2013 - 2014, con la cerimonia di consegna dei premi speciali di studio ai migliori diplomati dell'anno 2013 e con il concerto affidato all'Orchestra d'archi e all'Orchestra sinfonica del Tartini.

L'Orchestra Tartini

Come sempre, e come nella tradizione degli eventi musicali promossi dal Conservatorio, il concerto inaugurale sarà liberamente aperto alla città e a tutti gli spettatori interessati.

«Quest'anno - spiega il presidente del Conservatorio Mario Diego - l'appuntamento in Sala Tripcovich rientra in un articolato cartellone di eventi e proposte organizzate per 'fare festa' con Trieste: Tartini 110 & lode sigla idealmente lo start up verso una meta da anni auspicata, l'ampliamento della sede del Conservatorio e la sua trasformazione in un 'pianeta musica' per la città, interattivo non solo dal punto di vista della didattica e formazione musicale, e non solo per le proposte musicali e di intrattenimento - che il Tartini offre in media una sera su tre nel corso dell'anno - ma anche per la fruizione di ulteriori spazi del Conservatorio». «Come la biblioteca - segnala il direttore del Tartini Massimo Parovel - che rappresenta un prezioso patrimonio di storia e 'radici' musicali di Trieste: allestita nel 1903, anno in cui il Liceo musicale Tartini iniziò la sua attività, la biblioteca documenta nelle sue raccolte lo svolgersi dell'attività didattica musicale e la ricca vita artistica del capoluogo giuliano.

Mercoledì 8 gennaio la biblioteca del Tartini sarà ufficialmente intitolata al musicologo Vito Levi, che per lunghi anni l'ha diretta e formata con impronta inconfondibile: nei programmi la biblioteca troverà sede negli spazi al piano terra del corpus del Conservatorio, e sarà quindi più facilmente accessibile alla consultazione del pubblico, che potrà approfondire gli acquisti operati a più riprese e i lasciti di importanti protagonisti della vita musicale triestina tra Otto e Novecento».

Zari percussion Duo

Venerdì 10 gennaio è poi in programma l'inaugurazione ufficiale della restaurata Sala Tartini, l'ampio Auditorium del Conservatorio con capienza di 150 posti a sedere, dedicato agli eventi di rilievo nell'attività annuale del Tartini. L'evento, in programma alle 20.30, è organizzato in collaborazione con la Provincia di Trieste e proporrà l'esibizione di allievi che si sono distinti nei mesi scorso, affermandosi in prestigiosi concorsi nazionali: come il pianista Nicola Losito, il Trio Rusalka, il fisarmonicista Ghenadie Rotari E lo Zari Percussion Duo, intergrati dal Coro accademico del Conservatorio Tartini.

Info: www.conservatorio.trieste.it

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Musica e Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!