Sala Bartoli: 'Indemoniate'

Notizia inserita il 24/04/2008

"Indemoniate di Carlo Tolazzi e Giuliana Musso Ŕ la nuova produzione del Teatro Club Udine e dello Stabile regionale in scena alla Sala Bartoli in prima nazionale da lunedý 29 ottobre: lo spettacolo nasce da un lungo percorso laboratoriale e s'incentra sull'enigmatica vicenda delle "indemoniate" di Verzegnis. La regia Ŕ firmata da Massimo Somaglino, a capo di un preparatissimo cast di interpreti".

Non Ŕ la prima volta che a distanza di pochi mesi, lo Stabile regionale Ŕ indotto a riproporre un titolo che ha ottenuto particolare consenso: Ŕ accaduto con produzioni quali Bonjour Triestesse di SoldÓ-Kobal, A Different Language con Sergio Romano e Selina Boyack, Lei dunque capirÓ di Claudio Magris (ritornato per ben tre volte alla Sala Bartoli), ed ora con Indemoniate, che ha debuttato nell'ottobre scorso con pieno successo di pubblico e critica.

Un esito a cui i due produttori - Teatro Club di Udine e Teatro Stabile del Friuli-Venezia Giulia - guardano con particolare soddisfazione, poichÚ il progetto di Indemoniate Ŕ stato fortemente voluto e condiviso.

Indemoniate ritorna dunque alla Sala Bartoli da venerdý 4 a sabato 6 aprile alle 21 (con l'unica pomeridiana domenica 6 alle 17).

Il lavoro, supportato dalla originale drammaturgia a quattro mani firmata da Giuliana Musso e Carlo Tolazzi, vede in scena un sestetto di espertissimi attori: Sandra Cosatto (la madre, Maddalena Vidusson), Marta CuscunÓ (Margherita Vidusson), Fabiano Fantini (il parroco, Don Giovanni), Riccardo Maranzana (il dottor Franzolini), Federico Scridel (il matto) e Massimo Somaglino (il sindaco di Verzegnis/un medico), quest'ultimo anche responsabile della regia. Un folto cast, cui si aggiungono anche l'apporto di Belinda De Vito, per i costumi e gli elementi di scena, di Claudio Parrino (per le musiche e il disegno luci) e di Marta Bevilacqua (per la consulenza coreografica).

Indemoniate vive dei tanti strati e spunti raccolti intorno alla enigmatica vicenda delle "indemoniate" di Verzegnis. Al centro del testo Ŕ infatti il clamoroso caso di possessione collettiva femminile che perturb˛ la piccola comunitÓ carnica per un anno, dal 1878 al 1879, e si esaurý solo in virt¨ del draconiano intervento delle forze dell'ordine e del successivo internamento coatto nel manicomio di Udine di 17 donne.

Che fosse una forma di protesta verso la miseria che attanagliava il popolo in quegli anni, o una emersione di strati profondi della psiche collettiva, un sintomo di malessere femminile o un caso di istintiva anarchia, di fatto l'episodio sollecita e chiama in causa approcci pluridisciplinari - storico, antropologico, religioso, politico - e, come tale, dopo un primo studio pionieristico del 1989 di Luciana Borsatti (riedito nel 2002), ha suggestionato anche lo scrittore-giornalista triestino Pietro Spirito, che sul fatto ha costruito un affascinante romanzo, e ha ispirato un video-documentario del regista Giampaolo Penco.

Da ultima, con la forza di una originale rilettura, giunge ora questa piÚce, con cui si ridanno corpo e voce a una storia oscura di donne che, negate per secoli alla parola, hanno trovato lo sfogo per l'espressione di sÚ nel deliquio e in una perturbante fisicitÓ.

Ma intorno a loro, e sopra di loro, vigilava il potere, che - come ogni potere, in ogni tempo - al di lÓ dello sbigottimento iniziale e degli scontri interni di competenze e autoritÓ, si Ŕ poi chiuso a riccio e ha ribadito la propria necessitÓ, o la propria impotenza, con la sola forza della repressione.

In scena alla Sala Bartoli fino a domenica 6 aprile alle ore 17, Indemoniate di Carlo Tolazzi e Giuliana Musso, per la regia di Massimo Somaglino Ŕ un appuntamento di grande suggestione, da non perdere: biglietti sono ancora disponibili presso i consueti punti vendita della Biglietteria del Politeama Rossetti (da martedý a sabato 8.30-12.30, 15.30-19) e del Ticket Point di Corso Italia (giorni feriali 8.30-12.30, 15.30-19) presso il Centro Commerciale Torri d'Europa e presso Agenzia Bagolandia (via S.Marco 45, da lunedý a venerdý 9-13 e 16-19; sabato 9-12), Agenzia Peekabooh (Muggia, Riva De Amicis, 21, da lunedý a venerdý 9-12.30, 16-19; sabato 9-12) e presso le agenzie di Monfalcone (Agenzia Universal), Gorizia (Agenzia Appiani), San Vito al Tagliamento (Agenzia Medina Viaggi), Udine (Biglietteria del Teatro Nuovo Giovanni da Udine), Venezia (Agenzie IAT di Piazzale Roma, San Marco e Bookshop di Venice Pavillon), Mestre (Agenzia FelicitÓ Viaggi), Vittorio Veneto (Agenzia Medina Viaggi) e Vicenza (Agenzia Vicenza.com) e presso le altre Agenzie del Circuito Charta presenti sul territorio nazionale (elenco sul sito del Teatro). Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.ilrossetti.it. e al tel. 040/3593511.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!