Dai 3 ai 93 / Una meravigliosa invenzione: Vittorio Podrecca e il Teatro dei Piccoli

Notizia inserita il 13/12/2013

dai 3 ai 93 / Una meravigliosa invenzione
Vittorio Podrecca e il Teatro dei Piccoli

Sala Bartoli - prove aperte al pubblico dal 16 al 19 dicembre h 17.00 | il 18 dicembre anche alle 10.30

Il ponte, Vittorio Podrecca e il Teatro dei Piccoli

Dal 16 al 19 dicembre a Trieste, presso la Sala Bartoli, la cooperativa Cassiopea in collaborazione con il Teatro Stabile del FVG - Il Rossetti, e con il contributo della Regione FVG, darà al pubblico la possibilità di assistere alle prove aperte di "dai 3 ai 93. Una meravigliosa invenzione". Una serie di conferenze-spettacolo per rendere omaggio e per far conoscere la storia del Teatro dei Piccoli e del suo ideatore, Vittorio Podrecca. Momenti di narrazione si alterneranno alla visione di video, testimonianze attuali e spezzoni di filmati d'epoca, che ci faranno respirare la magica atmosfera, grazie a cui Podrecca e la sua Compagnia divennero famosi in tutto il mondo. "Dai 3 ai 93" intreccia teatro, storia, tradizione, cultura. Un evento per incuriosire ed appassionare le nuove generazioni alla scoperta dell'antica arte delle marionette, capace di racchiudere in sé tutti le professioni e le abilità artigianali del grande Teatro.

Vittorio Podrecca, originario di Cividale, fu l'impresario e il direttore della compagnia di marionette i Piccoli da lui fondata a Roma il 21 febbraio 1914, e di cui ricorre a breve il centenario. Con geniale intuizione e anticipando sempre i tempi, re-inventò l'arte dei burattini, i piccoli attori di legno, (da qui il nome teatro dei piccoli), legando a sé le più importanti famiglie marionettistiche e le migliori menti delle avanguardie figurative e musicali italiane del secolo scorso. Gli allestimenti dei suoi spettacoli erano delle vere e proprie opere d'arte, capaci di fare sempre il tutto esaurito da Parigi a Hollywood a Buenos Aires. I Piccoli furono soprattutto l'Impresa Teatrale Italiana più longeva e più conosciuta del secolo corso, che in 90 anni d´attività realizzò oltre 35.000 rappresentazioni in tutto il mondo, rivelandosi uno tra i laboratori più originali della messinscena del nostro Primo Novecento, in grado di appassionare il pubblico di tutte le età, dai 3 ai 93, come amava dire Podrecca.

Grazie alla Regione Friuli Venezia Giulia e all'opera del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, negli anni '80 riprese la produzione degli spettacoli, proprio con quelle marionette che la morte di Podrecca, (avvenuta nel 1956), rischiava di archiviare e disperdere definitivamente. Fu Sergio D'Osmo, allora direttore artistico dello Stabile, ad intuire le grandi potenzialità di quelle teste di legno, e a far ri-nascere i nuovi Piccoli di Podrecca. Giovani allievi impararono un mestiere antico come quello del marionettista, proprio sotto la guida degli artisti-artigiani, che della compagnia avevano fatto parte fin dagli albori e ne rappresentavano la memoria storica, che ora finalmente poteva essere tramandata. Dopo quasi trent'anni, alcuni di questi "giovani allievi" si sono ritrovati per ridare vita e memoria ad un patrimonio importante e unico nel panorama Regionale, Nazionale e Internazionale, realizzando il documentario storico "Vittorio Podrecca e il Teatro dei Piccoli" prodotto da Ticofilm, con il sostegno del Comune di Cividale, per RAI educational. Dal documentario è nata l'idea di creare un evento che coinvolgesse in maniera diretta il pubblico. Un evento che potesse raccontare la storia e gli aneddoti della vecchia Compagnia e dei molteplici mestieri che vi ruotavano attorno, portando fisicamente in scena il ponte di legno, il castello-pedana su cui i marionettisti salivano per muovere i piccoli attori. Dopo le prove aperte di Trieste a dicembre, le conferenze-spettacolo debutteranno nel mese di febbraio a Cividale, dove verrà festeggiato il centenario della fondazione della Compagnia e dove il Comune locale ha nel cassetto un grande progetto per il recupero e la valorizzazione del patrimonio delle marionette.

dai 3 ai 93 / Una meravigliosa invenzione | Politeama Rossetti, Sala Bartoli - Largo G. Gaber, 1 Trieste.

Dal 16 al 19 dicembre h. 17.00 | il 18 dicembre anche alle h. 10.30 - ingresso gratuito fino ad esaurimento posti. E' consigliata la prenotazione. tel: 040/35.93.537

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Musica e Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!