Uno sguardo verso il cielo: incontro sul rock progressivo

Notizia inserita il 08/12/2008

Dalla nascita alla fine degli anni'60 alle nuove realtà di oggi: a Trieste una tavola rotonda sul progressive-rock, con la partecipazione di Donella Del Monaco degli Opus Avantra e di tanti giovani gruppi

Uno sguardo verso il cielo: la lunga storia del rock progressivo italiano

L'associazione Musica Libera nell'ambito del Progetto Ricrerock in collaborazione con i Poli di Aggregazione Giovanile del Comune di Trieste - Area Educazione Università e Ricerca, Servizi Educativi Integrati per l'Infanzia, i Giovani e la Famiglia

presenta:

UNO SGUARDO VERSO IL CIELO
LA LUNGA STORIA DEL ROCK PROGRESSIVO ITALIANO

A cura di Donato Zoppo e Francesca Grispello

Sabato 13 dicembre 2008
ore 16.00
Polo di Aggregazione Giovanile "E. Toti"
Piazza della Cattedrale, 4/a - San Giusto
Trieste

Con i gruppi:
Passover
Garden Wall
Sinestesia
J'Accuse
Watashiwa Cactus
Mr. Moog
Mike 3rd degli Hypnoise
Aphelion
Magnetic Sound Machine

E con la partecipazione straordinaria di:
Donella Del Monaco (Opus Avantra)

Esposizioni di vinili d'epoca a cura di Maurizio Giugovaz

1968: Senza Orario, Senza Bandiera, il celebre disco dei New Trolls firmato con Fabrizio De Andrè, lancia una nuova direzione per il rock italiano. Di lì a poco nomi come Le Orme, Osanna, The Trip e Delirium avrebbero approfondito quella traccia, e con Premiata Forneria Marconi, Banco del Mutuo Soccorso e Area il rock progressivo italiano avrebbe avuto completa autonomia stilistica e notorietà internazionale. A 40 anni dal 1968, è possibile trarre un bilancio sulla nascita, la decadenza e il ritorno di questo importante fenomeno musicale, ed è doveroso verificare cosa resta oggi di quell'epoca di liberazione e creatività.

Sabato 13 dicembre 2008 a Trieste si svolgerà un imperdibile incontro per analizzare la genesi, il trionfo, la fine e la rinascita del rock progressivo italiano, ancora amatissimo in tutto il mondo. Coordineranno la tavola rotonda i giornalisti Francesca Grispello e Donato Zoppo, con proiezioni di videoclip vintage e l'esposizione di vinili d'epoca a cura del coordinatore della Mostra del disco di Trieste Maurizio Giugovaz. Special guest il celebre soprano Donella Del Monaco, artefice del progetto Opus Avantra, da poco ricostituito, che racconterà la sua lunga attività d'avanguardia tra anni '70 e 2008.

Sarà l'occasione anche per verificare lo stato di salute del prog italiano, con la partecipazione di formazioni contemporanee come Passover, Garden Wall, Sinestesia, J'Accuse, Mr. Moog, Watashiwa Cactus, Mike 3rd degli Hypnoise, Aphelion e Magnetic Sound Machine, che porteranno le loro esperienze. Un movimento ancora vivo e vegeto, con pubblicazioni di dischi e libri, con festival e rassegne, ascoltatori sempre attenti e informati, e una credibilità internazionale mai offuscata, come conferma la recente tournée canadese della PFM.

Info:

Musica Libera:
http://www.musicalibera.it

Ricretoti:
http://www.ricretoti.it

Donato Zoppo:
http://www.donatozoppo.blogspot.com

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!