I colori dell'anima. Mostra della pittrice triestina Gabriella Pitacco Prestelli

Quadro di Gabriella Pitacco

Notizia inserita il 05/02/2020

8-21 febbraio 2020
Galleria Rettori Tribbio di Trieste (piazza Vecchia 6)

Da sabato 8 febbraio alle 18 è allestita alla Galleria Rettori Tribbio di Trieste (piazza Vecchia 6) la mostra della pittrice Gabriella Pitacco Prestelli intitolata "I colori dell'anima", che sarà introdotta sul piano critico da Gabriella Dipietro.

Sensibile colorista, fine interprete del vero, nelle opere di Gabriella Pitacco Prestelli puoi leggere una delicata sensibilità mescolata a tanta creatività, emozioni, ed al suo vissuto.

La pittrice è nata a Trieste, e si è dedicata all'arte con costante impegno solo dopo avere terminato il suo percorso lavorativo come docente. Artista poliedrica, ha approfondito le tecniche del disegno, della figura, del ritratto, utilizzando diverse tecniche: dal carboncino all'acquerello, acrilico e olio, grazie anche agli insegnamenti di Nino Perizi e Guido Porro.

Per molti anni si è impegnata nella raffigurazione sacra delle icone, codificata da rigorose regole teologiche che ha approfondito con maestri di alto livello a Seriate, a Milano, a Maguzzano, a Padova e a Trento. Alla ricerca di nuovi stimoli che l'avvicinassero ulteriormente alla comprensione profonda dell'armonia cromatica, ha intensificato la sua preparazione sotto la guida del pittore Livio Možina.

La sua pittura è chiaramente descrittiva, sia quando vuole rendere il paesaggio sia quando vuole fermare sulla tela un mazzo di fiori; ma è proprio nei paesaggi che la pennellata diventa più disinvolta, pure se attenta alla forma, con un'eco di romantico impressionismo laddove i colori armonicamente si fondono, facendo emergere la sicurezza della tecnica ed il notevole impegno gestuale.

I suoi quadri sono di una semplicità priva di artifici, e danno l'impressione di affacciarsi da una finestra per ammirare il mare, i cieli, la natura fiorita di cui percepisci nettamente colori e fragranze. L'artista porta in ciascuna opera quel calore, quella tranquillità, d'un dipingere puro che s'ammira sempre volentieri, e che diventa rifugio ed evasione dalla realtà che ci circonda.

Ha partecipato a numerose mostre collettive e personali a Trieste, Aquileia, Vicenza, Padova e Bolzano.

Aperta fino al 21/02/2020

Orari: feriali 10-12.30, 17-19.30; domenica 10-12; venerdì pomeriggio e lunedì chiuso

www.rettoritribbio.com

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Libri, Arte e Cultura'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!