Primi verdetti Miss Trieste

Notizia inserita il 25/05/2009

Primi verdetti per il concorso Miss Trieste 2009. Nove le aspiranti miss uscite dalla prima selezione tenutasi ieri (sabato 23 maggio 2009) presso Piazza Dreher attigua al Centro Commerciale " Il Giulia " di via Giulia 57/3 a Trieste.

E' entrato nel vivo con i primi verdetti il concorso di bellezza più autorevole, storico e ambito della città. Miss Trieste ha infatti lanciato e avviato alla popolarità tante giovani candidate per il mondo professionale della moda, dello spettacolo e della televisione. Il mito della bellezza "Made in San Giusto" parte da molto lontano, addirittura dal 1947, punto di riferimento iniziale per un signifìcativo ritratto di costume e un indice di vitalità e di bellezza femminile squisitamente triestina.

La prima selezione del concorso 2009 - che è stata anche la prima delle 4 tappe di avvicinamento alla serata del 12 agosto, quando si assisterà all'incoronazione della più bella ragazza di Trieste - ha avuto luogo ieri (sabato 23 maggio 2009) presso Piazza Dreher, attigua al Centro Commerciale "Il Giulia" in via Giulia 57/3 a Trieste (sponsor della manifestazione oltre che realtà ospitante della tappa di esordio dell'edizione 2009 dello storico concorso nell'ambito delle iniziative "Il Giulia per Trieste"). In ambiente "outdoor" in un Casting dal vivo (una sorta di reality show "alla triestina") aperto al pubblico sono state selezionate 9 finaliste.

Nella cornice di piazza Dreher presso il centro commerciale Il Giulia (dove in questi giorni è presente un banchetto per le iscrizioni delle aspiranti miss e nella serata del 14 giugno si sposterà all'Ausonia) si è svolta una sorta di casting aperto al pubblico, con momenti di intrattenimento e spettacolo offerti dai Bandomat e dalle selezioni del dj Dennis Jay di TrieStini.it, la prima selezione per le aspiranti allo scettro di Miss Trieste. Non casuale la scelta della location, improntata - come tutta la rassegna - al rilancio dell'identità triestina e all'orgoglio per i canoni della bellezza tipici delle "mule" triestine, in un ambiente tanto caro alla cittadinanza come il piazzale di uno dei simboli della triestinità - espressa anche dai bravi componenti del gruppo musicale Bandomat: quello dell'ex birreria Dreher. In un abbraccio ideale a tutta la città, espresso attraverso la scelta di tappe itineranti che incontrino il pubblico dell'intero capoluogo giuliano e in particolare avvicinino allo spirito della manifestazione rilanciata dal patron Paolo Francesconi, presidente del Comitato Miss Trieste, anche le aree periferiche cittadine.

A risultare prima e cingere così anche la fascia di Miss "Il Giulia", la concorrente numero 3, Paola Rosani, 14 anni, studentessa. Una delle caratterristiche del concorso è anche quella che le candidate manterranno il proprio numero fino alla fine della manifestazione per favorire anche le votazioni dei partecipanti al concorso abbinato a Miss Trieste. In palio per i vincitori un viaggio Costa Crociere. Si può partecipare compilando l'apposita cartolina con i propri dati anagrafici e indicando la propria aspirante miss favorita. Per concorrere al premio finale, estratto tra quanti avranno indovinato il numero della ragazza che sarà eletta Miss Triste, la cartolina deve essere timbrata e consegnata in occasione di una delle tappe del concorso.

Nove le ragazze - tutte studentesse - che hanno preso parte alla selezione, coprendo anagraficamente tutto l'arco di età ricomprese nel regolamento (il concorso è aperto infatti alle bellezze triestine dai 14 ai 24 anni). Tre le 14enni, tre le candidate di 15 anni, 1 di 17, 1 di 19 e infine una aspirante miss ventiquattrenne. Le ragazze hanno sfilato, non senza qualche comprensibile timidezza, ma con la serietà delle top model professioniste, prima in abiti casual, mostrandosi al caloroso pubblico e alla giuria come sono nella vita di tutti i giorni; quindi nella seconda delle tre uscite hanno indossato dei costumi da bagno e infine sono rientrate in scena in abiti eleganti. Prima della passerella finale, accomodate su uno sgabello in una sorta di intervista singola da talk show televisivo, hanno risposto simpaticamente alle domande del conduttorre Alex Bini formulate in modo da consentire loro di esprimere tutta la propria personalità. Domande sull'amicizia, i viaggi, le letture, ma anche su temi sociali, la politica, e naturalmentre, richiamando ancora la triestinità che intende essere rilanciata dalla nuova formula di Miss Trieste, anche sulla propria città (cosa rappresenta per te la bora, qual è il luogo che ami di più di Trieste, cosa chiederesti al sindaco). Al termine, come tradizione, rose per le miss e omaggi ai presenti offerti dal Consorzio degli operatori del centro commerciale Il Giulia.

Selezionate alla seconda fase sono risultate tutte le candidate scoperte dal talent scout Raffaele Di Cerbo grazie a un ex aequo (il regolamento prevede che a passare siano 8 ragazze, ma nel caso di partità accedono alla fase finale entrambe le concorrenti risultate a pari punteggio). Ecco i loro nomi in ordine di uscita:

Genny Sabbadin 14 anni
Elisa Bazec 15 annii
Paola Rosani 14 annii
Vanessa Zuppini 15 annii
Stefania Catalan 14 annii
Pamela Fonda 14 annii
Eleonora Marini 19 annii
Sofia Tsofa 15 annii
Laura Tinelli 24 anni

Prossimo appuntamento con le selezioni di Miss Trieste 2009 il 19 giugno nell'ambito della manifestazione "Ballando Ballando", in abbinamento con "Trieste in Palio" attraverso un ideale connubio in nome della triestinità sottolineato anche dal presidente del Comitato Trieste in Palio, Roberto De Gioia. La più bella della seconda tappa di avvicinamento alla finale del 12 agosto si fregerà infatti anche del titolo di Miss Palio dei Rioni.

Radio ufficiale in esclusiva del concorso è Radioattività. Hair stiling e make up a cura di Davide Biagiolini.

La Selezione di ieri si è svolta tramite tre votazioni; la prima riguardante il portamento delle candidate. La giuria presieduta da Roberta Derin ha espresso il proprio voto, da 1 a 10, valutando la capacità delle candidate di "calcare" le scene, indossando abiti casual. La seconda votazione è stata essenzialmente una valutazione estetica, con le candidate impegnate a sfilare in costume da bagno. La terza votazione ha valutato spigliatezza e capacità espressiva delle candidate, che si è evidenziata raccontando al pubblico e alla giuria le proprie aspirazioni. Al termine delle votazioni a fare fede è stata la media delle tre.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Vacanze e tempo libero'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!