Michele Zarrillo

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

E' in programma per martedì 16 maggio alle ore 21:00 al teatro Rossetti un nuovo appuntamento con la musica leggero: ad esibirsi sul palco dello Stabile sarà infatti il cantautore romano Michele Zarrillo.

Conosciuto e apprezzato dal pubblico, tra i suoi maggiori successi ricordiamo "L'elefante e la farfalla", "Una rosa blu" e "Cinque giorni".

I biglietti, in vendita direttamente presso la biglietteria del teatro, in viale XX Settembre, presso il Ticket Point di corso Italia ovvero direttamente online collegandosi al sito www.ilrossetti.com hanno i seguenti costi:

Platea: € 22,00 + diritti di prevendita € 3,00 = € 25,00
Prima Galleria: € 18,00 + diritti di prevendita € 2,00 = € 20,00
Seconda Galleria: € 15,00 + diritti di prevendita € 2,00 = € 17,00

Comunicato stampa Stabile FVG

"Michele Zarrillo è il raffinato protagonista del concerto in programma martedì 16 maggio alle ore 21 al Politeama Rossetti: il cantautore romano proporrà i suoi maggiori successi come pure le bellissime canzoni del nuovo album L'alfabeto degli amanti. Lo spettacolo è ospite "fuori abbonamento" del Teatro Stabile regionale."

Michele Zarrillo sarà il raffinato protagonista di un nuovo appuntamento con la grande musica leggera al Politeama Rossetti: martedì 16 maggio alle ore 21 il cantautore romano sarà infatti in scena per un appuntamento proposto "fuori abbonamento" dal Teatro Stabile del Friuli-Venezia Giulia, assolutamente da non lasciarsi sfuggire.

Le intense doti interpretative e il particolarissimo tono di voce del cantautore romano, assieme alla bellezza dei testi e delle melodie delle canzoni, rendono infatti ogni suo appuntamento "live" un'esperienza emozionante: a tutto ciò, nel concerto triestino si aggiungerà la scoperta di un Michele Zarrillo validissimo e fantasioso musicista, capace di passare con stile dal pianoforte ad altri strumenti e di regalare al pubblico sonorità e arrangiamenti di grande suggestione.

Zarrillo esordisce artisticamente come chitarrista e cantante durante gli anni Settanta, nelle cantine rock della periferia romana, fondando il gruppo "Semiramis" e partecipando allo storico raduno capitolino di Villa Pamphili nella primavera del 1972.

Nel 1974 è la voce solista del "Rovescio della Medaglia", altro importante gruppo dell'avanguardia musicale di quegli anni. Negli anni successivi si apre anche al mondo della musica pop ed esterna la sua forte vena compositiva firmando brani per artisti di spessore fra cui Renato Zero e Ornella Vanoni. Nel 1987 vince il Festival di Sanremo nella categoria "Nuove Proposte" con il brano La notte dei pensieri: da qui i primi concerti da cantante solista. Nel 1990 inizia una collaborazione con Alessandro Colombini, produttore storico della musica italiana (Battisti, PFM, Bennato, Dalla, Venditti) con il quale dà vita a un progetto di lavoro i cui primi risultati sono la canzone Strade di Roma, presentata a Sanremo nel 1992 e l'album Adesso, dove inizia la collaborazione letteraria con Vincenzo Incenzo.

Al Festival di Sanremo, edizione 1994, Michele Zarrillo presenta una bellissima canzone d'amore dal titolo Cinque Giorni, straordinario successo che regala all'autore una notevolissima popolarità, ed esce il nuovo album Come uomo tra gli uomini.

La successiva tournée teatrale conferma il formidabile momento artistico di Michele Zarrillo che nel 1995 si dedica interamente alla composizione dei brani per un altro album che esce subito dopo il Sanremo '96, dove Zarrillo proprone L'elefante e la farfalla, singolo che dà il titolo pure all'album. L'anno successivo registra L'amore vuole amore: una compilation sui generis che raccoglie infatti tutte le sue più importanti canzoni e due brani inediti (L'amore vuole amore e Ragazza d'argento) oltre ad alcuni brani del primo periodo (La notte dei pensieri, Una rosa blu e Su quel pianeta libero). È un nuovo e incredibile successo di vendite con 600.000 copie vendute che, aggiunte a oltre 120 concerti effettuati in pochi mesi, portano alla definitiva consacrazione dell'artista.

Lo stesso album viene pubblicato in Spagna (con le canzoni tradotte in spagnolo) e il brano Cinco dias diventa una hit. La distribuzione tocca anche molti altri Paesi europei. Nel 1998 Zarrillo si esibisce in alcuni concerti Oltre Oceano, e, dato il successo ottenuto, da allora l'invito si rinnova almeno una volta ogni due anni.

Nel giugno 2000 il cantautore pubblica un album dal titolo Il vincitore non c'è: vi compie una ricerca musicale approfondita, capace di far convivere il suo passato di musicista d'avanguardia con il pop d'autore. Nel corso di un tour teatrale compone L'acrobata che concorre a Sanremo 2001. Questo brano va ad aggiungersi ai più importanti della sua vita artistica. Successivamente prende corpo un progetto al quale Michele Zarrillo pensa da tempo: realizzare un album 'live'. Il disco nasce due concerti-evento che si tengono al Teatro Puccini di Firenze e all'Horus Club di Roma.

Nel 2002 torna a Sanremo con Gli Angeli e l'album live esce subito dopo con il titolo Le occasioni dell'amore.

Nell'ottobre 2003, a tre anni di distanza dal precedente album da studio, viene pubblicato Libero Sentire con dieci canzoni inedite. Con questo album Michele Zarrillo conferma uno rilevante momento di crescita artistica: tocca tematiche di carattere sociale oltre che quelle legate all'amore, trattate con la consueta sensibilità e sincerità. Dopo un accurato lavoro di studio, a fine 2005 ha il materiale pronto per un nuovo album, quando viene invitato a partecipare al 56° Festival di Sanremo, rassegna a cui ha legato alcune fondamentali svolte della sua carriera: sceglie di accettare e vi presenta L'alfabeto degli amanti, titolo che prende anche l'album recentemente uscito.

Come sempre, anche al concerto al Politeama Rossetti, Zarrillo darà spazio alle canzoni di questa nuova raccolta come pure ai brani più amati dal pubblico, tanti dei quali sono ormai veri classici della musica leggera.

Il concerto di Michele Zarrillo è presentato da Azalea Promotion.

I biglietti - ancora disponibili - costano €25 per i posti di Platea (con riduzioni fino a €20 per gli abbonati allo Stabile regionale) e rispettivamente €20 ed €17 per quelli di Prima e Seconda Galleria (anche qui sono previste riduzioni per gli abbonati, che avranno diritto ad acquistare i posti di galleria a soli €17 ed €14).

Acquisti presso la Biglietteria del Politeama Rossetti (martedì-sabato 8.30-12.30, 15.30-19) e il Ticket Point (feriali 8.30-12.30, 15.30-19), le agenzie di Monfalcone (Universal), Gorizia (Appiani) e Udine (Associazione Culturale Udine Sipario) e le Agenzie del circuito Charta presenti sul territorio nazionale. Informazioni e acquisti anche sul sito www.ilrossetti.it. Acquisti al telefono presso CallTicket 040. 986.986.6. Solo informazioni al tel. 040/3593511.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!

+