Serie A1 maschile: Pallanuoto Trieste batte Vis Nova

Notizia inserita il 19/04/2016

Un'immagine della partita di pallanuoto

Con una prestazione lineare e senza sbavature, la Pallanuoto Trieste si è imposta sul campo della Roma Vis Nova (9-12 il risultato finale) nel big-match salvezza dell'ottava giornata del campionato di serie A1 maschile. Un successo preziosissimo in chiave classifica quello conquistato dagli alabardati al Foro Italico: capitan Giorgi e compagni infatti volano sul +6 rispetto alla zona play-out. "Abbiamo disputato una grande partita - esclama l'allenatore della Pallanuoto Trieste Stefano Piccardo - ma la strada verso la salvezza è ancora lunga. Complimenti a tutti i miei ragazzi, abbiamo vinto su un campo difficilissimo. Ora però dobbiamo tenere alta la concentrazione, mancano ancora 5 partite e dobbiamo giocarle al massimo delle nostre possibilità". La cronaca. In tribuna un nutrito gruppo di tifosi alabardati e il presidente della Pallanuoto Trieste Enrico Samer, l'avvio di gara è comunque favorevole alla Roma Vis Nova, che dopo 1'30'' di gioco sblocca la situazione grazie ad un gol di Crivella (leggermente deviato) con l'uomo in più. Popovic dalla posizione di centroboa pareggia immediatamente, poi Oneto Gomes e Carchiolo spingono i padroni di casa sul 3-1. Trieste accorcia con Ferreccio, Bezic insacca il 4-2, prima della doppietta di Petronio (in superiorità) che impatta sul 4-4 di fine primo periodo. Nella seconda frazione la Pallanuoto Trieste cambia marcia. Elez firma il vantaggio esterno (4-5), Del Basso pareggia, il classe 2000 Mezzarobba sigla il suo primo gol in serie A1 (5-6), prima della rete di capitan Giorgi che vale il prezioso 5-7. La Vis Nova resta in scia grazie a Calcaterra, ma Petronio riporta Trieste sul +2 al cambio di campo (6-8).

Nel terzo periodo i ritmi calano ma gli ospiti non perdono mai il controllo del match. Dopo 4' senza reti, capitan Giorgi insacca il prezioso +3, passano 120'' e Spinelli in superiorità riporta sotto la Vis Nova (7-9). Ci pensa Elez, con la solita tranquillità, a ricacciare indietro i padroni di casa, grazie al gol che vale il 7-10. In apertura di quarto periodo il fuoriclasse croato sbraccia alla grande per la rete del 7-11, gol prezioso che però non chiude i conti. Roma infatti reagisce, Bezic e un rigore (contestato, che costa l'espulsione a Piccardo) rimettono in partita i padroni di casa: 9-11 a 4' dalla fine. Gli ultimi minuti di gara sono arroventati, Trieste però mantiene la calma e capitan Giorgi chiude i conti col la rete del 9-12 a 1'50'' dalla sirena. La Vis Nova si arrende, la Pallanuoto Trieste può meritatamente festeggiare una vittoria ampiamente meritata. "Il lavoro paga - spiega al termine del match il direttore sportivo Andrea Brazzatti - la squadra si è allenata duramente in queste settimane e in vasca si è visto. Benissimo così, ma il campionato non è ancora finito".

ROMA VIS NOVA - PALLANUOTO TRIESTE 9-12 (4-4; 2-4; 1-2; 2-2)

ROMA VIS NOVA: Bonito, Crivella 1, Carchiolo 1, Pappacena, Bezic 2, Oneto Gomes 2, Spinelli 1, Innocenzi, Vitola, Calcaterra 1, Mandolini, Del Basso 1, Nicosia. All. Ciocchetti

PALLANUOTO TRIESTE: Jurisic, Podgornik, Petronio 3, Ferreccio 1, Giorgi 3, Giacomini, Popovic 1, Rocchi 1, Elez 2, Berlanga Henriques, Mezzerabba 1, Vannella. All. Piccardo

Arbitri: D. Bianco e Colombo

NOTE: uscito per limite di falli Carchiolo (R) nel terzo periodo; superiorità numeriche Roma Vis Nova 5/11 + 1 rigore; Pallanuoto Trieste 8/11; spettatori 350 circa

Fonte: comunicato della Pallanuoto Trieste.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Sport'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!