Festival Ave Ninchi

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

Giovedì 13 luglio, ospiti dell'Assessore alla Cultura del Comune di Trieste Dott. Massimo Greco presso l'atrio di Palazzo Gopcevic, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del "Festival Internazionale AVE NINCHI Teatro nei Dialetti del Triveneto e dell'Istria - ESTATE 2006".

"L'ARMONIA - Associazione tra le Compagnie Teatrali Triestine" (rappresentata in quest'occasione dal Presidente Bruno Cappelletti e dall'addetta alle relazioni esterne/ufficio stampa Sabrina Censky Gojak) ha espresso felicità e soddisfazione nell'annunciare la nascita della nuova edizione estiva del "Festival Internazionale AVE NINCHI Teatro nei Dialetti del Triveneto e dell'Istria" che avrà luogo dal 15 al 29 luglio 2006 presso la piazza di Aurisina Cave (davanti al Municipio di Duino Aurisina - TS) ad ingresso gratuito.

Il progetto nasce a seguito dell'ottimo successo di pubblico e di critica che il Festival registra ormai da 13 anni nella consueta versione invernale al teatro Miela di Trieste a dicembre, che dà l'occasione a L'ARMONIA di presentare al pubblico triestino i migliori spettacoli prodotti nel corso dell'anno dalle Compagnie teatrali amatoriali del Triveneto e dell'Istria. Dal 1997 il Festival è stato dedicato con affetto alla memoria dell'attrice Ave Ninchi, figura intramontabile del Teatro e del Cinema italiano che aveva scelto Trieste come dimora dopo il ritiro dalle scene. Aver Ninchi si era avvicinata alla realtà de L'ARMONIA diventandone sua Presidente onoraria sin dal 1989.

A seguito degli importanti successi ottenuti dalla manifestazione si è deciso di varare nel 2006 una edizione estiva, grazie al contributo del Comune di Duino Aurisina, del Comune di Trieste, della Provincia di Trieste e della F.I.T.A.- Federazione Italiana Teatro Amatori Comitato Provinciale di Trieste.

Fondamentali per L'ARMONIA sono state l'ospitalità e il sostegno del Comune di Duino Aurisina che ha caldeggiato il nascere dell'iniziativa. Il Festival, infatti, si svolgerà nell'ambito della manifestazione "SERATE SOTTO LE STELLE" promosse dal Comune stesso.

Lo stimolo principale per la nascita di questa nuova attività estiva, da tempo fortemente voluta da L'ARMONIA, è stato l'ottimo consenso di pubblico ottenuto in questi anni nel corso delle rappresentazioni teatrali estive delle nostre Compagnie presso la piazza di Aurisina Cave (davanti al Municipio), da qui l'individuazione, in quella location, della cornice ideale.

Il "Festival Internazionale AVE NINCHI Teatro nei Dialetti del Triveneto e dell'Istria - ESTATE 2006" per questa prima edizione ospiterà 4 commedie:

sabato 15 luglio 2006 alle ore 21.15 si inizierà con la Compagnia PICCOLO TEATRO CITTA' DI SACILE - F.I.T.A. (Sacile - PN) con un classico del repertorio di Carlo Goldoni "LE BARUFFE CHIOZZOTTE", regia di Flavio Rover;

sabato 22 luglio 2006 alle ore 21.15 la Compagnia Teatrale EX ALLIEVI DEL TOTI - F.I.T.A. (Trieste) metterà in scena la commedia divertente "PESSI FORA DE AQUA" di Giacinto Gallina e Riccardo Selvatico, versione in dialetto triestino e regia di Bruno Cappelletti;

domenica 23 luglio 2006 alle ore 21.15 sarà la volta del Centro Sperimentazione Teatrale IL PALCO - F.I.T.A. (Dolo - VE) con la commedia brillante "L'OMBRA DE VIN" di Gianni Zenna, regia di Mimmo Puleo;

sabato 29 luglio 2006 alle ore 21.15 chiuderà il Festival lo spettacolo "DE QUA E DE LA' (del confin)", testo e regia di Ruggero Paghi, allestito dal Gruppo Filodrammatico della Comunità degli Italiani "G. TARTINI" di Pirano (Istria).

Il "Festival Internazionale AVE NINCHI Teatro nei Dialetti del Triveneto e dell'Istria - Estate 2006" ricalcherà negli intenti la tradizionale edizione natalizia che presenta testi in dialetto giuliano, istriano o veneto. La parlata veneta è ben rappresentata nella nostra Regione nelle province di Trieste, Gorizia e Pordenone ed assieme ai dialetti del resto del Triveneto e dell'Istria rappresenta il gruppo linguistico più consistente in Italia, una famiglia di dialetti viva e profondamente radicata nella cultura della grande maggioranza della gente delle nostre terre, per le quali il Teatro, come già avvenuto in passato con grandissimi autori, continua ad essere un momento vivissimo.

Tutto ciò anche in considerazione del fatto che il nostro territorio provinciale ed i suoi palcoscenici rappresentano un traguardo ambito da tutte le Compagnie del Triveneto e dell'Istria che arrivano da noi con un numeroso seguito alla scoperta o riscoperta dell'area giuliana.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!