Irene Camber

Irene Camber, figlia del poeta Giulio, è nata a Trieste il 12 febbraio 1926. La madre vorrebbe che diventasse ginnasta, ma Irene, all’età di otto anni, per seguire le orme del fratello, comincia a tirare di scherma.

Nonostante i brillanti e promettenti successi (nel ’42 è finalista agli italiani), Irene Camber si dedica prevalentemente agli studi: dapprima si diploma in pianoforte e poi si laurea, a Padova, in chimica industriale.

A 26 anni, terminati gli studi, partecipa alle olimpiadi di Helsinki (1952) dove batte la favoritissima atleta ungherese, considerata la migliore fiorettista di tutti i tempi, aggiudicandosi il gradino più alto del podio.

Al successo olimpionico, seguono tutta una serie di vittorie non meno prestigiose: la carriera sportiva continua, anche se nel frattempo Irene Camber si dedica alla famiglia ed ai figli.

Conclusa l’attività sportiva, nel 1972 diventa commissario tecnico per il fioretto.

Nel corso della sua vita le sono stati tributati, in virtù dei suoi altissimi meriti sportivi, numerosi e prestigiosi riconoscimenti; ultimo, in ordine di tempo, il terzo posto conferitole dalla sua città tra i triestini del XX secolo.

Elenco dei triestini celebri.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!