La gente vuole ridere.. ancora!

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

La "grande prosa" del Rossetti si chiude quest'anno con la commedia grottesca "La gente vuole ridere... ancora!" di Vincenzo Salemme.

Rispetto alla versione originale del 1993, questa dell'ancora si propone come uno spettacolo nuovo, sapientemente aggiornato e riveduto, al cui centro c'è la commistione tra realtà e finzione, una specie di reality show al contrario, insomma. I protagonisti, tutti attori, sono infatti pagati da un'eccentrica nobildonna per mettere in scena la vita, quella vera.

Tutto viene però portato all'eccesso perchè, in fondo, quello che ogni attore vuole è ottenere il plauso del pubblico, quindi, se "la gente vuole - semplicemente - ridere" perchè non contentarla?

Per saperne di più sulla messa in scena triestina, compresi costi dei biglietti e date ed orari delle rappresentazioni, visita la scheda dello spettacolo presente sul sito ufficiale del Teatro Rossetti.

Comunicato stampa Stabile FVG

"La gente vuole ridere... ancora! E' l'ultimo attesissimo appuntamento del cartellone Prosa offerto dal Teatro Stabile del Friuli-Venezia Giulia per la stagione 2005/2006. Una commedia scritta e diretta da uno dei più popolari comici italiani: Vincenzo Salemme. Lo spettacolo debutta al Politeama Rossetti martedì 18 aprile alle ore 20:30."

Il cartellone di Prosa del Teatro Stabile si chiude per la stagione 2005/2006 in allegria, con uno spettacolo attesissimo che vede sulla scena uno dei più apprezzati comici italiani del momento: Vincenzo Salemme.

Un commedia in due atti scritta e diretta dal grande comico napoletano che propone una versione arricchita e aggiornata dello spettacolo che già nel 1993 aveva incontrato il favore di un pubblico che ama divertirsi e ridere con esilaranti sketch.

"La gente vuole ridere!": quante volte chi fa spettacolo si sente dire questa frase! Un disinteressato consiglio, un competente suggerimento, l'invocazione o l'urlo incattivito di spettatori storditi da dosi troppo massicce di opere noiose... Quale sia la forma, non importa, la regola è la stessa: la gente vuole ridere! La lezione è certo ben chiara a Vincenzo Salemme: nel 1993 ha scritto una commedia grottesca e davvero esilarante intitolandola proprio come questo così abusato "consiglio" e con essa ha travolto come un'ondata le platee italiane entusiasmandole al punto che per questa stagione ne è stata preparata una versione aggiornata e arricchita anche coreograficamente, La gente vuole ridere...ancora!

Una sottilissima trama fa da collegamento alle gag e alle divertentissime scene che si rincorrono a ritmo vorticoso nello spettacolo: ci troviamo in un teatro in disuso ­- se non fosse che vi abita una improbabile compagnia di giro - che gli attori non vorrebbero mai far demolire: è il luogo dei loro sogni e dei loro errori, delle loro illusioni e dei loro successi e soprattutto di tanti ricordi... Naturalmente da tale situazione sgorgano gag, macchiette, strani personaggi, battute e momenti da amarcord: tenerezza e ironia, surrealtà e irresistibili risate si affastellano in una serata che della verve di Salemme - accompagnato da una affiatata compagnia - offre il meglio. E quando le risate si affievoliscono, ecco risuonare una toccante elegia sul teatro e sul suo principale strumento, l'attore.

Fra i più versatili e applauditi artisti italiani di oggi, Vincenzo Salemme si muove a proprio agio come attore e drammaturgo, al cinema, a teatro e nella regia. Dopo gli esordi e l'importante esperienza da giovanissimo nella compagnia di Eduardo De Filippo, ha creato spettacoli e testi secondo una singolare cifra teatrale, che gli ha permesso di toccare temi anche molto impegnati attraverso un linguaggio comico e poetico, leggero e intelligente (è il caso di pièces come E fuori nevica, presentata a Trieste per la prima volta proprio sotto l'egida dello Stabile regionale, nella prima edizione del TSFestival). Ritorna ora in uno spettacolo che ha il suo fulcro nell'attore «Perché il Teatro è l'attore - spiega Salemme - e fuori dal teatro l'attore si spegne, muore».

Vincenzo Salemme mette in scena lo spettacolo avvalendosi dei collaboratori che lo seguono ormai da tempo: Maurizio Casagrande, Nando Paone, Stefano Sarcinelli, Teresa Del Vecchio, Biancamaria Lelli, Rosa Miranda, Roberta Formilli, Domenico Aria, Giovanni Ribò e, ovviamente Vincenzo Salemme che sarà Il Fantasista.

Lo spettacolo è prodotto da Valeria Esposito per Chi è di scena! Srl e da Lucio Mirra per Or.I.S. snc, le scene sono di Alessandro Chiti, i costumi di Giusi Giustino e le luci di Luigi Ascione.

La gente vuole ridere... Ancora! va in scena al Politeama Rossetti -ultimo titolo del cartellone Prosa dello Stabile regionale - da martedì 18 a domenica 23 aprile: le recite serali (martedì, giovedì, venerdì e sabato) hanno inizio alle ore 20.30, le pomeridiane di mercoledì e domenica alle ore 16.

I biglietti sono in vendita presso la Biglietteria del Politeama Rossetti (da martedì a sabato 8.30-12.30, 15.30-19) e il Ticket Point di Corso Italia (giorni feriali 8.30-12.30, 15.30-19), presso le agenzie di Monfalcone (Agenzia Universal), Gorizia (Agenzia Appiani) e Udine (Associazione Culturale Udine Sipario), San Vito al Tagliamento (Medina) e presso le Agenzie del circuito Charta presenti sul territorio nazionale. Vendite telefoniche chiamando CallTicket allo 040.986.986.6 Informazioni anche sul sito www.ilrossetti.it. e al tel. 040/3593511.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!

+