Appuntamenti al Miela

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

gio 28, ven 29 aprile
DOCU-EYE

Rassegna di documentari di carattere etico e sociale

L'iniziativa Ŕ promossa dall'associazione culturale Il Nodo e da Bonawentura/MielaNext in collaborazione con DocumŔ, Circuito Indipendente del Documentario Etico e Sociale.

gio 28 aprile - Ingresso € 3,00
ore 21.00
GOOD TIMES
di A. Cassigoli e D. Castel - Italia - 2004 - 31, - Gotanda Film

Abu Dis Ŕ un villaggio palestinese vicino a Gerusalemme. Nel 2002 il governo israeliano decise di costruirvi un muro che dividesse il villaggio in due parti, una delle quali divenne territorio israeliano. Pensato per bloccare i terroristi, il muro non tiene conto di coloro che vivono da una parte e lavorano dal l' altra e, fallito lo scopo di impedire gli attentati, Ŕ rimasto un insormontabile ostacolo per gli spostamenti quotidiani. Insormontabile con i suoi due metri scarsi di altezza? Niente che una persona atletica non possa superare, e i bambini passano attraverso le fessure, e le donne possono salire sulle pietre per facilitare l' arrampicata. I negozianti della zona hanno fatto amicizia con i soldati di guardia e con alcuni di loro si riesce anche a scherzare. Per˛ a volte ti lasciano scavalcare, altre no...

ore 21.40
DHOBIGAT
di Giorgio Garini - Svizzera/Italia - 2004 - 48' - PiC Film

Cosa succede in un qualsiasi albergo di Mumbai (India) quando si lasciano i vestiti da lavare e il giorno seguente ritornano perfettamente puliti e stirati? I Dhobighat sono la pi¨ grande lavanderia all'aperto del mondo. Qui lavorano giorno e notte circa 4000 dhobi, la casta dei lavandai che assicura un importante e utile servizio ai 15 milioni di abitanti di Mumbai. ╚ un lavoro duro, riservato ad immigrati di casta bassa, in maggior parte analfabeti, ma che possiedono un'organizzazione efficiente e una grande professionalitÓ. Una sorprendente realtÓ che ancora oggi Ŕ possibile trovare solamente in India. "Dhobigat" ha vinto il premio come Miglior film all'Astra film festival di Sibiu (Romania). Ha partecipato ai seguenti festival: Festival dei Popoli, Indian Florence Film Festival, Bilan du film Ethnographic (Parigi).

ven 29 aprile -ingresso € 3,00
ore 21.00
1 GIANT LEAP
di Duncan Bridgeman & Jamie Catto, UK - 2002 - 90' - Palm pictures v.o. inglese

Il mondo raccontato da Jamie Catto e Duncan Bridgeman, i due musicisti che stanno dietro al progetto 1 Giant Leap, Ŕ fatto di una miriade di contributi, di picc oli e variopinti tasselli. Tecnologia e tradizione, ricchezza e povertÓ, istinto e razionalitÓ, Occidente e Oriente: tutto Ŕ uno, tutti siamo uno, racchiusi in un unico abbraccio, in una sola anima, in un solo unico passo da gigante. Il giro del mondo di 1 Giant Leap ha attraversato continenti diversi, dall' Australia all'Africa all'Asia, e coinvolto musicisti celebrati, personalitÓ prestigiose dell' arte, della cultura e della politica, attivisti politici e sociali e fautori dello sviluppo sostenibile. Le loro voci, le loro idee, la loro musica sono state catturate e incise in un computer che con il passare dei giorni assomigliava sempre di pi¨ a uno scrigno delle meraviglie. Cosý Michael Stipe e la celebrata cantante indiana Asha Bosle hanno potuto duettare su "The way you dream" nonostante risiedano a migliaia di chilometri di distanza.

Il documentario Ŕ una "visione dall'alto" dei miliardi di corpi, di anime, di vite, di storie che ogni giorno si intrecciano t ra loro, e i cui destini sono inevitabilmente e inestricabilmente legati.

Esplorare l'unitÓ all'interno della diversitÓ, dicono gli autori. Un solo mondo, una sola voce, fatti dai mondi e dalla voce di tutti.

ven 29 aprile
ore 18.00
inaugurazione della mostra fotografica "Obiettivo Jazz: lo sguardo di Luisa Cairati"

Appassionata di jazz fin dai primissimi anni del dopoguerra, Luisa Cairati Ŕ diventata una delle pi¨ apprezzate fotografe "specializzate", a partire dal 1970, quando con il marito Enea Cairati, grafico e pittore, decise di realizzare immagini di jazz da utilizzare per disegni e dipinti. La mostra fotografica a cura del Circolo Controtempo durerÓ fino al giorno 11 maggio 2005 ed Ŕ visitabile negli orari di apertura del Teatro.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!