La Pallanuoto Trieste si arrende di misura alla Canottieri Napoli di un grande Giorgetti

Notizia inserita il 18/11/2016

Sconfitta casalinga, la prima stagionale in casa, per la Pallanuoto Trieste. Nella quinta giornata di andata del campionato di serie A1 maschile, la squadra sponsorizzata Samer & Co. Shipping è stata superata alla "Bruno Bianchi" dalla Canottieri Napoli per 6-7. Il gol decisivo per il successo partenopeo è arrivato a 1'50'' dalla fine, ad opera di uno scatenato Giorgetti (cinque reti personali), mentre gli alabardati non sono riusciti a trovare il varco giusto negli ultimi due possessi a disposizione.

"Peccato - commenta a fine match l'allenatore della Pallanuoto Trieste Stefano Piccardo - anche oggi la piscina era piena e speravamo in un altro epilogo. La partita è stata preparata bene, ma alcuni dei miei giocatori hanno commesso errori tecnici gravi e squadre di questa caratura non ti perdonano nulla".

Gara subito intensa. La Canottieri sblocca la situazione dopo 2' di gioco grazie ad un rigore di Giorgetti, la Pallanuoto Trieste impatta con Obradovic dopo una buona manovra corale con l'uomo in più: 1-1 alla fine del primo periodo. In apertura di seconda frazione i padroni di casa trovano il vantaggio (l'unico della gara) con Rocchi, che fulmina Vassallo con una bordata dalla distanza. La reazione della Canottieri non si fa attendere e nel giro di 30'' Esposito e Giorgetti sfruttano due banali palle perse alabardate per affondare il colpo in controfuga: 2-3. Trieste trova il pareggio con Vukcevic in superiorità numerica, servito bene da Mezzarobba (3-3). Ma negli ultimi 2' del tempo Giorgetti e poi Buonocore, con l'uomo in più, spingono la Canottieri sul 3-5 di metà partita. La Pallanuoto Trieste fatica a costruire gioco in fase offensiva e si affida alle invenzione del 16enne Mezzarobba. Michele insacca sotto l'incrocio dei pali il gol del 4-5, poi a 7'' dalla fine del terzo tempo deposita il pallone alle spalle di Vassallo con una deliziosa palombella: 5-5.

L'inerzia sembra passata nelle mani della squadra di casa, ma dopo 55'' di gioco nel quarto periodo Giorgetti gela la "Bianchi" con la stoccata (in superiorità numerica) che vale il 5-6. Trieste sperpera diverse occasioni per il pareggio, che arriva comunque a 2'15'' dalla fine ad opera di Petronio, dopo una confusa azione in superiorità numerica. Il 6-6 regge appena una manciata di secondi: fallo grave contro la difesa alabardata e gol di Giorgetti, per il definitivo 6-7 in favore della Canottieri Napoli.

"Era una partita da tripla - analizza il d.s. della Pallanuoto Trieste Andrea Brazzatti - potevamo pure pareggiarla nel finale, ma non siamo stati abbastanza lucidi nei momenti decisivi. Onore alla Canottieri, si vede che hanno più abitudine di noi a giocare gare così intense, non dimentichiamoci che l'anno scorso sono arrivati quarti. Adesso guardiamo avanti, dobbiamo ritrovare concentrazione in vista della difficilissima trasferta in Sicilia".

Sabato 19 novembre infatti la Pallanuoto Trieste renderà visita all'Ortigia Siracusa, con inizio alle ore 12.00.

PALLANUOTO TRIESTE - CANOTTIERI NAPOLI 6-7 (1-1; 2-4; 2-0; 1-2)

PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik, Petronio 1, Turkovic, Giorgi, Giacomini, Di Somma, Rocchi 1, Vukcevic 1, Elez, Mezzarobba 2, Obradovic 1, Vannella. All. Piccardo

CANOTTIERI NAPOLI: Rossa, Buonocore 1, Maccioni, Giorgetti 5, Borrelli, Dolce, Campopiano, Di Martire, Velotto, Baraldi, Esposito 1, Vassallo. All. Zizza

Arbitri: Castagnola di Recco e Paoletti di Roma

NOTE: usciti per limite di falli Velotto (C) nel terzo periodo, Baraldi (C), Obradovic (T), Esposito (C), Elez (T) e Di Somma (T) nel quarto periodo; superiorità numeriche Pallanuoto Trieste 5/12, Canottieri Napoli 4/11 + 1 rigore; spettatori 900 circa

Fonte: comunicato della Pallanuoto Trieste.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Sport'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!