Programma della Stagione 2010-2011 della Società dei concerti

Notizia inserita il 10/06/2010

SOCIETA' DEI CONCERTI TRIESTE
STAGIONE 2010 - 2011

Il Rossetti, 8 novembre 2010 - 11 aprile 2011

Tredici concerti in cartellone dall'8 novembre 2010 all'11 aprile 2011, scandiranno la Stagione 2010 - 2011 della Società dei Concerti di Trieste, che sigla il suo 79° anno sociale, di scena come sempre il lunedì sera al Rossetti, con un palmares di grandi ospitalità nazionali e internazionali: dalla serata davvero speciale con la prestigiosa Orchestra di Mantova integrata dall'eccezionale apporto solistico di Angela Hewitt al brillante concerto conclusivo, affidato all'Ensemble percussivo Tetraktis, guest star il clarinettista Alessandro Carbonare.

E sarà il Trio di Parma, eccellenza della scena cameristica nazionale, a inaugurare, lunedì 8 novembre, la nuova Stagione Sdc, nel segno di una serata interamente dedicata a pagine di Schubert, con l'esecuzione del Trio n 1 op. 99 in si b maggiore e del Trio n 2 op. 100. Un'occasione preziosa per ritrovare a Trieste la blasonata formazione italiana, che passerà il testimone, per il secondo concerto stagionale, lunedì 15 novembre, a un talento in rapidissima ascesa nel panorama musicale internazionale, il pianista Kit Armostrong, nei mesi scorsi al fianco della Gewandhausorchester Orchestra diretta da Riccardo Chailly, affermato anche nell'ambito della composizione con i suoi pezzi per pianoforte solo, tre quartetti per archi, un quartetto per pianoforte, due quintetti per pianoforte, un quintetto per fiati e la Sinfonia "Celebration" (2000), eseguita per la prima volta dalla Pacific Symphony Orchestra. A Trieste Armstrong presenterà pagine di J. S. Bach (Invenzioni a tre voci BWV 787-801), W. A. Mozart (Sonata KV 310), B. Bartok (All'aperto) e R. Schumann (Kinderszenen op. 15). Terzo appuntamento, lunedì 29 novembre, con una straordinaria icona della musica internazionale, la pianista Angela Hewitt, che a Trieste affiancherà l'Orchestra di Mantova per una serata imperdibile, e interamente dedicata a Mozart, in cui risuoneranno il Concerto n. 21 in do maggiore KV 467 e il Concerto n. 20 in re minore KV 466. Repertorio di estrema piacevolezza per la quarta serata in cartellone, lunedì 6 dicembre, affidata al Duo fisarmonica - violoncello composto dal musicista triestino Corrado Rojac e dallo sloveno Rejka Lukic: in programma una selezione di musiche da J. S. Bach (Sonata in sol minore BWV 1029, nell'adattamento di C. Rojac), A. Kusjakov (Sonata n.1 per fisarmonica), L. Bernstein (da Mass: Meditazione n.3, nella versione per vc. e fisarm. di C. Rojac), G. Ligeti (Sonata per violoncello solo) e A. Piazzolla (Le Grand Tango, adattamento per vc. e fisarm. di C.Rojac). Lunedì 13 dicembre i riflettori saranno puntati sul Quartetto d'archi polacco Apollon Musagète, costituitosi nel 2006 a Vienna, e subito vincitore di numerosi riconoscimenti internazionali. Determinazione, coerenza, fantasia e impegno sono qualità tipiche dell' Apollon Musagete, celebrate dalla critica europea: a Trieste presenteranno pagine di L.V. Beethoven (Quartetto n.4 op.18 ), J. T. Veldhuis (Quartetto n.3), F. Schubert (La Morte e la Fanciulla).

Due grandissimi talenti musicali, integrati in un affiatato Duo che ha siglato molte importanti performance, saranno chiamati a inaugurare il cartellone 2011 della Sdc Trieste: lunedì 10 gennaio, al Rossetti saranno di scena la pianista Maureen Jones e il violoncellista Enrico Bronzi, impegnati in un repertorio dedicato a F. Chopin (Polacca Brillante op.3), J. Brahms (Sonata in fa maggiore op.99) e S. Rachmaninov (Sonata op.19 in sol minore).

Lunedì 17 gennaio spazio al Quartetto Pavel Haas, una delle "rising stars" della scena musicale internazionale, a Trieste per un concerto che sarà dedicato a musiche di B. Britten (Tre divertimenti ), A. Dvorak (Quartetto op. 96), L. v. Beethoven (Quartetto op. 59 n 1). La giovane e talentuosa pianista georgiana Khatia Buniatishvili, celebrata dalla stampa russa dopo le esibizioni a Mosca, e dopo una superba esecuzione del Primo Concerto di Tchaikovsky con l'Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo, farà tappa al Rossetti lunedì 7 febbraio: per la sua serata triestina risuoneranno pagine di F. Liszt (Sonata, Mephisto-Valse), F. Chopin (Sonata n. 2), I. Stravinskij (Tre Movimenti da Petrouchka). Maestria, eleganza, intensità, complicità e novità risuoneranno nella successiva proposta concertistica, affidata lunedì 14 febbraio al Quartetto Ebène, uno dei quartetti d'archi più famosi d'Europa, di scena al Rossetti con una selezione di pagine musicali da C. Debussy (Quartetto in sol minore op. 10), G. Fauré (Quartetto in mi minore op 121) e M. Ravel (Quartetto in fa maggiore).

Una delle formazioni di riferimento della scena musicale mitteleuropea, l'austriaco Eggner Trio, ospite già la scorsa stagione del cartellone della Sdc di Trieste, si esibirà al Rossetti lunedì 28 febbraio: nel loro repertorio musiche di F. J. Haydn (Trio in do maggiore, Hob. XV: 27), L. v. Beethoven (Trio in sib maggiore, op. 11) e A. Dvorac (Trio Nr 3 fa minore, op. 65).

Lunedì 14 marzo, un recital pianistico di straordinario interesse: al Rossetti sarà infatti di scena il pianista tedesco Martin Helmchen, uno degli interpreti più sensibili e celebrati delle ultime generazioni, appassionato cultore della musica da camera, impegnato spesso al fianco di artisti come Heinrich Schiff, Marie-Elisabeth Hecker, Gidon Kremer, Tabea Zimmermann, Julian Banse, Julia Fischer e Lars Vogt. Al Rossetti presenterà un repertorio con musiche di J. S. Bach (Partita n.1 in si b maggiore BWV 825 "Klavierubung" Vol.1), A. Schoenberg (6 Klavierstucke op.19), F. Mendelssohn (Lieder ohne Worte op.67 Heft 6) e L. v. Beethoven (Sonata n.29 in si b magg op.106).

Penultimo concerto in cartellone, lunedì 28 marzo, con una delle formazioni più amate della scena internazionale, il Duo composto dalla pianista israeliana Yaara Tal e dal suo compagno tedesco, Andreas Groethuysen, ospiti abituali di sale prestigiose in tutto il mondo: una formazione caratterizzata dalla costante ricerca di nuovi programmi, con una particolare attenzione verso i tesori musicali meno eseguiti. A Trieste proporranno musiche di F. Schubert (Duo in la minore ("Lebenssturme") D 947, Rondò in la maggiore D 957, Fantasia in fa minore D 940) e di J. Brahms (Concerto per pianoforte in re minore n. 1 op. 15, nella trascrizione di Brahms per pianoforte a quattro mani). Gran finale, lunedì 11 aprile, nel segno di un'alchimia davvero preziosa: quella che impegnerà Tetraktis Percussioni, identificato come una delle formazioni più brillanti, innovative e lungimiranti sulla scena italiana, e il Primo Clarinetto dell'Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Alessandro Carbonare, solista abituale al fianco di artisti quali Mario Brunello, Alexander Lonquich, Andrea Lucchesini, Il Trio di Parma, Enrico Dindo, Massimo Quarta, Luis Sclavis, Enrico Pieranunzi e molti altri. Decisamente vario e articolato il repertorio scelto per la serata triestina, che proporrà pagine musicali di S. Reich (Music for pieces of wood per 4 esecutori), I. Stravinskij (3 pezzi per Clarinetto solo), T. Monk (Suite), Cage (Third Constrution), M. Curcio (Giardini di Istanbul), G. Sollima (Millennium Bug), F. Zappa ( FZ for Alex), B. Kovacs (Sholem - alekhem, rov Feidman).

TESSERAMENTI: sono già operative le conferme dei tesserati alla precedente Stagione; da lunedì 4 a sabato 16 ottobre, presso Ticket Point Trieste (Corso Italia 6/c, 34121 Trieste tel. 040 3498276/77), si potranno sottoscrivere i nuovi tesseramenti alla Stagione 2010 - 2011 della SdC Trieste. Info: Società dei Concerti di Trieste: via Cesare Beccaria, 8 TS

Orario segreteria: lunedì, mercoledì e venerdì ore 9.30 - 11.30 telefono +39 040 362408

Fax +39 040 362409 e-mail: societadeiconcerti@libero.it www.societadeiconcerti.net

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!