All that's music

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

All that's music - Viaggio musicale tra Europa e Sudamerica

Il programma del terzo concerto dei "Pomeriggi musicali al Rossetti" comprende in chiave camerstica alcuni generi musicali considerati - a torto - minori. A proporli lunedì 27 marzo, alle ore 18, in Sala Bartoli sarà l'AlterQuartet, composto da flauto, arpa, viola e violoncello.

Il biglietto, unico e fino ad esaurimento dei posti disponibili, è di 6,00 Euro ovvero di 1* per chi desiderasse fruire dell'abbonamento "con le stelle".

Informazioni:
Associazione Internazionale dell'Operetta
Via Ponchielli, 3
Tel 040 364200
e-mail: info@triesteoperetta.it

Prenotazioni e prevendita:

Biglietteria del Politeama Rossetti
Viale XX Settembre, 45
tel 040 3593511

Ticket Point
Corso Italia, 6/c
Tel 040 3498276

Per saperne di più vai alla scheda dello spettacolo presente sul sito del Teatro Rossetti.

Comunicato stampa Stabile FVG

"Terzo appuntamento con i "Pomeriggi Musicali al Rossetti": lunedì 27 marzo alle ore 18 sarà la volta dell'AlterQuartet nel concerto All That's Music. In programma musiche da Lehar a Piazzolla. La manifestazione è realizzata dall'Associazione Internazionale dell'Operetta col Teatro Stabile regionale e il contributo della Camera di Commercio di Trieste."

Lunedì 27 marzo alle ore 18 la Sala Bartoli ospiterà il secondo appuntamento con Pomeriggi Musicali al Rossetti, ciclo di concerti organizzati dall'Associazione Internazionale dell'Operetta in collaborazione col Teatro Stabile del Friuli-Venezia Giulia e con il contributo della Camera di Commercio di Trieste.

Protagonisti gli ottimi musicisti dell'AlterQuartet, formazione composta da Morena Mestieri (flauto), dalla triestina Nicoletta Sanzin (arpa), da Marta Traversi (viola) e Alvise Stiffoni (violoncello).

Il programma che hanno scelto per il concerto, intitolato All That's Music!-Viaggio musicale fra Europa e Sudamerica nasce dall'esigenza di riproporre, in chiave cameristica, generi musicali considerati (ingiustamente) minori.

L'occasione viene offerta da un ipotetico viaggio che partendo dall'austera Vienna asburgica conduce pubblico e musicisti fino al languido e soleggiato Sudamerica.

A spingere i quattro artisti in questa inedita direzione, sono stati il desiderio di cimentarsi in un programma generalmente "riservato" a formazioni standard (pianoforte, voci, orchestre da camera o quartetti d'archi) e la voglia di intrattenere con leggerezza, suonando dei "divertissements" musicali.

Partendo dalla tradizione del cafe chantant, che ebbe il suo massimo splendore nella seconda metà dell'Ottocento, l'AlterQuartet intende rivisitare alcune tra le più belle pagine della tradizione operettistica attraverso le timbriche originali e sofisticate degli strumenti compresi nella formazione.

Il flauto "camaleonte" si trasforma, diventa ora suadente voce di soprano nella Romanza di Vilja, ora assume le sembianze del Conte Danilo, sostenuto dal violino solista, accompagnato dal suono caldo e accattivante della viola e del violoncello.

Al posto del pianoforte ascolteremo il meraviglioso suono dell'arpa, che in realtà nei salotti non solo viennesi ma di tutta Europa era lo strumento preferito alla tastiera nella pratica comune della musica da camera (affermazione che trova riscontro nella continua riscoperta di arie d'opera e fantasie scritte per questo strumento).

L'America Latina, inoltre, ha nell'arpa (che assume fattezze, tecniche, sonorità leggermente diverse da Paese a Paese) uno dei suoi strumenti predominanti.

Ecco quindi che la scelta del quartetto trova nella seconda parte dedicata ad autori sudamericani, una ancora maggiore forza espressiva e coerenza.

"Compagni di viaggio" dell'AlterQuartet in quest'avventura, sono stati Giulia D'Andrea e Stefano Squarzina, che hanno aderito con entusiasmo al progetto curando i bellissimi arrangiamenti e trascrizioni che saranno proposti durante il concerto. In programma musiche di Franz Lehar, Astor Piazzolla, José Bragato, Johann Strass, Ernesto Lequona.

I componenti del gruppo (Morena Mestieri flauto, Nicoletta Sanzin arpa, Marta Traversi viola, Alvise Stiffoni violoncello) si sono brillantemente diplomati al conservatorio e svolgono una regolare e intensa attività concertistica e cameristica oltre a collaborare con svariate orchestre. Inoltre si esibiscono in sedi prestigiose in Italia e all'estero e parallelamente alla carriera artistica si dedicano all'attività didattica.

Assolutamente da non perdere l'ultimo appuntamento con i Pomeriggi Musicali sarà per venerdì 31 marzo alle ore 20.30 con la grandissima Maya Hakvoort, star del musical a livello europeo, celebre per aver interpretato anche a Trieste il ruolo del titolo nel musical Elisabeth: chiuderà in grande stile la rassegna con un raffinato e suggestivo programma da solista, interpretando splendide arie di musical accompagnata dal pianoforte di Aaron Wonesch.

Acquisti di biglietti sono possibili presso la Biglietteria del Politeama Rossetti (da martedì a sabato 8.30-12.30, 15.30-19) e il Ticket Point di Corso Italia (giorni feriali 8.30-12.30, 15.30-19), presso le agenzie di Monfalcone (Agenzia Universal), Gorizia (Agenzia Appiani) e Udine (Associazione Culturale Udine Sipario), San Vito al Tagliamento (Medina) e presso le Agenzie del circuito Charta presenti sul territorio nazionale. Vendite telefoniche chiamando CallTicket allo 040.986.986.6 Informazioni anche sul sito www.ilrossetti.it. e al tel. 040/3593511.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!