Il genio di Beethoven

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

"Tutto dedicato al genio di Beethoven il concerto che l'Orchestra Sinfonica del Friuli-Venezia Giulia proporrà al politeama Rossetti venerdì 18 novembre alle ore 20.30. Sul podio il M° Tiziano Severini, mentre la serata si arricchirà del contributo di tre solisti d'alto livello: la violinista Grazia Raimondi, Luigi Piovano al violoncello e il pianista Roberto Prosseda."

L'Orchestra Sinfonica del Friuli-Venezia Giulia è ospite graditissimo e costante sul palcoscenico del Teatro Stabile regionale: una nuova occasione di applaudire la formazione - fondata nel 2000 e con al proprio attivo già un ricco carnet di concerti con prestigiosi solisti e direttori di fama internazionale - si avrà venerdì 18 novembre, con un concerto interamente dedicato al genio di Beethoven.

Davvero ricco di suggestioni il programma scelto per la serata che vedrà sul podio il Maestro Tiziano Severini, direttore musicale dell'Orchestra. Il Maestro Severini, dirige nei migliori teatri italiani e internazionali fra cui menzioniamo la Scala di Milano (Bohème,Tosca alla fine degli anni Ottanta), la Staatsoper di Vienna - dove ha curato una memorabile Tosca con Luciano Pavarotti e Raina Kabaivanska - il Teatro Bolshoj di Mosca, il Teatro Regio di Torino l'Opera di San Francisco ed ha riscosso grandi successi personali in Sud America, in Francia, negli Stati Uniti dove ha compiuto una tournée il cui appuntamento di maggior prestigio è stato a New York, alla Carnegie Hall. Vanta un vasto repertorio sinfonico e la collaborazione con complessi e solisti di grande prestigio.

Di origine fiamminga Ludwig van Beethoven naque a Bonn nel 1770 e fu avviato precocemente allo studio della musica, campo in cui raggiunse fin da giovanissimo risultati eccellenti. A ragione considerato una delle più grandi figure della storia della musica, visse ed operò tra il periodo classico e quello romantico riflettendo nelle sue opere l'energia che scaturì da tale epocale transizione.

Il concerto si aprirà con l'Ouverture op. 84 Egmont composta per l'omonima opera di Goethe tra il 1809 e il 1810, un brano appassionato che celebra la grandezza e la nobiltà dell'uomo, la forza del suo animo e la lotta incessante contro la sorte avversa per giungere alla luminosa vittoria finale dello Spirito. Egmont è un uomo del cinquecento, il cui valore supremo è la libertà per la quale si lotta, e tutto ciò emerge dalla potente suggestione della musica ricca di contrasti timbrici e dinamici.

A seguire il Grande concerto concertante per violino, violoncello e pianoforte op. 56 più noto come Triplo Concerto: nella scrittura si rifà alla sinfonia concertante settecentesca, con la classica alternanza del tutti orchestrale con il concertino composto dal trio violino, violoncello e pianoforte. Brano di ricchissima varietà tematica e di particolari sonorità determinate dalla atipicità dell'organico dei solisti cui viene affidata una parte spesso virtuosistica, esso è strutturato nella classica forma in tre movimenti tra i quali spicca il celebre Largo, capolavoro della miglior ispirazione beethoveniana. Una partitura che offrirà la possibilità di dare prova di tutto il loro talento ai tre ottimi solisti Grazia Raimondi, Luigi Piovano e Roberto Prosseda.

La violinista Raimondi si è perfezionata con maestri della levatura di Accardo, Romano, Raskin ed ha al suo attivo il conseguimento di importanti premi internazionali e la collaborazione con complessi molto affermati; primo violoncello solista dell'Orchestra Sinfonica dell'Accademia di Santa Cecilia, Luigi Piovano ha iniziato lo studio della musica a solo cinque anni, raggiungendo giovanissimo alti risultati. Notevole il carnet delle sue incisioni e delle esibizioni da solista in Italia e all'estero (è stato applaudito a New York e a Tokio), con prestigiosi complessi (fra cui il "Quartetto Michelangelo" e il "Concerto italiano") e - per il repertorio da camera - con partner di fama quali Alexander Lonquich e Katia e Marielle Labeque. Al pianoforte infine ammireremo Roberto Prosseda, appena trentenne e già considerato uno dei migliori pianisti contemporanei, per la finezza e la squisita immaginazione, la personalità e la profonda e mai volgare sensibilità interpretativa.

Insediate irrevocabilmente al centro degli affetti del pubblico, le Sinfonie di Beethoven sono certo le pagine più note e frequentate del repertorio di un'orchestra: sarà nel segno della Sinfonia che si concluderà dunque l'appuntamento con l'Orchestra Sinfonica Regionale. In programma la Seconda Sinfonia in Re Magg Op. 36 composta tra il 1801 ed il 1802 che racchiude in sé tutti gli elementi tipici del Beethoven più maturo, incanta con l'uso sapiente delle dinamiche contrastanti e la ricchezza dei diversi timbri orchestrali, non rinunciando però ad una freschezza tematica ed ad una trasparenza strutturale ereditati dal classicismo viennese quasi a porsi come emblema della poetica musicale del grande maestro di Bonn.

L'Orchestra Sinfonica del Friuli-Venezia Giulia sarà nuovamente protagonista al Politeama Rossetti il 30 dicembre, con un concerto che festeggerà lietamente il trascorrere delle ultime ore dell'anno e ricondurrà sul palcoscenico triestino due veri beniamini del pubblico: il soprano Daniela Mazzuccato e Max René Cosotti. Regaleranno un prezioso contributo interpretando arie e duetti della Vedova Allegra, operetta a cui sarà dedicata gran parte della serata, che prevederà inoltre la esecuzione di Till Eulenspiegels lustige Streiche op. 28 e della bellissima Suite da Der Rosenkavalier di Richard Strauss.

Si possono acquistare i biglietti singolarmente per ognuno dei concerti oppure sottoscrivere una conveniente formula d'abbonamento.

Per acquisti rivolgersi presso la Biglietteria del Politeama Rossetti (da lunedì a sabato 8.30-12.30, 15.30-19) e il Ticket Point di Corso Italia (giorni feriali 8.30-12.30, 15.30-19), presso le agenzie di Monfalcone (Agenzia Universal), Gorizia (Agenzia Appiani) e Udine (Associazione Culturale Udine Sipario) e presso le Agenzie del circuito Charta presenti sul territorio nazionale. Informazioni e acquisti anche sul sito www.ilrossetti.it. Acquisti al telefono presso CallTicket 040. 986.986.6. Solo informazioni al tel. 040/3593511.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!