Il "Tram de Opcina"

Un giro sul vecchissimo tram di Opicina da non perdere, una chicca per i turisti e un ritorno al passato per i residenti. Al capolinea, una passeggiata sulla "napoleonica" per qualche momento di relax in mezzo alla natura.

Il tram di Opicina, detto 'Tram de Opcina'

Cosa sarebbe Trieste senza il suo tram? Orgoglio dei triestini, protagonista di una delle più amate canzoni popolari, è sicuramente una chicca turistica della città: un po’ diverte, i più “attempati” si sentiranno nostalgici…

Insomma, andateci!

Precisiamo, è lento e scomodissimo… ma cosa pretendete da un mezzo che ha superato i 100 anni di età?

Il tram si prende in piazza Oberdan (non potete sbagliarvi, lo riconoscerete immediatamente…). Poi, una volta arrivati all’obelisco (chiedete al conducente, perché non è il capolinea) fatevi una bella passeggiata per la “napoleonica”, il sentiero (sentiero si fa per dire) più amato dai triestini.

Se siete cicloturisti, niente paura! Caricate anche il vostro mezzo (ne possono essere sistemati massimo 3, sulla “prua”, con l’aiuto del tranviere) e via, verso nuove avventure…!

La pendenza massima raggiunta dalla funicolare nel suo tragitto è del 26%, ma non ve ne accorgerete neppure, tanto sarete presi dagli splendidi scorci panoramici.

Per saperne di più visita il sito di Trieste Trasporti.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!

Elenco degli itinerari