A un passo del cielo blu... Ricordando Margherita Hack

Notizia inserita il 23/06/2016

Ci sono state poche persone capaci di catturare l'interesse di adulti e bambini nel raccontare un argomento scientifico: una di queste era l'astrofisica Margherita Hack. Domenica 26 giugno, per ricordare questa "stella" della comunità scientifica italianas comparsa a 91 anni nel giugno 2013, l'Immaginario Scientifico organizza il laboratorio per famiglie "A un passo dal cielo blu", alla scoperta delle stelle, delle caratteristiche e delle proprietà dei corpi celesti, tanto amati da Margherita: scienziata, divulgatrice e scrittrice, prima donna a dirigere un osservatorio astronomico (quello di Trieste), è stata per tutta la vita una donna brillante, sincera, appassionata e molto curiosa. Domenica 26 all'Immaginario Scientifico, alle 17.00, le famiglie con bambini da 8 anni in su avranno modo di partecipare a un "lavoro di gruppo": adulti e bambini si ritroveranno assieme intorno a un tavolo, con materiali e strumenti a disposizione, e potranno scatenare manualità e creatività, per riprodurre un originalissimo e personale kit "stellare", da utilizzare per riconoscere le costellazioni! Stoffa, LED e materiali fluorescenti: saranno questi i semplici ingredienti di base per un divertente laboratorio alla scoperta del cielo notturno e delle costellazioni visibili a occhio nudo, dall'Orsa maggiore alla cintura di Orione.

Margherita Hack all'immaginario scientifico

Per introdurre i partecipanti agli argomenti trattati, il laboratorio sarà preceduto da una visita guidata nel planetario dell'Immaginario Scientifico: spenta la luce e "acceso" il cielo, Cosmo diventa un meraviglioso spazio celeste in cui far muovere le stelle, i pianeti e altre meraviglie, riprodurre l'alba e il tramonto, le traiettorie e i movimenti del Sole in una simulazione di splendidi panorami notturni.

L'attività "A un passo dal cielo blu", che comprende la visita al planetario e l'attività laboratoriale, è ad ingresso gratuito, ma prevede l'iscrizione, da effettuare tramite il form online disponibile sul sito www.immaginarioscientifico.it

"Questa attività è il nostro modo per ricordare assieme al pubblico la figura di Margherita Hack", dice Serena Mizzan, direttore dell'Immaginario Scientifico. "Attraverso i laboratori che coinvolgono adulti e bambini cerchiamo di promuovere, anche attraverso la condivisione familiare, la cultura scientifica, nella quale Margherita ha sempre creduto. È stata da sempre sostenitrice dell'Immaginario Scientifico, continuando negli anni a partecipare a vari eventi di divulgazione al pubblico."

Proprio dall'amicizia fra Margherita Hack e l'Immaginario Scientifico è nato il progetto La biblioteca delle stelle: si tratta di una rappresentazione virtuale del vastissimo e incredibilmente vario patrimonio librario di Marghierita Hack e del marito Aldo De Rosa. L'Immaginario Scientifico, grazie anche a un contributo da parte del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, nel 2009-2010 ha fotografato accuratamente gli oltre 17.000 volumi presenti nella casa triestina della scienziata, con l'obiettivo di rendere nota la vastità di interessi, non solo scientifici, ai quali la scienziata si era avvicinata nel corso degli anni. Quello che ne emerge è il ritratto di un'insaziabile e poliedrica donna di cultura, le cui letture spaziavano vivacemente in ogni campo del sapere. Grazie alla realizzazione del sito web www.labibliotecadellestelle.it, ognuno può accedere al ricco patrimonio librario, riprodotto perfino nell'ordine originale dei volumi sui diversi ripiani, ed esplorarlo in modo semplice. Dal 2016, in occasione del terzo anniversario dalla scomparsa della scienziata, è online l'attuale versione aggiornata del sito, realizzato con la collaborazione tecnica di Promoscience.

Per informazioni e prenotazioni: 347 5422876, ufficiostampa@fondazioneaquileia.it oppure www.immaginarioscientifico.it

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Vacanze, Corsi e Tempo Libero'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!