DemoKino

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

Sabato 20 maggio, alle ore 21.00, al teatro Miela si terrą DemoKino - Agora virtuale di biopolitica, un film interattivo anti-spettacolare che si sviluppa secondo il voto degli spettatori!

progetto di Davide Grassi / sceneggiatura di Antonio Caronia
www.aksioma.org/demokino

Ingresso libero

Demokino č un parlamento virtuale di biopolitica: attraverso metafore filmiche di attualitą, offre agli spettatori (i votanti) la possibilitą di decidere su temi che stanno trasformndo paradossalmente l'essenza della politica moderna: l'aborto, la clonazione, la clonazione tearapeutica, la privatizzazione dell'acqua, l'eutanasia, gli organismi geneticamente modificati, i pacs. Quando i temi della vita entrano nell'arena politica e la politica moderna diviene biopolitica, allora la decisione democratica arriva ad un impasse. Ispirato in parte dallo scandalo dei "pianisti" nel Parlamento italiano, quando un numero di senatori votarono al posto dei loro colleghi assenti.

Nel filmato interattivo di Davide Grassi questi temi vengono proposti al pubblico attraverso 8 cortometraggi in cui il protagonista, un giovane anonimo rappresentato durante la sua vita di ogni giorno, riflette su vari temi etici considerandone i "pro" e i "contro" all'interno di spazi diversi del suo appartamento. Alla fine di ogni corto gli spettatori votano a favore o contro sul tema trattato e il risultato della votazione determina attraverso quale porta dell'appartamento il protagonista entrerą nella successiva e quindi quale sarą il seguente tema: in altre parole i movimenti, i luoghi e i problemi trattati dal protagonista sono stabiliti dal pubblico in maniera referendaria.

Alla fine della proiezione Antonio Caronia presenterą il libro "DemoKino - Virtual Biopolitical Agora" (www.aksioma.org/demokino/book.html) ed in particolare il saggio I paradossi della democrazia in esso contenuto.
Caronia sarį affiancato da Davide Grassi, co-editore del libro (assieme ad Ivana Ivkovic) ed autore del progetto DemoKino.

Davide Grassi č un artista intermedia sloveno di origine italiana che vive e lavora a Ljubljana. La sua opera ha una forte connotazione sociale. E' autore di numerosi video, performance, installazioni, documentari e progetti intermedia. E' co-fondatore e membro del collettivo BAST (1999 - www.aksioma.org/bast) e della piattaforma aperta di ricerca per interventi negli spazi pubblici Silent Cell Network (2003- www.silencecellnetwork.org). E' co-fondatore (2002) e direttore artistico di Aksioma - Institute for Contemporary Arts (www.aksioma.org). Collabora a livello internazionale con numerosi artisti, musei, istituzioni, fondazioni, gallerie e festival.

Antonio Caronia (Genova, 1944) insegna "Design of Social Communication" all' Accademia di Belle Arti di Brera, e "Aesthetics of Media" al NABA (Nuova Accademia di Belle Arti), entrambe a Milano. E' direttore di Studies of online PhD courses in the M-Node (Planetary Collegium, Plymouth, GB).
Negli anni '60 e '70, mentre studiava matematica, logica e linguistica, divenne attivista politico e leader dell'ala sinistra. Dopo il 1977 si dedicņ agli studi della cultura di massa e della teoria della comunicazione, specialmente della relazione tra scienza, tecnologia e immaginazione. I suoi studi vertono su filosofia e antropologia, science fiction, fumetti, immagini digitali, realtą virtuale e reti telematiche.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!