Trieste per la danza 2005

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

Terza edizione per il Festival internazionale 'Trieste per la danza 2005', in programma giovedì 26 e venerdì 27 maggio alle ore 20.45 al Teatro Cristallo di Trieste. Giovedì 26 saranno di scena le Compagnie Tocnadanza di Venezia e Versiliadanza di Firenze, e venerdì 27 il Laboratorio Coreografico di Gradisca d'Isonzo e Arteffettodanza di Trieste.

Il Festival, che si propone come vetrina di compagnie professionali di danza contemporanea, è promosso dall'associazione Arteffetto in collaborazione con il Centro di formazione per la danza 'Città di Trieste'; la direzione artistica è di Corrado Canulli. Il Festival è realizzato con il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia e del Comune di Trieste - Assessorato Cultura e Sport, e con il patrocinio della Provincia di Trieste.

Ingressi per ogni serata: interi 12 euro, ridotti 10. Prevendita al Teatro Cristallo di Trieste, in via del Ghirlandaio 12 (dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 19, e il sabato dalle 9 alle 12); tel. 040/948471.

Il Festival internazionale 'Trieste per la danza 2005' si sviluppa in due serate a tema: la prima, giovedì 26 maggio, su "Le coreografe: l'assolo al femminile" e la seconda, venerdì 27, su "La scena regionale: cosa si muove".

Giovedì 26 la Compagnia Tocnadanza di Venezia proporrà la coreografia "Stanze", di e con Elisabetta Rosso, su musiche di Alexander Balanescu, Johann Sebastian Bach e dei Plastyc Man. Seguirà la Compagnia Versiliadanza di Firenze con "Sovrana passione", di e con Angela Torriani Evangelisti, su testi di Roland Barthes e William Shakespeare e su musiche di Antonio Caldara e dei Radiohead. La Compagnia Tocnadanza chiuderà la serata con "Satna", di e con Michela Barasciutti, su composizioni di Ludwig van Beethoven, Sezen Aksu e Glen Vele z.

Venerdì 27 saranno invece di scena le due compagnie del Friuli Venezia Giulia. Il pluripremiato Laboratorio Coreografico di Gradisca d'Isonzo presenterà "Limbico party, lato A, B e C" ideato e coreografato da Cynthia Gangi: ventitrè ballerini in scena danzeranno su brani di Christophe Zurfluh, Isaac Hayes e dei Genesis. Concluderà la serata e il Festival Arteffettodanza di Trieste, con "Q - La vertigine della fantasia" liberamente ispirata al "Don Chisciotte" di Cervantes, rielaborato da Corrado Canulli per la coreografia, Luca Ciut per le musiche e Davide Del Degan per le creazioni video; in scena Corrado Canulli e Silvia Califano, con Layla Palamin Emanuela Russo e Claudia Ziliotto.

Ogni serata sarà introdotta dal "Benvenuto!" danzato dagli allievi del Centro di formazione professionale per la danza 'Città di Trieste'.

L'associazione Arteffetto, promotrice del Festival internazionale 'Trieste per la danza', è nata nell'ambito delle attività di Arteffettodanza, compagnia costituita a Trieste nel 1990. La compagnia si è poi aperta anche ad altre tipologie di arte, per stimolare l'attenzione non solo nei confronti della danza ma anche verso lo spettacolo in tutte le sue varianti, con particolare attenzione per il teatro-danza e la prosa. ArteffettoDanza presenta spettacoli, mostre e video in tutta Italia, in Svizzera e Slovenia, anche in collaborazione con organizzazioni d'avanguardia. Ricchissimo il suo carnet di collaborazioni, in ambiti prestigiosi. Tra le attività promosse da Arteffetto figura anche il Centro di Formazione Professionale per la danza 'Città di Trieste', che dal 1999 opera per formare giovani interpreti pronti a calcare le scene.

Altre informazioni sul Festival e sul programma sui siti web www.arteffetto.it e www.bekar.net

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!