Viva la musica viva: Paolo Zanzu e il cembalo errante

Notizia inserita il 28/11/2012

Paolo Zanzu al clavicembalo

Viva la musica viva

Giovani Interpreti
Paolo Zanzu e il cembalo errante

Trieste - Paolo Zanzu insieme a Wuderkammer ci porta, giovedì 29 novembre nel Museodella ComunitàEbraica"Carlo e Vera Wagner", alle ore 21, in quell'Italia musicale che entra splendida nel fantastico primo barocco, quando il clavicembalo è il principe degli strumenti. Le sue corde, comestrade lunghe e perfette lo portano in tutte legrandi città italiane, arisuonare nelle corti dei Gonzaga, degli Este, dei Dogi veneziani, dei nobiliromani.Il Cembalo errante risuona sotto le dita dei piùgrandi musicisti del tempo, sia nel repertorio a lui precisamente dedicato cheper la sua dote di riproduttore di musica: lo strumento chepoteva cantaretutte le voci insieme, trasporre, riassumere tutte le caratteristiche della nuova avanguardia, fatta di basso continuo e fantasiosi virtuosismi. Suona per la sezione Giovani Interpreti musiche di Salamon Rossi, musicista alla corte di Mantova con il suo "nuovo stile" barocco, libero e sorprendente, Toccate di Frescobaldi, esempi di virtuosismo come la Toccata IX "Non senza fatiga si giunge al fine" e ancora Ricercari e Partite e Variazioni, su temi spesso di origine popolare, che sotto le dita di maestri diventavano opera colta a dilettare il ricco committente, a far danzare l'uomo della strada.

Ingresso libero, per informazioni www.wunderkammer.trieste.com

Paolo Zanzu

Paolo Zanzu è nato a Cagliari nel 1984. Comincia giovanissimo lo studio del clavicembalo che prosegue sotto la guida di Paola Erdas.

Dal 2004 vive a Parigi dove è allievo di Nolle Spieth prima di entrare al Conservatoire Nationale Superieure dove si diploma successivamente con il Massimo dei voti in clavicembalo e basso continuo.

Grazie a una borsa Erasmus, Paolo studia alla Royal Academy a Londra con Carole Cerasi e James Johnstone e frequenta I Corsi dellAccademi Chigiana di Siena sotto la guida di Christophe Rousset.

Paolo Zanzu al clavicembalo

Oltre alla carriera di solista che lo porta a esibirsi in Asia e in Europa e registrare per la Radio e la Televisione francese, Paolo parallelamente svolge una brillante carriera in seno a Les Arts Florissants (William Christie) in qualità di assistente, maestro di canto e continuista. Collabora anche con le Cercle de l'Harmonie (Jérémie Rhorer) e con direttori quali Marc Minkowski, Emmanuelle Ham et Jonathan Cohen con cui ha suonato nelle più prestigiose sale del mondo. Paolo Zanzu ha diretto l'Orchestre de chambre du Luxembourg e più recentemente una rappresentazione dell' INcoronazione di Poppea di Monteverdi al Festival de Glyndebourne.

Nel 2008 fonda l'ensembre Le Tic Toc Choc.

Paolo Zanzu al clavicembalo

Nell'agosto del 2010 è vincitore del Terzo premio al concorso Internazionale di Calvicembalo di Bruges, Belgio.

Dal 2011 insegna Basso Continuo al Conrevatoire Royale de Bruxelles.

Paolo Zanzu al clavicembalo

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!