Concerto straordinario di Yuri Bashmet e i Solisti di Mosca.

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

Domenica 13 marzo alle ore 18 al Teatro Verdi di Trieste si terrà un concerto straordinario con Yuri Bashmet e i Solisti di Mosca. Considerato uno dei più brillanti giovani musicisti dell'ex Unione Sovietica, Bashmet ha raggiunto in breve tempo la fama internazionale ispirando addirittura molti autori che hanno scritto per lui e per la sua viola nuove composizioni che hanno arricchito il repertorio per questo strumento; tra questi, Alfred Scnittke che ha scritto per lui un Concerto per viola eseguito per la prima volta nel 1986 ad Amsterdam al Concertgebouw.

Come solista, Yuri Bashmet si esibisce in Europa ed in America con orchestre di grande prestigio come la Moscow Philharmonic, la Boston e la Chicago Simphony, la Filarmonica di Berlino, quella di Los Angeles, la Bayerische Rundfunk, la Birmingham e la Toronto Symphony per citare alcune tra le più famose. Al suo attivo ha diverse incisioni discografiche effettuate anche con artisti eccezionali come Rostropovich, Kremer, Kagan. Come direttore d orchestra, attività che alterna a quella di solista, Yuri Bashmet cura l'esecuzione di concerti da camera dei Solisti di Mosca, orchestra da lui creata nel 1984 e composta interamente da solisti laureati in concorsi internazionali. L'Orchestra d'archi dei Solisti di Mosca riscuote ovunque un grande successo con un repertorio che spazia da Vivaldi a Bach a Mozart, a Mendelssohn, Schubert, Sostakovic, Schnittke fino a comprendere le opere di molti compositori russi contemporanei.

A due anni dalla loro precedente presenza al Verdi di Trieste, Yuri Bashmet e i Solisti di Mosca eseguiranno un programma in cui figura in apertura il Concerto n.13 in do maggiore per pianoforte ed orchestra K.415 di Wolfgang Amadeus Mozart. Il Concerto vedrà la partecipazione della pianista russa Natalia Morozova, reduce da una recentissima tournèe in Italia e vincitrice di vari premi tra cui il primo premio al prestigioso Concorso Internazionale Nikolaj Rubinstein di Mosca e il primo premio assoluto al X° Concorso internazionale per giovani pianisti Roma 1999.

Le capacità pianistiche della Morozova saranno messe in evidenza in particolare nel secondo movimento del Concerto di Mozart, l'Andante, in cui di grande rilievo è il ruolo del pianoforte che rimane a lungo protagonista pressoché unico.

Yuri Bashmet invece si esibirà nel ruolo di viola solista nel secondo brano in programma: il Concerto per viola e orchestra in Re maggiore di Franz Anton Hoffmeister. Infine, il complesso da camera dei Solisti di Mosca diretti da Yuri Bashmet sarà protagonista dell'esecuzione della Serenata per orchestra d'archi in Do maggiore op. 485 di Piotr Il ic Ciajkovskij con cui si chiuderà il concerto.

Alla fine dell'esecuzione l'esibizione del biglietto d'ingresso a fine concerto darà diritto al pubblico presente in sala alla degustazione di una flûte di Cava Cordon Negro Freixenet.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!