Trieste ricorda Schiller: concerti, letture e conferenze

Notizia inserita il 6/11/2009

TRIESTE - Per celebrare i 250 anni dalla nascita dello scrittore e drammaturgo Friedrich Schiller, l'Associazione Culturale Friedrich Schiller di Trieste ha in programma un calendario denso di appuntamenti: concerti, conferenze e letture per ricordare questo autore di drammi, poesie e saggi storici e filosofici, che s'iscrivono, per il forte accento posto sulla libertà fisica ed etica dell'individuo e per il vigore drammatico, nella cornice del movimento noto come Sturm und Drang.

In tutto il mondo culturale di lingua tedesca la ricorrenza della sua nascita sarà celebrata con numerosissimi eventi. Anche a Trieste, grazie al contributo e sostegno dell'Assessorato all'Istruzione e cultura della Regione Friuli-Venezia Giulia e della Provincia, lo scrittore sarà ricordato attraverso una serie di eventi che permetteranno al pubblico della città di riscoprire l'immenso fascino di questo indimenticabile letterato tedesco.

Si inizierà domenica 8 novembre alle 18, nella Sala Beethoven di via del Coroneo 15, 2° piano, con "Chansons & Canzoni", concerto del gruppo vocale femminile della Cappella Civica, diretto da Marco Sofianopulo, accompagnato al pianoforte da Corrado Gulin, che si esibirà in un repertorio che spazia da Debussy a Ravel, con incursioni nell'opera di Satie e di De Falla.

Seguirà domenica 15 novembre, sempre alle 18 nella Sala Beethoven, "Dal Lied all'opera", un altro concerto vocale, realizzato in collaborazione con l'associazione Art&Piano, che avrà come protagonista la mezzosoprano Margarita Swarcewskaja, il basso Nikolaj Bukavec accompagnati al pianoforte da Nicola Colocci. In programma brani tratti da opere di Schubert, Brahms, Ciaikovskj, Purcell, Mozart e Cimarosa.

Domenica 29 novembre, alle 17.30, sempre nella Sala Beethoven, appuntamento con "Friedrich Schiller e i poeti di lingua tedesca nella Liederistica di Eugenio Visnoviz", concerto del Gruppo strumentale e vocale Lumen Harmonicum.

Giovedì 10 dicembre, alle 17.30, nella Sala Fratelli Grimm di via del Coroneo, si discuterà invece del rapporto che legava Goethe a Schiller, in una conferenza in lingua tedesca di Inge Jennerwein dal titolo "Goethe e Schiller, un'amicizia non sempre facile" ("GOETHE UND SCHILLER: EINE NICHT IMMER EINFACHE FREUNDSCHAFT"), con traduzione italiana a cura di Renate Grim.

Il programma proseguirà nei primi mesi del 2010 con un convegno sulla figura di Schiller e sul periodo storico in cui il grande autore e' vissuto, con letture in tedesco e italiano di brani tratti dalle sue opere, con un concerto vocale con giovani interpreti dal titolo "Le tragedie di Friedrich Schiller e le opere di Giuseppe Verdi" e infine con la presentazione di alcuni libri dedicati a questo importante rappresentante ella cultura mondiale.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Musica e spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!