La nuova stagione de "La Barcaccia"

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

Si avvia a Trieste la nuova stagione teatrale de 'La Barcaccia', che da metà ottobre a primavera presenterà 19 spettacoli presso il rinnovato Teatro dei Salesiani di via dell'Istria 53. Il cartellone, con 3 spettacoli di produzione e 16 compagnie ospiti, spazierà dal musical, alla Commedia dell'Arte, agli autori contemporanei, al genere dialettale, comprendendo anche serate di poesia, rappresentazioni a carattere religioso ed appuntamenti per i più giovani.

La stagione vedrà ospiti apprezzate compagnie amatoriali (provenienti da tutta la regione, dal Veneto e dal Trentino, vincitrici anche di premi a livello nazionale) affiancate a realtà professioniste e semi-professioniste, come i Piccoli di Podrecca del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, l'AIRSAC (curatrice, tra l'altro, degli spettacoli di "Luci e suoni" al Castello di Miramare e a Duino), e il Gruppo Teatrale per il Dialetto, diretto da Gianfranco Saletta.

Le rappresentazioni si terranno, a partire dal 15 ottobre, i sabati alle ore 20.30, le domeniche e i festivi alle 17.30. La stagione de 'La Barcaccia', diretta da Riccardo Fortuna, è realizzata con la collaborazione dell'Unione Italiana Libero Teatro del Friuli Venezia Giulia. Da lunedì 26 settembre prevendite al Ticket Point di Corso Italia 6/c (tel. 040/3498277); ingressi: 8 euro gli interi, 6 i ridotti. Tessera per 10 spettacoli a scelta: 50 euro. Informazioni dettagliate sulla stagione sui siti web www.labarcaccia.too.it e www.bekar.net.

Il cartellone s'inaugura sabato 15 ottobre con la commedia dialettale "Amor e barufe in piaza", di Giorgio e Carlo Fortuna, ambientata nella Trieste popolana degli anni '60 ed ispirata a personaggi realmente esistiti. Lo spettacolo, a cura de La Barcaccia, sarà replicato i fine settimana , ! fino all'1 novembre.

Il 5 e 6 novembre sarà invece ospite una delle migliori compagnie amatoriali italiane: il Collettivo Terzo Teatro di Gorizia, con "Una magica notte d'estate", una commedia musicale di Mauro Fontanini ambientata nella Trieste del 1800. Seguirà il 12 e 13 novembre "Machinista, machinista daghe oio", con musiche e storie di marineria muggesana lungo le rotte dell'Adriatico austro-ungarico; l'allestimento è di Serenade Ensemble, Compagnia folcloristica muggesana "Ongia" e Associazione Fameia Muiesana. Seguirà, il 19 e 20 novembre, l'applaudita Compagnia Teatrale Filodrammatica di Laives (Trento), con la farsa in dialetto trentino "Basta "n attimo". Sabato 26 e domenica 27 il Teatro degli Asinelli di Trieste propone invece la commedia di Neil Simon "La strana coppia", da cui fu anche tratto il film con Jack Lemmon e Walter Matthau.

Il 3 e 4 dicembre l'Associazione "Terra di Bucsi", di Padova, presenta Valerio Mazzucato in "Matia, cio'", spettacolo in lingua veneta ispirato a "Il Fu Mattia Pascal" di Pirandello. Segue la ripresa del testo drammatico di Giovanni Testori "Interrogatorio a Maria", in cui viene analizzata l'esperienza terrena ed umana della madre di Cristo; l'allestimento, de La Barcaccia e del FARiT Teatro, è di scena l'8, 10 e 11 dicembre. Il 2005 si chiuderà con il Gruppo Teatrale per il Dialetto, diretto da Gianfranco Saletta, che il 17 e 18 dicembre presenta un "Omaggio a Giotti", il poeta dialettale triestino, che vedrà la partecipazione del poeta Claudio Grisancich.

Il 2006 sarà inaugurato il 6 gennaio, dall'Oratorio Salesiano e dal Gruppo teatrale "Michelangelo Aldegheri" di Chioggia, con il musical a sfo! ndo religioso "Masiah - Ora è qui tra noi", seguito il 7 e 8 gennaio dal Gruppo Teatrale Dialettale "Noi e po'...bon" (nato da un'esperienza terapeutica e convertitosi poi in gruppo di volontariato) con la commedia dialettale "Un sabato sera d'inverno". Il Farit-Teatro di Trieste proporrà quindi - il 14 e 15 gennaio - il musical "Fra' cielo e terra", sulla vita di Sant'Antonio da Padova. Seguiranno due quotate compagnie ospiti: l'Assemblea Teatrale Maranese, con la Commedia dell'Arte "Donna Libera e la fortezza contesa", in scena il 21 e 22 gennaio, e il Piccolo Teatro Città di Sacile, il 28 e 29 del mese, con "Tramassi per maridar "na puta", libero adattamento in veneziano di una commedia divenuta uno dei cavalli di battaglia del comico genovese Gilberto Govi.

Assolo d'autore il 5 febbraio con "Un attore... è un attore... è un attore", del bosniaco Zijah Sokolovic [Sokolovic]: un monologo rappresentato in vari paesi, qui con l'interpretazione di Franko Korosec [Korosec] (collaboratore del Teatro Stabile Sloveno, de "La Contrada', della Radio Televisione Slovena); allestimento dell'Associazione Musica Libera. Segue l'11 e 12 febbraio "Noi!" del Gruppo Teatrale della Loggia, di Udine, nato nel 1983 sugli insegnamenti del grande attore friulano Nico Pepe. Poi il Gruppo Teatrale per il Dialetto, di Gianfranco Saletta, nei fine settimana dal 18 al 26 febbraio presenta "Il vapore di ferro", nuovo allestimento tratto dai racconti delle "Maldobrie" di Carpinteri e Faraguna.

Ancora commedia dialettale con "Anime perse", di Carlo Fortuna, allestito da La Barcaccia e di scena i fine settimana dal 4 al 19 marzo. Seguirà il 25 e 26 l'AIRSAC di Trieste con "Sissi allo specchio", ovvero la vicenda umana dell'imperatrice Sissi, interpretata da Mariella Terragni con musiche dal vivo eseguite al piano da Livio Cecchelin. Inoltre, in collaborazione con il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, l'1 e 2 aprile ripresa straordinaria di "Varietà", applaudito spettacolo di marionette de I Piccoli di Podrecca.

A completare la stagione, infine, la Compagnia giovanile de "La Barcaccia", diretta da Gabriella Faraguna e Lele Pistrin: il 4 febbraio con "Torna a casa Tomaso", testo d'ispirazione evangelica con spunti umoristici, e la prima settimana di giugno con uno spettacolo a sorpresa.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!