Musical: "West Side Story"

Notizia inserita il 17/04/2010

"Debutta a Trieste giovedì 15 aprile West Side Story, in scena al Teatro Stabile regionale quale unica tappa italiana del tour mondiale. L'allestimento originale americano - firmato BB Promotion in cooperazione con Sundance Productions Inc. NY - è una delle rare produzioni itineranti che abbia ricevuto l'Olivier Award. 88 eccellenti artisti fra attori, ballerini e i musicisti della grande orchestra dal vivo restituiranno la magia delle musiche di Bernstein, delle coreografie di Jerom Robbins, dei testi di Laurents e Sondheim. Repliche fino a domenica 25 aprile, grazie al contributo della Fondazione CRTrieste".

West Side Story è entrato nella storia del musical fin dal suo primo esordio sulla scena, il 26 settembre 1957 al Winter Garden Theatre di New York: da allora ne è una delle pietre miliari, indubbiamente lo spettacolo che ha aperto la via al musical inteso in senso moderno. D'altra parte, non poteva essere diversamente e per intuirlo è sufficiente soffermarsi qualche istante sui nomi dei creatori dello spettacolo: una squadra di simile spessore non è certo di facile composizione... Il nome del grande Leonard Bernstein quale autore delle musiche, è già di per sé sinonimo di una qualità altissima, di pathos ed energia, sensazioni restituite appieno anche dalle coreografie di Jerome Robbins e dal lavoro di scrittura ritmato e incisivo da un lato, e profondamente poetico dall'altro, firmato da Arthur Laurents per il libretto e da Stephen Sondheim per le liriche. E infatti la storia di West Side Story è costellata di successi: una lunga scia di repliche al Winter Garden Theatre a cui sono seguiti tour internazionali, riprese, e il leggendario film del 1961 firmato dallo stesso Jerome Robbins e da Robert Wise, talmente premiato da segnare un vero record fra i film musicali.

Assolutamente in linea con una storia tanto impeccabile è di certo l'allestimento originale del musical ospitato dal 15 al 25 aprile al Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, che fa di Trieste l'unica tappa italiana nel tour mondiale dello spettacolo, prodotto dalla BB Promotion di Michael Brenner in associazione con Sundance Inc. New York. Questa preziosa messinscena di West Side Story nasce come un evento, nel 2007, per celebrare il Cinquantenario del debutto dello spettacolo: è interpretato da un eccezionale cast americano, vanta una imponente orchestra ed ha ottenuto incredibili riscontri di pubblico e critica a Parigi, Vienna, Pechino. A Londra, dove è andato in scena nel luglio 2008 è stato una delle rarissime produzioni itineranti a ricevere l'Olivier Award.

Lo Stabile regionale si inserisce nel tour mondiale che tocca Madrid, Tokio, Tel Aviv e Amsterdam: dopo la tranche di repliche triestine, il musical sarà a Kuala Lumpur.

«West Side Story: uno spettacolo che non è mai diventato vecchio. 50 anni di incanto» (Le Figaro magazine), «Il cast era strepitoso» (The Times), «Se dovete comprare un biglietto per il teatro quest'estate, fate che sia questo» (The Observer)...La stampa non lascia dubbi sull'efficacia dell'allestimento che sarà in scena al Politeama Rossetti, né sulla forza di un musical il cui prezioso intreccio di linguaggi non dimostra affatto i suoi oltre 50 anni e anzi, continua a conquistare il pubblico. Merito sicuramente del felice incontro fra i creatori, tutti in vena di capolavori e composizioni indimenticabili. Il soggetto di Arthur Laurents, infatti, s'ispira allo shakespeariano Romeo e Giulietta con sottile intelligenza, conservando il palpito di purezza e d'amore del classico, ma trasferendo l'irruenza delle giovani bande che si fronteggiano in un contesto ancora attuale e di profondo significato sociologico: quello delle gang di ragazzi portoricani e americani che lottano per una folle preminenza sulle strade dell'Upper West Side di New York, negli anni Cinquanta. È trascorso oltre mezzo secolo ma i temi dell'intolleranza, dell'integrazione, dell'immigrazione nei paesi ricchi, del "sogno americano", messi in primo piano dal musical, ci inducono a significative riflessioni sul presente. A tutto ciò si intrecciano l'incanto di un amore puro che va oltre ogni contrasto razziale e la verità di confronti generazionali, dove gli adulti appaiono cinici o apatici e i giovani invece, preda di energie difficilmente controllabili, pronti a esplodere nella fretta di farsi spazio nel mondo...

La musica di Leonard Bernstein - che crea in questo musical una colonna sonora d'irraggiungibile perfezione - ripercorre chiaramente queste linee di lirismo e irruenza: basti pensare alla delicatezza raffinata di Maria o dei meravigliosi duetti Tonight, Somewhere, cui fanno da contraltare composizioni che evocano immagini diverse, dalla violenza urbana e notturna newyorkese (Jet song, Cool) alle nostalgie e ai sogni dei giovani portoricani (America, I feel pretty). Il vocabolario coreografico di Jerome Robbins non è stato da meno, in grado di fondere mambo e rock, atletismo e impalpabile leggiadria: il musical è punteggiato di momenti di danza coinvolgenti, energetici, commoventi e sempre ricercati ed elegantissimi, incredibilmente attuali. Fu lo stesso Jerome Robbins a indicare Joey Mckneely - che è stato suo ballerino solista - quale coreografo e regista per il nuovo allestimento originale del Cinquantenario e precedentemente per la messinscena che nei primi anni 2000 è stato dato alla Scala di Milano. Sul podio ci sarà una delle più stimate personalità della musica americana, un estimatore di West Side Story, il Maestro Donald Chan. Il Maestro - che ha conosciuto direttamente Leonard Bernstein - è a sua volta compositore, direttore, pianista, ha diretto oltre 100 fra musical e operette (compreso l'allestimento del musical alla Scala) e ha collaborato con star del calibro di Gene Kelly, Ethel Merman, Cita Rivera, Joel Grey, Sid Cesar, Martha Graham... Guiderà un'orchestra di oltre 20 elementi. Il cast non deluderà le aspettative: la qualità nel canto, nella recitazione e nella danza è quella cui ci hanno abituato le grandi produzioni internazionali.

Nei molti ruoli si alterneranno, Chad Hilligus, Scott Sussman (Tony), Sofia Escobar, Kelly Kendall (Maria), Desireé Davar (Anita), Emmanuel de Jesus Silva (Bernardo), Brett Leigh (Riff), Joe Gioco (Doc), Eric Hoffmann (Agente Krupke), Anthony Patellis (Luogotenente Schrank), Stuart Dowling (Glad Hand).

La gang dei Jets:

Timothy McGarrigal (Action), Jeremy Dumont (A-Rab), Anthony Napoletano (Baby John), Justin Braboy-Hapner (Snow Boy), Edd Post (Diesel), Jordan Spencer (Big Deal), Ryan Ghysels (Gee-Tar), Edward Lawrence (Tigar); Grace Hoy (Graziella), Lia Given (Velma), Rachel Diprose (Minnie), Kristen Draucker (Clarice), Heidi L. Kershaw (Pauline), Anna Stevens (Anybodys).

La gang degli Sharks

Julian Alvarez (Chino), Tony Guerrero (Pepe), Stanley Martin (Indio), Shawn Burgess (Luis), Dean de Luna (Anxious), Brett Emmons (Nibbles), MaShawn Morton (Moose); Maya Flock (Rosalia), Lauren Lim Jackson (Consuelo), Arian Keddell (Teresita), Nicole Hellman (Francisca), Alexandra Redelico (Estella), Charlene Hoffman (Margarita).

La locandina si completa dei nomi Paul Gallis creatore delle scene, Renate Schmitzer per i costumi Peter Halbsgut che firma le luci e Rick Clarke per il suono. Lo spettacolo viene recitato in lingua originale (inglese) con sopratitoli in italiano. West Side Story replica fino a domenica 25 aprile: nei giorni infrasettimanali lo spettacolo va in scena alle 20.30 (tranne il lunedì), mentre sabato 17 e 24 aprile e domenica 18 e 25 aprile, le recite sono sia pomeridiane che serali, con inizio rispettivamente alle 16 e alle 21.

Il musical West Side Story va in scena al Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, grazie al sostegno e al contributo della Fondazione CRTrieste.

WEST SIDE STORY
libretto di Arthur Laurents
musiche di Leonard Bernstein
liriche di Stephen Sondheim
coreografie di Jerome Robbins
regista e coreografo Joey McKneely
supervisione musicale Donald Chanscene Paul Gallis
costumi Renate Schmitzerluci Peter Halbsgut
suono Rick Clarke
produzione BB Promotion in cooperazione con Sundance Productions Inc. NY

I prezzi vanno dai 65 ai 16 euro. Acquisti presso tutti i punti vendita del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia e via internet accedendo al sito del Teatro. Sono attive anche la vendita telefonica "Callticket" al numero 899-199-066 e quella con bonifico bancario - per chi acquista da fuori Trieste - chiamando il Teatro allo 040-3593511.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito internet del Teatro www.ilrossetti.it

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!