I 40 anni dell'Orchestra Busoni

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

Martedì 25 , alle ore 20:30, al Teatro Verdi di Trieste si terrà un concerto straordinario fuori abbonamento per festeggiare il 40° anno di attività dell'Orchestra da Camera "Ferruccio Busoni". L'ensamble, diretto dal M° Massimo Belli, sarà accompagnato da un violinista d'eccezione: Salvatore Accardo.

In programma musiche di Boccherini ("La musica notturna nelle strade di Madrid"), Bach (Concerto n°2 per violini, archi e basso), Paganini ("Il carnevale di Venezia") e Dvorak (Serenata per archi op. 22).

Il prezzo dei biglietti va da un massimo di 35,00 € (platea, palchi pepiano e I ordine) ad un minimo di 10,00 € (ingresso). Sono previste riduzioni per gli abbonati alla stagione sinfonica in corso.

Comunicato stampa

MARTEDI' 25 OTTOBRE ORE 20.30
CONCERTO STRAORDINARIO CON SALVATORE ACCARDO
E L'ORCHESTRA DA CAMERA "FERRUCCIO BUSONI"

In occasione del 40° anniversario di Fondazione dell'Orchestra "Ferruccio Busoni", martedì 25 ottobre alle ore 20.30 la Nuova Orchestra da Camera "Ferruccio Busoni", che ha raccolto l'eredità del complesso storico fondato dal M° Aldo Belli, terrà un concerto fuori abbonamento al Teatro Verdi con la partecipazione straordinaria del violinista Salvatore Accardo.

Il concerto, che sarà diretto dal M° Massimo Belli si aprirà con il Quintetto in do magg. n.6 op.30 "La musica notturna nelle strade di Madrid" di Luigi Boccherini in cui si evidenzia la grande influenza che ebbe l'immenso patrimonio folclorico iberico sul compositore italiano che a Madrid visse dal 1768 fino alla morte. Il Quintetto è ripartito nei seguenti movimenti: Ave Maria delle Parrocchie, Ave Maria del Quartiere, Minuetto dei ciechi, Rosario, Los Manolos e Ritirata con variazioni.

Il secondo brano in programma è il Concerto n. 2 in mi magg. per violino, archi e basso continuo BWV 1042 di Johann Sebastian Bach. Di derivazione vivaldiana, ma ampliato e più elaborato nella struttura, il Concerto è ripartito nei tre tempi Allegro, Adagio, Allegro assai: i due tempi estremi lasciano ampio spazio all'espressività degli archi, il secondo, l'Adagio offre la scena allo strumento solista e sarà eseguito da Salvatore Accardo, nuovamente al "Verdi" dopo l'ultima apparizione in concerto il 3 novembre 2004 per le celebrazioni in occasione del 50° del ritorno di Trieste all'Italia, alla presenza del Capo dello Stato Carlo Azelio Ciampi.

Nella seconda parte del programma Salvatore Accardo, assieme alla Nuova Orchestra da Camera "Ferruccio Busoni", interpreterà il Carnevale di Venezia di Niccolò Paganini, uno dei vertici del virtuosismo del grande violinista genovese. La composizione si basa su un semplice tema di canzonetta popolareggiante seguito da una serie di variazioni, tutte nella stessa tonalità, che costituiscono una specie di sintesi di tutti gli aspetti più difficoltosi della tecnica violinistica di Paganini.

In chiusura sarà eseguita la Serenata per archi op.22 in mi maggiore di Antonín Dvorák. Ripartita in cinque movimenti in forma di suite, è un brano di intensa carica melodica e di grande fascino che gli derivano dalla sua ispirazione al folclore popolare di terra boema.

La Nuova Orchestra da Camera "Ferruccio Busoni" è formata da affermati musicisti ed è guidata dal M° Massimo Belli che, tra l'altro, è stato allievo di Salvatore Accardo per un biennio all'Accademia di Alto Perfezionamento "W. Stauffer" a Cremona. La Nuova Orchestra da Camera "Ferruccio Busoni" è erede delle tradizioni artistiche dell'omonimo complesso storico fondato dal M° Aldo Belli a cui va il merito di aver contribuito alla divulgazione al pubblico delle opere dei più importanti compositori triestini tra cui Viozzi, Bugamelli, Sofianopulo, Merkù, Zanettovich, Zafred, Pipolo, Coral e Levi.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!