Appuntamenti al teatro Miela

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

Mercoledì 9 febbraio, al teatro Miela, dalle ore 22:00 nuovo appuntamento con Nikkie Sonore: un emozionante viaggio tra tango e Jazz con la voce di Alessandra Franco e la fisarmonica di Alexander Ipavec. Entrata € 2,50

Giovedì 10 febbraio, al Teatro Miela, nell'ambito della rassegna "Cinema & Montagna", la UISP propone alle ore 18.00 e 20.30: "Papuas", regia di Marco Preti, che sarà presente in sala. Una spedizione nelle aree più affascinanti e insidiose nella zona a ovest della Papua Nuova Guinea. Ingresso € 4,00, soci UISP € 3,00.

Venerdì 11 febbraio, alle ore 21:00 presso il teatro Miela, Bonawentura e Petit Soleil presentano HECTOR MALAMUD Il funambolico mimo, clown, regista, attore argentino in TANGO-CLIPS "Sono un clown moderno e ho preso in giro, con molta tenerezza, la mitologia del tango. C'è qualcosa di molto reale nel tango, la vita. Tango-clips è una parodia non solo del ballo, ma anche della filosofia di vita."

Insegnante, attore, regista, funambolico clown, Hector Malamud è famoso in mezzo mondo per la sua rapida e poetica pantomima artistica. Avvalendosi di spassose ed intelligenti gags, sviluppa un linguaggio espressivo che sfocia dalla pantomima al grottesco. "Chaplin, si può dire, è il mio maestro ideale. La musica è fondamentale, il pianoforte un suggeritore ideale."

La lunga carriera artistica dell'argentino varia dal teatro al cinema ed alla televisione. Annovera collaborazioni con molteplici fra i maestri della ricerca teatrale. Nel comico, già più di trent' anni fa, con Jango Ewards al Festival dei Folli (Amsterdam); in seguito con Polivka, i fratelli Colombaioni, i Mummenshanz, Dimitri clown e soprattutto Lecoq. Si è formato studiando il sistema Stanislavskj, ha messo a frutto gli insegnamenti di Grotowski, Strasberg e del Living Theatre: i grandi della teoria teatrale del '900. Ingresso: € 5,00

Malamud sarà presente a Trieste anche per un seminario di creatività comica che si terrà all'Auditorium della Casa dello Studente Nuova (edificio E3), Ateneo centrale dell'Università agli Studi di Trieste, nei giorni:
sabato 12 e domenica 13 febbr ore 16.00 - 20.00
lunedì 14, mercoledì 16 febb, ore 20.00 - 23.30

info: tel. 040.912795 opp. cell. 328.4239399
cut_ts@.it
info@petit soleil.it

Sabato 12 febbraio, alle ore 21:00, l'Accademia de Gli sventati - La macchina del testo e Bonawentura/Teatro Miela presentano

DI SCUOLA SI MUORE
"Maria e il Prof"

di Gianfranco Sodomaco / regia: Luca Quaia / con Janko Petrovec, Katiuscia Bonato, Angela Giassi, Marta Comuzzi, Stefania Seculin, Daniel Favento, Michele Zaccaria, Giulio Dibenedetto, Chiara Gelmini

La scuola vista attraverso le tante contraddizioni che possono caratterizzare un momento "topico" della sua vita come gli esami di maturità, diventa metafora di un'istituzionalizzazione totale dove regnano soprattutto la solitudine, l' incapacità di amare e l' impossibilità, non tanto della rivoluzione, ma anche del più piccolo cambiamento, tale è ormai diventato il livello di disgregazione sociale e il conseguente distacco psicologico dalla realtà. Ma soprattutto, per chi ha vissuto il periodo della rivoluzione "utopica", il valore-significato della testimonianza è ancora determinante per sé e per gli altri.

Lo spettacolo non poteva che essere dedicato a chi più di ogni altro, sulla scena italiana, ha detto e cantato quel tempo e questo: Giorgio Gaber. Ingresso: € 10,00; ridotti: € 7,00

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!