Qualcosa da raccontare sul Natale

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

Per la stagione di prosa de 'La Barcaccia' al Teatro dei Salesiani, in via dell'Istria 53, sabato 16 dicembre alle 20.30 e domenica 17 alle 17.30 ultime repliche dello spettacolo di "veglia laica" "Qualcosa da raccontare sul Natale", del poeta argentino Jorge Diaz. Traduzione in dialetto triestino di Arianna Zolli e Stefano Polvi. Allestimento del Gruppo Teatrale La Barcaccia, per la regia di Riccardo Fortuna.


Il testo è stato ideato negli anni '70 dal poeta Jorge Diaz come rappresentazione natalizia per un accampamento di minatori. La vicenda ruota attorno al tentativo di allestire uno spettacolo da cui emerga il significato del Natale. La mancanza di mezzi e i contrattempi costringono ad allestire una recita molto spoglia e laica, da cui emergeranno però ancora più forti i valori di amore e pace del Natale.

L'autore commenta così lo spettacolo "...per scoprire la sua verità semplice e sconvolgente, bisogna spogliare la festa del Natale dalle luminarie commerciali, dal rumore, dall'allegria forzata, dai tanti simboli puerili e superficiali... I mass-media hanno invaso la nostra vita e ci hanno fatto dimenticare i nomi propri delle persone e cose e perdere la nostra identità".

Per restituire il clima del testo originale, che usa un linguaggio molto popolare, l'allestimento è tradotto in dialetto triestino, inteso come lingua locale immediata e spontanea.


Ingressi: interi 8 euro, ridotti 6. Prevendite al Ticket Point di Corso Italia 6/c (tel. 040/3498277) e al Teatro dei Salesiani, in via dell'Istria 53, un'ora prima delle rappresentazioni. Parcheggio nel cortile del teatro, con ingresso da via Battera.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!