Concerto pianistico

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

Mercoledì 29 novembre alle 20,30 presso l'Aula Magna del Conservatorio Tartini, ottavo appuntamento de I Mercoledì del Conservatorio, ciclo di concerti che al meglio mostra l'attività artistica di allievi, docenti e ospiti del Conservatorio Tartini di Trieste.

Protagonista della serata sarà il duo pianistico composto da Riccardo Zadra e Federica Righini.

Il programma d'esecuzione propone due parti completamente opposte per cronologie e tematiche estetico-musicali.

Nella prima parte, a rappresentare una degli esiti più interessanti della letteratura pianistica a cvallo fra Classicismo e Romanticismo; verrà infatti eseguito il Divertimento all'ungherese D 818 di Franz Schubert.

Tutta francese e incentrata sulla mistura fra colto e popolare la seconda parte del concerto: a completare il programma saranno eseguiti infatti la notissima Rapsodie espagnole di Maurice Ravel e Le boeuf sur le toit, or The Nothing di Darius Milhaud.

Federica Righini diplomata con il massimo dei voti e la lode, è stata premiata in numerosi concorsi. Ha tenuto recitals in Italia e in Europa esibendosi come solista con numerose orchestre da camera e importanti orchestre sinfoniche. Ha frequentato i corsi di perfezionamento Fausto

Zadra presso l'Ecole Internationale de Piano di Lausanne, collaborando con lui per molti anni in qualità di assistente. Conduce inoltre un'intensa attività cameristica nelle più svariate formazioni, e si è dedicata allo studio della Psicofisiologia dell'esecuzione musicale e pianistica, disciplina ideata insieme a Riccardo Zadra, frutto di una ricerca approfondita sulle relazioni tra l'atteggiamento psicologico, fisico e creativo dei musicisti.

E' docente di pianoforte presso il conservatorio di Vicenza

Riccardo Zadra ha suonato come solista per importanti istituzioni e sedi concertistiche internazionali, quali la Musikhalle d'Amburgo, il Festival Chopin in Polonia, la RTSI di Lugano, il Festival pianistico internazionale di Brescia e Bergamo, il Bologna Festival. Il suo vasto repertorio solistico spazia da Bach a Ligeti; recentemente ha eseguito l'integrale dell'opera pianistica di Debussy, compresa la prima esecuzione italiana di due brani scoperti di recente: "Intermède" e "Les soirs illuminées par l'ardeur du charbon". Vincitore del secondo premio assoluto al "Sydney International Piano Competition", ha inciso per RCA, Ermitage, VDE-Gallo e Phoenix, il suo cd interamente dedicato all'opera pianistica di Bizet, con alcuni brani in prima registrazione mondiale, è stato entusiasticamente recensito dalla stampa americana ed europea. Docente di pianoforte presso il conservatorio di Vicenza, ha fondato nel '97 l'Accademia pianistica internazionale di Padova, in collaborazione con Federica Righini, con la quale suona regolarmente in duo e condivide le ricerche didattiche. L'Accademia è presieduta da Aldo Ciccolini.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!