George Dandin

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

È una costante del teatro di Molière l'ossessione delle corna, che si fa protagonista anche di "George Dandin", pièce dal significativo sottotitolo "O il marito confuso". Tema autobiografico quello del tradimento se è vero che anche il commediografo francese visse un matrimonio tormentato dalle continue infedeltà della giovane moglie Armande.

George Dandin ha commesso l'errore di sposare Angelica, fanciulla nobile e libertina e incapace di tener fede al giuramento di fedeltà imposto dal matrimonio: la moglie lo tradisce e non si fa nessuno scrupolo nel non farsene accorgere. È giovane, bella, ricca, spregiudicata, vuole vivere in pieno la sua gioventù e non accetta di essere fedele a un marito che non ha scelto. George sente il bisogno di gridare al mondo, e soprattutto ai genitori di lei, la sua condizione di marito cornuto, ma si ritrova sempre solo con i suoi incubi. La storia di Dandin viene proposta così sulla scena nella forma di un terribile sogno del protagonista, in cui il proprio letto si trasforma in una scatola magica dalla quale escono i personaggi che gli si contrappongono, dalle fattezze di mostruosi e beffardi uccelli.

In "George Dandin" Lello Arena interpreta un protagonista innamorato e perennemente furioso perché immerso nell'incomprensione e nella disperazione di avere ragione, una ragione che però resta solo sua. Accanto a lui, Gaia Aprea veste i panni della moglie fedifraga che lo getta in un incubo costante, un baratro dal quale Dandin non riesce a venire fuori. Il cast dello spettacolo è completato dagli attori Piergiorgio Fasolo, Nunzia Greco, Giovanni Calo, Loredana Marino, Francesco Guzzo e Cosimo Coltraro.

Prodotto dai Teatri Stabili del Veneto e di Catania, lo spettacolo si avvale del testo tradotto dal giornalista e scrittore Enrico Groppali. La regia è affidata a Luca De Fusco, che è anche curatore dell'adattamento. Le scene sono di Antonio Fiorentino, i costumi di Giuseppe Crisolini Matatesta; le musiche sono state curate da Antonio Di Pofi e le luci da Emidio Benezzi.

"George Dandin" debutta al Teatro Cristallo venerdì 17 marzo e viene proposto fino a domenica 26 negli orari consueti del teatro: serali 20.30, martedì e domenica 16.30, lunedì riposo.

Parcheggio gratuito per tutte le repliche.

Prenotazioni e biglietti presso il TICKETPOINT in Corso Italia (orario: 8.30-12.30; 15.30-19.00 - tel. 040 3498276/7) o alla biglietteria del Cristallo.

Informazioni:
tel 040.390613
@: contrada@contrada.it
www.contrada.it.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!