Un'ottima Pallanuoto Trieste si arrende alla corazzata Sport Management

Niccolò Rocchi

Notizia inserita il 25/10/2016

Un'ottima Pallanuoto Trieste, determinata e concentrata, ha sfiorato l'impresa a Busto Arsizio. Nella seconda giornata di andata del campionato di serie A1 maschile lo Sport Management si impone per 8-7 sugli alabardati, che giocano davvero su alti livelli di rendimento e si arrendono soltanto ad un paio di episodi nemmeno troppo fortunati.

"Torniamo a casa senza punti - spiega il direttore sportivo Andrea Brazzatti - ma con tante certezze in più. I ragazzi hanno sfornato davvero una gran prestazione, contro una squadra che ha un budget nettamente superiore al nostro. Siamo rimasti sempre attaccati nel punteggio, reggendo benissimo il confronto sotto il piano fisico, tattico e mentale. E adesso testa al Quinto, vogliamo subito riscattarci".

La Pallanuoto Trieste parte forte. Rocchi sblocca la situazione con una bella conclusione della distanza, passano 60'' e il difensore ligure insacca lo 0-2 in situazione di superiorità numerica. I padroni di casa tornano sotto con Valentino (1-2) che finalizza bene un'azione con l'uomo in più. Il primo periodo si chiude con gli alabardati avanti di 1 (1-2). In apertura di seconda frazione lo Sport Management sfrutta una doppia superiorità numerica e con Luongo impatta sul 2-2. La gara fila via sui binari dell'equilibrio, spezzato dopo parecchi minuti dal rigore di Elez per il 2-3 in favore degli ospiti. Il pareggio dello Sport Management arriva proprio in chiusura di frazione grazie al francese Blary, lesto a spingere alle spalle di Oliva un pallone vagante in situazione di superiorità numerica. Al cambio di campo il punteggio è fissato sul 3-3. Tra le tante bocche da fuoco a disposizione di Baldineti, nel terzo periodo sale in cattedra Luongo. Prima Blary porta avanti lo Sport Management (4-3), poi per due volte l'ex attaccante dell'Acquachiara regala il +2 ai lombardo-veneti. Ma la Pallanuoto Trieste resta in scia grazie alle reti di Rocchi e Mezzarobba. Si entra negli ultimi 8' di gioco con i padroni di casa avanti per 7-6. Gara apertissima.

In apertura di quarto periodo il difensore della nazionale Gittò insacca il 7-5 in superiorità, risponde subito capitan Giorgi (sempre in superiorità numerica) per la rete del 7-6. In vasca infuria la battaglia, la Pallanuoto Trieste non trova la rete del meritato pari e ci pensa il solito Luongo con una botta da fuori a chiudere i conti sull'8-6 a 55'' dalla fine. Gli alabardati si buttano avanti con coraggio, trovano il gol con Petronio in superiorità a 19'' dalla sirena, ma è troppo tardi. Lo corazzata Sport Management conquista il bottino pieno, alla Pallanuoto Trieste resta la consapevolezza di aver messo in notevole difficoltà una delle squadre più forti del campionato.

"Sono molto orgoglioso di come ha giocato la squadra - commenta a fine match l'allenatore alabardato Stefano Piccardo - abbiamo lottato alla pari con una compagine che ha tantissima qualità. Complimenti ai miei ragazzi".

SPORT MANAGEMENT - PALLANUOTO TRIESTE 8-7 (1-2; 2-1 3-2; 2-2)

SPORT MANAGEMENT: Lazovic, Gallo, Gitto 1, Valentino 1, Blary 2, Petkovic, Luongo 4, Jelaca, Mirarchi, Bini, Razzi, Deserti, Viola. All. Baldineti

PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik, Petronio 1, Ferreccio, Giorgi 1, Giacomini, Di Somma, Rocchi 3, Vukcevic, Elez 1, Mezzarobba 1, Obradovic, Vannella. All. Piccardo

Arbitri: D. Bianco e Lo Dico

Gli altri risultati (seconda giornata di andata): Ortigia Siracusa - Torino 81 16-8, Rn Savona - Pro Recco 6-11, Sc Quinto - Acquachiara 8-11, An Brescia - Posillipo 12-7, Roma Vis Nova - Bogliasco 16-12, Canottieri Napoli - Lazio 11-4

La classifica: Pro Recco 6, An Brescia 6, Canottieri Napoli 6, Sport Management 6, Pallanuoto Trieste 3, Roma Vis Nova 3, Ortigia Siracusa 3, Acquachiara 3, Bogliasco 1, Rn Savona 1, Sc Quinto 0, Torino 81 0, Lazio 0

Fonte: comunicato della Pallanuoto Trieste.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Sport'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!