Tango da pensare a Duino Aurisina

Notizia inserita il 29/07/2015

Nella suggestiva cornice della vecchia Stazione ferroviaria di Aurisina, uno dei luoghi più caratteristici del comune carsico, si apre questa settimana, il Festival Tango da Pensare Estate 2015, manifestazione che propone il genere tango nelle sue accezioni più alte e sperimentali, quale risultato in costante evoluzione di un laboratorio di studio e ricerca di nuovi percorsi su questo genere artistico.

Locandina di Tango da pensare

Venerdì 31 luglio, alle ore 21, il Festival si apre con Neotango, quartetto di punta atteso dal pubblico composto da Massimiliano Pitocco al bandoneòn, Carla Agostinello, pianoforte, Alessandro Vavassori, violino, Giovanni Rinaldi, contrabbasso.

Sabato 1o agosto, sempre alle ore 21, la serata è dedicata a Tango: Origine, sviluppo e contaminazioni, con il pianista, percussionista, cantante arrangiatore e compositore Natalio Luis Mangalavite la cui musica di matrice latina, risente di influenze argentine in primo luogo, ma anche del Brasile, Uruguay, l'Impressionismo francese, il flamenco.

Terzo ed ultimo appuntamento ad Aurisina, domenica 2 agosto, ore 21, con un quartetto molto conosciuto nel panorama Jazz italiano, i Modern Saxophone Quartet, composto da Enrico Dell' Antonio, sax soprano, Davide Salata, sax alto, Stefano Menato, sax tenore, Giorgio Beberi, sax baritono, che presentano Images de Tango, un viaggio musicale nel mondo del tango fino ai confini del jazz. Di Trento, questo gruppo dalle imprevedibili sonorità, propone una nuova dimensione del tango, tra innovazione e tradizione. Dopo i primi tre appuntamenti a Duino Aurisina, il Festival prosegue venerdì 7 e martedì 11 agosto, alle 21, nella Corte del Castello di Colloredo di Monte Albano.

Tango da pensare 2015, è una manifestazione, la cui direzione artistica è affidata a Carla Agostinello, è organizzata dall'associazione Punto Musicale, e si avvale della collaborazione di: Regione Friuli Venezia Giulia, la Provincia di Trieste, il Comune di Duino Aurisina,il Comune di Colloredo di Monte Albano, la Comunità Collinare del Friuli. Il Festival gode dell'Alto Patrocinio del Ministero dei Beni e le Attività Culturali. Si ringrazia la Fondazione Crup, che da molti anni sostiene l'iniziativa.

Maggiori informazioni sul sito di Punto Musicale.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Musica e Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!