Pallanuoto Trieste pareggia con l'Acquachiara

Notizia inserita il 15/05/2017

Missione compiuta a Napoli. Nell'ultima giornata del campionato di serie A1 maschile, la Pallanuoto Trieste impatta 8-8 con l'Acquachiara e conserva così la settima posizione in classifica. Alla "Scandone" la squadra sponsorizzata Samer & Co. Shipping sforna una prestazione di grande determinazione, si ritrova sotto anche di 4 gol, rimonta e a 38'' dalla fine grazie a Petronio trova il gol che vale un pareggio più che meritato. "Siamo contenti - esclama il direttore sportivo Andrea Brazzatti - abbiamo raggiunto l'obiettivo che ad inizio stagione si era prefissata la società, ovvero migliorarci rispetto all'anno scorso, e questo settimo posto vale come il miglior risultato in assoluto della storia della Pallanuoto Trieste. E ci siamo riusciti grazie al grande impegno profuso dai giocatori e dallo staff fino agli ultimi secondi della partita di Napoli. Bene così".

Senza Vukcevic (squalificato), Piccardo recupera Obradovic, mentre Porzio non può contare sul centroboa croato Krapic, bloccato da un infortunio. L'Acquachiara comunque parte meglio e sfrutta bene le superiorità numeriche: Steardo e Barroso colpiscono con l'uomo in più, i partenopei chiudono avanti per 2-0 il primo periodo.

In apertura di seconda frazione arriva il primo gol della Pallanuoto Trieste, grazie a Mezzarobba, lesto a ribattere a rete una respinta di Lamoglia in situazione di uomo in più. I padroni di casa provano ad allungare con il mancino Cupic e una bella rovesciata di Lapenna dalla posizione di centroboa (4-1 a 3' dalla fine del tempo), ma i gol di Ferreccio e Obradovic (bordata da 7 metri) ricuciono lo strappo sul 4-3. Ma l'Acquachiara sembra avere maggiori energie: Steardo con l'uomo in più e Del Basso spingono i partonopei sul 6-3 di metà partita.

Il vantaggio dell'Acquachiara si dilata ad inizio terzo periodo con Lapenna, che insacca il +4 (7-3). La Pallanuoto Trieste però non sbanda e trova le risorse nervose per reagire. Petronio e Rocchi a stretto giro firmano le reti del 7-5, Oliva ci mette del suo salvando un rigore tirato da Barroso e guadagnato dallo scatenato Lapenna (con conseguente definitiva per Mezzarobba), poi Rocchi con l'uomo in più realizza il 7-6.

Il quarto periodo si apre con la Pallanuoto Trieste sul -1. Gap subito cancellato da Ferreccio, che infilza Lamoglia con una secca conclusione sul primo palo: parziale di 0-4 e punteggio sul 7-7. Gli alabardati dimostrano ottima tenuta sotto il piano fisico, ma commettono qualche ingenuità di troppo, soprattutto in attacco. L'Acquachiara ne approfitta e Lanzoni in rapida transizione dopo un'espulsione guadagnata a centrovasca sigla il nuovo vantaggio casalingo (8-7 a 4' dal termine). Trieste spreca due superiorità di fila, i napoletani non infliggono il colpo del ko e a 60'' dalla fine la difesa ospite recupera un prezioso pallone. In attacco arriva una doppia espulsione, Petronio si prende la responsabilità del tiro e insacca senza problemi il definitivo 8-8. "Bella prestazione e trasferta più che positiva" commenta il dirigente Sandro Maizan. Mentre l'ultima parola spetta all'allenatore Stefano Piccardo: "Sono felice per questo settimo posto, che nella storia della Pallanuoto Trieste è il miglior risultato mai conquistato. I ragazzi hanno dimostrato carattere, eravamo senza centroboa titolare e ai due metri abbiamo comprensibilmente faticato. Ma anche quando siamo andati sotto di 4 gol non ci siamo mai abbattuti, abbiamo continuato a giocare, dimostrando di avere anche un'ottima condizione fisica". La regular-season va in archivio, adesso spazio alla final-six scudetto e ai play-out salvezza.

ACQUACHIARA - PALLANUOTO TRIESTE 8-8 (2-0; 4-3; 1-3; 1-2)

ACQUACHIARA: Lamoglia, Del Basso 1, Tozzi, Steardo 2, Sanges, Robinson, Barroso 1, Cupic 1, Lapenna 2, Ciardi, Confuorto, Lanzoni 1, Cicatiello. All. Porzio

PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik, Petronio 2, Ferreccio 2, Giorgi, Giacomini, Di Somma, Rocchi 2, Turkovic, Elez, Mezzarobba 1, Obradovic 1, Vannella. All. Piccardo

Arbitri: Savarese e Taccini

NOTE: usciti per limite di falli Mezzarobba (T) nel terzo periodo, Robinson (A) nel quarto periodo; nel terzo periodo Oliva (T) ha parato un rigore a Barroso; superiorità numeriche Acquachiara 4/7 +1 rigore, Pallanuoto Trieste 3/10; spettatori 100 circa

Fonte: comunicato della Pallanuoto Trieste.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Sport'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!