Rassegna teatrale: Sotto il cielo di San Giacomo

Rassegna teatrale Sotto il cielo di San Giacomo

Notizia inserita il 08/06/2018

15 giugno - 13 luglio 2018

Presso l'ex lavatoio di San Giacomo, l'ultimo lavatoio a Trieste rimasto, dal 15 giugno al 13 luglio ha luogo la rassegna teatrale "Sotto il cielo di San Giacomo", promossa da Teatro Incontro e dall'associazione AMISCOUT.

L'iniziativa prevede l'ingresso a offerta libera e tutti gli spettacoli si terranno all'ex-lavatoio, via San Giacomo in Monte 9, Trieste.

PROGRAMMA

VENERDI' 15 GIUGNO ORE 21:00
"HANNO SPARATO ALL'ARCIDUCA!"
Testi dei corsisti del laboratorio di scrittura creativa "Le Bustine di Minerva" di Rita Siligato
"Teatro incontro" - Trieste

28 giugno 1914... Gli uscì una voce che non era la sua: "Pensa ai bambini, i bambini, non lasciarli soli." Un attimo dopo sentii un grido: Hanno sparato all'Arciduca! Poi, il buio. Così finì la storia di Franz Ferdinand e Sophie, così iniziò la fine della Storia come l'avevamo conosciuta. Quello sparo! Quello sparo terribile, per anni, per anni risuonerà nelle menti di chi ha visto e sentito. Risuonerà nelle orecchie di Gavrilo Princip, diciannovenne, che morirà in carcere, distrutto dalla tubercolosi ossea, quattro anni dopo l'attentato. Echeggerà, attutito, nelle orecchie dei bambini (Sophie, Maximilian e Ernst) orfani di entrambi i genitori. E per Franz Joseph, anziano e solo, sarà un ricordo di altre morti, di altri spari, di sottili pugnali, di figli suicidi. Per la gente comune, sarà un lungo viaggio nella notte.

VENERDI' 22 GIUGNO ORE 21:00
"LAVATRICI"
di Alessia Giani
Regia di Elisabetta Gustini Giugno 2017. Quattro donne e un uomo si ritrovano a fare il bucato al Lavatoio. Ma perché mai ci danno di olio di gomito nell'era degli elettrodomestici intelligenti e delle lavanderie a gettone? Si mette in moto un surreale enigma che fa partire una centrifuga di dialoghi, musica, attualità sociale e ricordi della tradizione. Nonostante gli indizi, non è facile scoprire cos'è successo... La soluzione, infine, arriva. Inattesa. Spiazzante. Assurda. O forse no? "Lavatrici", atto unico ideato e scritto per ridare nuova vita a un luogo simbolo del borgo di San Giacomo a Trieste, mette in scena una vitalità che si ripete in ogni luogo in cui ci sono stati antichi lavatoi, luoghi quotidiani di vita vissuta. In scena gli attori di Teatro incontro: Elena De Cecco, Francesco Facca, Simonetta Feresin, Alessia Giani, Sonia Sossi e Alice Ursic, saranno accompagnati dalla musica e bolle di sapone di Paolo Bernetti.

VENERDI' 29 GIUGNO ORE 21:00
"FÚTBOL - MITI E LEGGENDE DEL CALCIO SUDAMERICANO"
di Giuseppe Vergara, con l'orchestra Bachibaflax
"Teatro incontro" - Trieste

Fútbol è un reading musicale in due atti. La prima parte, "Carlos Caszely, l'uomo che si rifiutò di stringere la mano a Pinochet", racconta la storia del calciatore cileno, oppositore del regime, dal colpo di stato del 11.9.1973 fino al 5.10.1988 il giorno in cui, grazie alla vittoria nel referendum, si pose fine alla dittatura durata 15 anni. La seconda parte, "Obdulio Varela, l'uomo che fece piangere una nazione intera", narra la storia del calciatore uruguaiano, che dopo aver guidato uno sciopero dei calciatori lungo sette mesi sconfisse, con la sua nazionale, il Brasile, allo stadio Maracanã davanti a 200mila spettatori, nella finale del mondiale del 1950. Una voce narrante e i protagonisti che raccontano la loro vicenda in prima persona si alternano alle musiche sudamericane eseguite dal vivo dall'orchestra

VENERDI' 6 LUGLIO ORE 21:00
"OPERA PANICA"
di A. Jodorowsky, regia di Sergio Pancaldi
"Teatro Degli Sterpi "Tu Non Sei", II anno di corso"

Ecco a voi l'umanità, così come la conosciamo, sorpresa nel suo caotico girotondo di conflitti e soprusi nello spazio vuoto delle nostre coscienze dove ogni tanto, magari con uno schioccante "pop!" ecco schiudersi i petali di un fiore... Un susseguirsi di scene esilaranti, assurde, a volte noir, una voce narrante che accompagna lo spettatore dall'una all'altra. Alla ricerca di nuove sintesi teatrali, il secondo anno di corso del Teatro Degli Sterpi si getta a capofitto nel caleidoscopico universo tragicomico, minimale e surreale dell'Opera Panica.

VENERDI' 13 LUGLIO ORE 21:00
"LA CANTATRICE CALVA"
di Eugène Ionesco, rielaborazione scenica e regia di Sandro Rossit
"Teatro incontro" - Trieste

Due coppie di coniugi mettono in scena senza accorgersene un assurdo rituale quotidiano farcito di luoghi comuni. Accanto a loro una cameriera trasgressiva e anticonvenzionale, un capitano dei pompieri fin troppo ingenuo e socievole, una pendola umanizzata alla ricerca di libertà e emozioni sincere, uno speaker puntiglioso e acritico nella difesa di una Norma che mortifica e impoverisce la coscienza. Esilarante spaccato di vita familiare in un "interno borghese inglese", dove sclerotizzati atteggiamenti di immobilismo e di attrito interpersonale entrano in tragicomico contrasto con le forze del cambiamento e della vera emancipazione. Chi ne uscirà vincitore?

Ingresso a offerta libera.

In caso di maltempo controllare se lo spettacolo si terrà comunque telefonando al 3381167057 o sulla pagina Facebook di Teatro incontro

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Musica e Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!