Sotto il cielo di San Giacomo

Rassegna Sotto il cielo di san Giacomo

Notizia inserita il 21/06/2021

25 giugno - 16 luglio 2021

Presso l'ex lavatoio di San Giacomo, l'ultimo lavatoio a Trieste rimasto, dal 25 giugno al 16 luglio ha luogo la rassegna teatrale "Sotto il cielo di San Giacomo", promossa da Teatro Incontro e dall'associazione AMISCOUT.

L'iniziativa prevede l'ingresso a offerta libera e tutti gli spettacoli si terranno all'ex-lavatoio, via San Giacomo in Monte 9, Trieste.

PROGRAMMA

VENERDÌ 25 GIUGNO ORE 19:00

"MATI DRIO EL BALON"

di Giuseppe Vergara

interpretazione a cura degli attori di "Teatro incontro" - Trieste

"Muli scuseme devo ancora romper el fià", "Muli, me racomando, l'importante xe no farse mal", "Muli, no perderemo miga con questi, no?"...

Nel suo divertente libro sugli splendori e miserie del calcio a 7 triestino, Giuseppe Vergara ci accompagna in quell'universo parallelo fatto di convocazioni spesso a vuoto, partite in inferiorità numerica, fisica e tecnica, piedi a forma di ferro da stiro, falli più o meno tattici, arbitri disillusi e mister improvvisati, alla scoperta degli splendori e delle miserie del calcio a sette triestino."

VENERDÌ 2 LUGLIO ORE 19:00

"R.U.R."

I ROBOT UNIVERSALI DI ROSSUM

liberamente tratto dal dramma di Karel Čapek

scritto e diretto da Elisabetta Gustini

"Teatro incontro" - Trieste

"Ci incontriamo, ci frequentiamo, ci amiamo. Rapporti tra esseri umani. Sicuro? Siamo veramente sicuri che quelli che incontriamo, frequentiamo, amiamo, siano persone? E se fossero dei replicanti? E poi, in fondo, farebbe davvero una qualche differenza, nella nostra quotidianità, se anche noi, così certi della nostra umanità, fossimo dei robot?

In un mondo di androidi perfetti, l'uomo è ormai minoranza, anello debole, oggetto di critica e derisione... brutta posizione! E tuttavia, colpo di scena! la sua riproduzione è ancora suo dominio esclusivo! Karel Čapek, quasi un secolo fa, con comicità e grande ironia, mette in scena l'uomo, essere ridicolo e imperfetto, che però, attraverso un sistema che può essere piuttosto piacevole, è capace di procreare. Dettaglio sorprendente, che sollecita un'interessante riflessione su come, alla fine, la possibilità di generare una nuova vita sia ancora la più ambita delle perfezioni."

VENERDÌ 9 LUGLIO ORE 18:30

"LO SPECCHIO"

storia notturna da un'idea di gruppo

elaborazione e regia Sandro Rossit

messa in scena con gli allievi e attori di "Teatro incontro"

La vicenda, tenera e insieme dolorosa, di Irma e Adelina: due senzatetto costrette a passare la notte sulle panchine davanti a un giardino pubblico, in compagnia di personaggi a volte solo evocati e a volte realmente destinati a intrecciarsi con la loro vita.

VENERDÌ 16 LUGLIO ORE 19:00

SERATA AL FEMMINILE

"DOVREMMO ESSERE TUTTI FEMMINISTI"

di Chimamanda Ngozi Adichie

regia di Elena De Cecco

"Teatro incontro" - Trieste

Tutti dovremmo essere femministi. Un fatto ineluttabile dimostrato con sfrontata semplicità, ironia, acume e potenza dalla Scrittrice Femminista Felice Africana Che Non Odia Gli Uomini e Che Ama Mettere il Rossetto e i Tacchi Alti Per Sé e Non Per Gli Uomini: Chimamanda Ngozi Adichie. Un'esortazione, senza distinzione di genere, a fare meglio.

La compagnia Teatro incontro, con uno spettacolo a leggio, asciutto e minimale che esalta la parola, sollecita e solletica la discussione perché i ricordi della scrittrice nigeriana sembrano essere i nostri ricordi, nei suoi aneddoti ci riconosciamo e il suo appello diventa il nostro appello. Sì, esiste un problema con il genere e tutti noi, uomini e donne, dobbiamo fare meglio

"PROVE DI LETTURE A LEGGIO"

supervisione di Sandro Rossit

con le allieve di "Teatro incontro" - Trieste

Donne non proprio esemplari, donne fragili o perfino "sbagliate": interpretazione a leggìo di due personaggi, più un testo a due voci in cui la presenza femminile diventa necessaria e destabilizzante

VIENI A TEATRO IN SICUREZZA

Nel rispetto delle regole in vigore sugli spettacoli dal vivo, il Lavatoio dispone di 44 posti a sedere (22 coppie di sedie per nuclei familiari o conviventi) e 6 sedie singole. Non sono ammessi spettatori in piedi. Si consiglia la prenotazione al numero di cellulare 3381167057 (dal 21 giugno dalle ore 17:00 alle ore 20:00) o via e-mail all'indirizzo teatroincontrotrieste@gmail.com.

L'accesso al Lavatoio deve avvenire in modo ordinato, rispettando la distanza di almeno un metro tra le persone.

L'uso della mascherina è obbligatorio. All'ingresso verrà misurata la temperatura. È a disposizione del pubblico gel disinfettante per le mani. Non è ammesso consumare cibi, bevande e fumare nel sito.

In caso di maltempo controllare se lo spettacolo si terrà comunque telefonando al 3381167057 o sulla pagina Facebook di Teatro incontro

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Musica e Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!