Blanc et noir: serata omaggio ad Astor Piazzolla

Notizia inserita il 04/06/2016

DI SCENA IL FISARMONICISTA OZREN GROZDANIC IN CONCERTO CON IL QUARTETTO D'ARCHI CONTEMPORANEO 4TET (SNEŽANA ACIMOVIC E DRAGANA GAJIC VIOLINI, LIUBOV ZURAEVA VIOLA, DAVIDE FORTI VIOLONCELLO): INSIEME ESEGUIRANNO "FIVE TANGO SENSATIONS". SUBITO DOPO SPAZIO AL DUO ASPERA COMPOSTO DA GHENADIE ROTARI ALLA FISARMONICA E VALENTINA VARGIU AL PIANOFORTE, DI SCENA IN "CUATRO ESTACIONES PORTEÑAS".

"Blanc et noir" è il titolo del ciclo di concerti dedicati alla tastiera del cartellone Primavera - Estate della Stagione concertistica 2016 del Conservatorio Tartini. Il prossimo concerto, lunedì 6 giugno alle ore 20.30 in Sala Tartini, è dedicato in particolare alla fisarmonica, con un programma che vuole essere un omaggio ad Astor Piazzolla.

L'ingresso è libero, previa prenotazione.

Il duo Aspera

Il concerto è una collaborazione fra la classe di Fisarmonica e il Dipartimento di Musica da camera e d'insieme del Conservatorio Tartini. (Info tel. 040.6724911 www.conts.it.) Si articolerà in due parti: nella prima si esibirà il fisarmonicista Ozren Grozdanić, accompagnato dal Quartetto d'Archi Contemporaneo 4tet composto da Snežana Acimovic e Dragana Gajic (violini), Liubov Zuraeva (viola) e Davide Forti (violoncello) che proporrà i "Five Tango Sensations" di Piazzolla. Nella seconda parte spazio al Duo Aspera composto da Ghenadie Rotari alla fisarmonica e Valentina Vargiu al pianoforte, con le "Cuatro Estaciones Porteñas" dello stesso compositore.

Il linguaggio ritmico, lo spirito fortemente drammatico e passionale, i vividi colori sono gli elementi fondamentali a cui Piazzolla si ispira per creare composizioni "quasi" classiche per struttura ed elaborazione, servendosi di tutti gli strumenti espressivi della musica "colta" e del jazz. La sua posizione di rottura con l'estetica del tango tradizionale lo porterà ad una scrittura tanto originale da rivoluzionare i caratteri popolari del genere collocando il tango definitivamente al di là del tempo e dello spazio.

Il fisarmonicista croato Ozren Grozdanic, classe 1988, Primo premio al concorso "Susret harmonikaša" di Pola nel 2010, vive e lavora a Fiume. Ha tenuto concerti in Croazia, Portogallo, Italia, Norvegia, Stati Uniti, Serbia e Grecia. Attualmente sta completando gli studi di fisarmonica al Conservatorio "G. Tartini" di Trieste nella classe di Corrado Rojac.

Il Quartetto d'archi Contemporaneo 4tet si è formato all'interno del "Laboratorio di Quartetto d'archi del XX e XXI secolo" nell'ambito del Biennio Specialistico Interpretativo di II livello del Conservatorio "G. Tartini" di Trieste sotto la guida del docente Andrea Amendola.

Il Duo Aspera si è formato nel 2013 al Conservatorio "G. Tartini" di Trieste su iniziativa di due giovani musicisti, la pianista Valentina Vargiu e il fisarmonicista Ghenadie Rotari. Il Duo si propone di approfondire il repertorio già esistente per fisarmonica e pianoforte e di arricchirlo ed integrarlo sia con brani trascritti attingendo ai repertori con organici diversi, sia con musiche scritte appositamente per lo stesso Duo da compositori contemporanei.

Ha tenuto concerti anche all'Accademia di Musica di Lubiana (Slovenia) e all'Accademia di musica di Pola (Croazia), dove è stato uno degli ospiti di rilievo in occasione della celebrazione dei vent'anni di apertura della cattedra di Fisarmonica nella stessa Accademia croata. In luglio 2015 il Duo Aspera è risultato vincitore del "Sony Classical Talent Scout" e si è esibito per il Madesimo Music Festival. Ha effettuato concerti e registrazioni per la RAI, Radio Televisione Slovena, Radio Capodistria, Radio Classica Milano e Venice Classic Radio. Attualmente si sta perfezionando con il Trio di Parma (Ivan Rabaglia, Enrico Bronzi e Alberto Miodini) alla "International Chamber Music Academy" di Duino.

Per informazioni, Conservatorio Tartini tel. 040.6724911 www.conts.it

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Musica e Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!