Rassegna: Sotto il cielo di San Giacomo

Rassegna Sotto il cielo di san Giacomo

Notizia inserita il 11/06/2019

14 giugno - 12 luglio 2019

Presso l'ex lavatoio di San Giacomo, l'ultimo lavatoio a Trieste rimasto, dal 14 giugno al 12 luglio ha luogo la rassegna teatrale "Sotto il cielo di San Giacomo", promossa da Teatro Incontro e dall'associazione AMISCOUT.

L'iniziativa prevede l'ingresso a offerta libera e tutti gli spettacoli si terranno all'ex-lavatoio, via San Giacomo in Monte 9, Trieste.

PROGRAMMA

VENERDI' 14 GIUGNO ORE 21:00

"IL CLAN DELLE VEDOVE"

di Ginette Beauvais Garcin, regia di Simonetta Feresin con la collaborazione di Sandro Rossit

"Teatro incontro" - Trieste

Una commedia tutta (o quasi) al femminile. Rose rimane improvvisamente vedova. Attorno a lei, pronte a sostenerla, ci sono le amiche di sempre Jackie e Marcelle, anche loro vedove. Insieme, la vedovanza si rivela tutt'altro che mesta... tra colpi di scena, pianti, confidenze, tenerezze e risate, il pubblico è coinvolto in un'avventura in cui la figura della donna si esprime al meglio grazie alla sua grande flessibilità e tolleranza.

VENERDI' 21 GIUGNO ORE 21:00

"C'ERA UNA VOLTA"

performance interattiva di Playback Theatre concept e conduzione di Isabella Peghin, musiche dal vivo di Toni Paccione e Garvey Salerno

"Playback Theatre" - Trieste

Dalla fusione tra storytelling, improvvisazione e teatro sociale nasce il Playback Theatre, una forma di improvvisazione teatro-musicale interattiva che ricalca la magia della narrazione orale e che si pone al servizio delle storie della comunità. Il Playback Theatre tralascia i copioni per mettere in scena la vita. Le esperienze e le storie personali si mescolano diventando memoria storica di luoghi e collettività che si aprono all'altro. Il pubblico di ogni età del Lavatoio può narrare suggestioni, emozioni e ricordi della propria vita e vederli messi in scena nell'immediato attraverso il movimento, la parola e la musica.

VENERDI' 28 GIUGNO ORE 21:00

"SIGNORINA ELSE"

adattamento teatrale di Sandro Rossit dall'omonimo romanzo di Arthur Schnitzler

"Teatro incontro" - Trieste

Una giovane donna di inizio '900 di buona famiglia borghese è chiamata a una scelta difficile che la costringe a difendere la sua dignità contro il potere del denaro e la strumentalizzazione degli adulti. Else, la protagonista, prende forma e vita attraverso una pluralità di soggetti che ne moltiplicano la dimensione reale e fungono da amplificatori psichici, gestuali, verbali della sua coscienza. Sette attori scompongono il personaggio e danno voce ai suoi pensieri ed emozioni.

VENERDI' 5 LUGLIO ORE 21:00

"FALSE PARTENZE"

da un'idea di Rita Siligato, testi dei corsisti del laboratorio di scrittura creativa "Le Bustine di Minerva" 2018-2019

"Teatro incontro" - Trieste

Tutti i voli sono sospesi. Otto personaggi sono bloccati nella sala d'aspetto di un aeroporto. Un medico oberato di lavoro e sua moglie, un bambino vivace e la mamma che non lo ascolta, una donna ansiosa che non voleva partire, un'altra che sta per lasciare il marito, un uomo d'affari di dubbia moralità, la guardia medica dell'aeroporto, l'addetta al servizio di pulizia. Ognuno è isolato nella propria bolla di incomunicabilità, ma succede qualcosa di inaspettato che crea tra di loro un legame fortissimo e li costringe a guardarsi...viaggiare non significa scappare, ma conoscere, altrimenti il motivo della fuga te lo porti dentro e l'avrai sempre con te.

VENERDI' 12 LUGLIO ORE 21:00

"IL ROTOLO DI RAVENSBRÃœCK"

adattamento teatrale di Mariella Terragni e Michela Cembran dall'omonimo romanzo di Elena Blancato musiche dal vivo di Carlo Moser

"La Macchina del Testo" - Trieste

Tratto da una storia vera. Marici, di Servola, e Dasa, di Bagnoli, sono deportate dalla Risiera di San Sabba a Ravensbrück, il più grande campo di concentramento femminile della Germania nazista. Di fronte all'orrore, i legami di amicizia sono l'elemento vitale per sopravvivere. Una di loro, Ines, prende una decisione che può costarle la vita: scrivere su una striscia di carta larga 10 cm e lunga poco più di due metri nome e indirizzo di tutte le deportate. Un rotolo che le unirà per sempre. Un dovere verso le future generazioni e la storia. Per non dimenticare. Nel 2001 Ines consegna alla Risiera di San Sabba questo importante documento. Alcuni anni dopo succede qualcosa di incredibile.

Ingresso a offerta libera.

In caso di maltempo controllare se lo spettacolo si terrà comunque telefonando al 3381167057 o sulla pagina Facebook di Teatro incontro

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Musica e Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!