Let it Be - A celebration of the music of the Beatles

Notizia inserita il 09/12/2014

"Let It Be - A celebration of the music of the Beatles arriva al Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia dal 10 al 14 dicembre in esclusiva per l'Italia. Lo spettacolo riproduce con artisti di livello un concerto dei Beatles, con cura filologica per look, acustica, interpretazioni. Contributi video arricchiscono l'affascinante itinerario nella carriera dei 4 di Liverpool, che tocca tutti i loro fulgidi successi".

Trailer dello spettacolo in calce alla notizia

Non si tratta di semplice Beatlemania, Let it Be - A celebration of the music of the Beatles che viene presentato nella stagione Musical del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia da mercoledì 10 a domenica 14 dicembre in esclusiva per l'Italia, è molto di più.
Niente eccessi da fan, niente approssimazione: si tratta di uno spettacolo che "celebra" come suggerisce il titolo, con la massima attenzione filologica e musicale il grande repertorio e l'icona dei Quattro di Liverpool.

Entrare a teatro sarà come fare un viaggio a ritroso nel tempo, e trovarsi direttamente dentro un vero concerto live di questi grandissimi musicisti. E agli occhi dei creatori dello show questa chiave di lettura appare come la più naturale: le canzoni dei Beatles - devono aver di certo riflettuto - sono indiscutibilmente dei classici della musica. Ma se per altri classici - siano essi le partiture di Mozart o Beethoven, o altro - ci sono le esecuzioni delle grandi orchestre, per i classici del pop la riproduzione live - dopo lo scioglimento di un gruppo o la morte di un cantante - è molto più problematica. Il team creativo di Let it Be, sceglie qualcosa di inusuale, dunque: riproduce fedelmente un concerto live dei Beatles nell'intimità di uno spazio teatrale.

Un'esperienza che ha conquistato centinaia di migliaia di persone nei tre anni di repliche dello spettacolo nel West End, e ha regalato alle nuove generazioni di fan dei Beatles le emozioni vissute dai pochi, fortunati partecipanti a un loro concerto dal vivo nei lontani anni Sessanta.
E non esageriamo parlando di "riproduzione fedele": lo show artisticamente è accuratissimo, costruito con una straordinaria cura della vocalità, cercando di restituire in tutto e per tutto il suono dell'epoca... Si è pensato addirittura a ricostruire con precisione gli strumenti che usavano "The Fab Four" e sono stati studiati i loro movimenti, il modo in cui imbracciavano gli strumenti.

Il concerto poi si arricchisce anche di una dimensione documentaristica importante: scorrono infatti sui fondali documenti d'epoca e filmati significativi. All'atmosfera contribuiscono poi ricchi cambi scena e il passaggio dei quattro protagonisti attraverso tutti i cambi di look e di costume dei Beatles.

Ma la vera essenza del successo di questo show, rimane sempre la splendida, intramontabile musica dei Beatles che ha fatto sognare e continua a incantare generazioni intere: in repertorio non manca nessuno dei titoli più amati, dai primi successi come Twist and Shout, She Loves You e Drive My Car, alle mega-hit universalmente note come Yesterday, Hey Jude, Come Together e, naturalmente, Let It Be. Il concerto ripercorre infatti la carriera dei Beatles dagli inizi a Liverpool al periodo del successo più sfavillante, fino allo scioglimento del gruppo formato da Paul McCartney, John Lennon, Ringo Starr e George Harrison.

Per sostenere questi ruoli sono stati selezionati alcuni dei migliori performer della scena musicale inglese, ma nella compagnia figura anche un interprete italiano, Emanuele Angeletti, a lungo frontman della tribute band The Apple Pies, con la quale ha partecipato anche alla trasmissione tv The X Factor. Assieme a lui - che interpreta sul palco Paul - si avvicenderanno Peter John Jackson nello stesso ruolo, Paul Canning e Michael Gagliano (John), John Brosnan (George), Luke Roberts (Ringo). Completa il cast Phil Denis.

Il team creativo è composto dalscenic designer Tim McQuillen Wright, dal lighting designer Humphrey McDermott, dal sound designer Gareth Owen, dal video designer Duncan McLean. Gli original Video Designers sono Darren McCaulley e Mathieu St-Arnaud. Completano ilo staff il production manager Rob Reading il production & creativedirector Scott Christensen e il musical supervisor & director John Maher.

Trieste si inserisce nel primo tour europeo che lo spettacolo intraprende dopo la notevole tenitura nel West End di Londra. Berlino, Vienna, Monaco di Baviera e Zurigo attendono con curiosità questo concert show che arriva allo Stabile del Friuli Venezia Giulia grazie ai rapporti intessuti con BB Promotion, una realtà leader in europa nel settore dello spettacolo dal vivo, che a Trieste ha già portato grandi successi, quali Rocky Horror Show, Thriller Live, Tanguera e Ballet Revolucion e musical come West Side Story.

Let it Be va in scena da mercoledì 10 a domenica 14 dicembre alle ore 20.30; sabato e domenica le recite sono doppie, con pomeridiane alle ore 16. I posti ancora disponibili si possono acquistare presso tutti i punti vendita dello Stabile regionale, i consueti circuiti e accedendo attraverso il sito www.ilrossetti.it alla vendita on line. Ulteriori informazioni al tel 040-3593511.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Musica e Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!