Il Contrabbasso

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

Associazione NOVA ACADEMIA di Trieste

COMUNICATO STAMPA "IL CONTRABBASSO" di Patrick SÜSKIND con Carlo SIMONI Sabato 2 luglio 2005

Molto particolare il terzo appuntamento con I CONCERTI SOTTO LE STELLE. Sabato 2 luglio, infatti, nella Chiesa Evangelica Luterana (Trieste, Largo Panfili), alle 20.30, Carlo SIMONI proporrà al pubblico "IL CONTRABBASSO" di Patrick SÜSKIND. Al contrabbasso il m° Claudio GASPARONI.

"Se c'è una cosa inconcepibile è un'orchestra senza contrabbasso. Si può quasi dire che l'orchestra - siamo alla definizione - comincia a esistere soltanto quando c'è un contrabbasso. Ci sono orchestre senza primo violino, senza fiati, senza timpani e trombe, senza tutto. Ma non senza contrabbasso. Quello che voglio stabilire, è che il contrabbasso è di gran lunga lo strumento più importante dell'orchestra. Anche se non sembra": ad affermarlo è il protagonista di questo fulminante monologo, scritto nel 1981 e pubblicato nel 1984, testo teatrale/esordio dello scrittore bavarese, destinato a imporsi all'attenzione del pubblico e della critica nel 1985 con "Il Profumo". E' il racconto - contrappuntato da momenti musicali eseguiti dal vivo - che un uomo mite e frustrato, interamente votato alla musica e al suo strumento, fa a un ipotetico ascoltatore, dicendogli di tutta la sua solitudine , della sua amarezza, ma anche della sua rivincita come musicista, relegato dal contrabbasso appunto ad un ruolo secondario. "C'è tutto Süskind - scrisse Giulio Nascimbeni sul "Corriere della Sera" - : il suo senso di solitudine ebbro e desolato insieme, il gusto dell'assurdo che trasforma il contrabbasso in una figura femminile da abbracciare fra attrazione e disgusto. E l'ironia..."

Attivo dal 1993 presso lo Stabile di Bolzano, Carlo SIMONI, che nella sua lunga carriera è stato diretto da registi quali Strehler, Squarzina, Missiroli, Ronconi, Trionfo, De Bosio, ha fatto parte anche della compagnia del Teatro Stabile del Friuli-Venezia Giulia nell''81 ne "Il pellicano" di Strindberg per la regia di Gabriele Lavia e nel 1986 in "Eroe di scena fantasma d'amore: Alessandro Moissi" sotto la direzione di Giorgio Pressburger. Ha ricevuto il Premio I.D.I. "maschera d'oro" quale migliore attore dell'anno 1976 (in cui interpretò "Rose del lago" di F. Brusati con la prestigiosa Compagnia Morelli-Stoppa-Salerno e la regia dello stesso Brusati) e il Premio Ruggero Ruggeri nel 1987. Contrabbassista e violista, Claudio GASPARONI ha conseguito giovanissimo il Magistero Superiore di contrabbasso al Conservatorio "B. Marcello" di Venezia. Già I° contrabbasso al Teatro "La Fenice", ha vinto numerosi concorsi nazionali per professori d'orchestra e fa parte di gruppi di musica antica, ensembles cameristici e orchestre di fama internazionale quali: Accademia I Filarmonici, I Solisti Veneti, I Virtuosi Italiani, Cappella Accademica Wien, Wiener Barocksolisten. Ha fondato e dirige I Musici della Serenissima, I Cameristi di Venezia, I Musici Veneti, I Solisti Barocchi e Camerata Antiqua. E' docente di contrabbasso al Conservatorio di musica "Benedetto Marcello" di Venezia.

La prima edizione de I CONCERTI SOTTO LE STELLE è stata realizzata dall' Associazione NOVA ACADEMIA con la direzione artistica del m° Stefano CASACCIA, grazie al contributo della PROVINCIA e del COMUNE DI TRIESTE (che hanno concesso alla rassegna anche il loro Patrocinio), nonché al contributo della FONDAZIONE CRTrieste.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!