Serestate: Prévert, C'est pas la fin du monde

Notizia inserita il 12/08/2008

Nell'ambito delle manifestazioni di Serestate a Trieste, mercoledì 13 agosto alle ore 21 in Piazza Hortis (con il Patrocinio dell'Ambasciata di Francia in Italia) va in scena

«C'est pas la fin du monde»
da
Jacques Prévert

con Marcello Crea e Renata Schneider.

Al pianoforte Livio Cecchelin

Lo spettacolo che ha debuttato con successo al Festival Internazionale di Volterra approda a Trieste impreziosito per l'occasione dagli interventi musicali di Livio Cecchelin.

Si tratta di una composizione inedita, ispirata alle opere più significative del grande autore francese. Attraverso le poesie e brani di teatro vengono riproposti i temi principali che hanno sempre caratterizzato questo straordinario scrittore: il tema dell'amore vibrante o disincantato, dei sentimenti, i drammi frammisti agli umori scherzosi e ironici di tante storie di vita quotidiana e sociale.

Bisogna avere il coraggio di chiamare le cose con il loro nome si legge in una sua poesia; lo spettacolo si snoda così: fedele a questa frase, ripercorrendo, appunto, le opere di Prevert.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!