I sogni di Rosaura

Stai visualizzando una notizia archiviata. Eventuali date presenti in questa pagina possono far riferimento ad anni passati. Per le notizie correnti vai all'Home Page.

"I sogni di Rosaura va in scena a Play.01 giovedì 1 giugno alle 21 alla Sala Bartoli. Si tratta di un'esercitazione, risultato del laboratorio diretto da Walter Mramor che gli Artisti Associati di Gorizia presentano nell'ambito della rassegna. Questo appuntamento chiude Play.01 - Novità Teatrali del Friuli-Venezia Giulia realizzata dallo Stabile regionale e dall'ERT".

Si conclude con I sogni di Rosaura - esercitazione in cui sfocia il laboratorio curato da Walter Mramor e ideato dagli Artisti Associati di Gorizia - Play.01- novità teatrali del Friuli-Venezia Giulia, firmata dal Teatro Stabile regionale e dall'ERT.

L'appuntamento è per giovedì 1 giugno alle ore 21, alla Sala Bartoli: scena che ospiterà i numerosi allievi provenienti dal Dams dell'Università di Trieste, dall'Accademia Teatrale Città di Trieste, dall'Accademia Nico Pepe di Udine che per oltre una decina di giorni al Teatro Comunale di Cormons e successivamente a Trieste, al Politeama Rossetti, hanno lavorato sul Calderòn di Pier Paolo Pasolini sotto la guida di Walter Mramor.

Il laboratorio ha rappresentato una prima fase di studio del testo pasoliniano, un punto di partenza per un lavoro che in futuro si amplierà sicuramente fino a diventare uno spettacolo compiuto: giovedì verrà presentata una prima esercitazione su un particolare momento del Calderon.

Mramor ha scelto infatti di prendere in esame la fase del testo in cui la protagonista - Rosaura - tenta di sottrarsi al clima soffocante della Spagna franchista in cui vive, attraverso tre sogni diversi: una scelta nient'affatto casuale giacché permette un lavoro impegnativo e molto interessante sul personaggio principale. Rosaura infatti affronta nei tre sogni contesti assai lontani l'uno dall'altro e ognuna di tali situazioni le impone di modificare i propri codici comportamentali. Ciò offre spunti molto importanti per lavorare su questa sfaccettata figura femminile.

Il primo sogno vede Rosaura innamorarsi di Sigismondo, un ex amante della madre: a peggiorare la già imbarazzante situazione si aggiunge la rivelazione che l'uomo le è anche padre. Nel secondo sogno Rosaura è invece una prostituta e s'innamora di Pablito, un ragazzo che scoprirà essere suo figlio; nel terzo momento onirico il personaggio cambia totalmente e la protagonista diventa una moglie rassegnata al proprio destino, incapace ormai di lottare e preda di deliri da malata. Il laboratorio si conclude con un'ultima incarnazione di Rosaura in uno scheletro vivente vittima delle SS naziste, in un lager.

I tentativi della donna di sfuggire alla sua realtà, per quanto forti, risulteranno però soltanto degli sforzi vani perché il potere alla fine la porterà comunque ad 'obbedire senza essere obbediente'.

Walter Mramor ha condotto in questa significativa esperienza teatrale una ventina di ragazzi. Sul palcoscenico si esibiranno Giulia Blasig, Giulia Chiozza, Roberta Colacino, Gloria D'Osvaldo, Silvia Padula, Francesca Pierigh, Tiasa Ruzier, Paola Saita, Tina Sossi, tutte alternandosi nel ruolo di Rosaura. Il personaggio di Stella sarà interpretato da Sara Cechet, Silvia Portelli avrà il ruolo di Carmen; Dora Di Mauro interpreterà Agostina; Raffaele Sinkovic si impegnerà sia come Speaker che come Melainos. Antonio Veneziano darà voce a Basilio, Giancarlo Schilter si confronterà con il personaggio di Sigismondo ed Emanuele Coluccia interpreterà Pablo; Lorenzo Zuffi sarà il prete; Rocco Franco avrà il doppio ruolo di servo e Leucos. Elena Mazzon interpreterà Doña Lupe e Giulia De Pascoli Doña Astrea.

Alla realizzazione dei Laboratori Teatro Giovani - di cui Play.01 ospita questa prima fase -con A.ArtistiAssociati collabora la Provincia di Gorizia.

I sogni di Rosaura sarà alla Sala Bartoli del Politeama Rossetti soltanto giovedì 1 giugno alle ore 21. Il prezzo dei biglietti sarà di €1 (posto unico).

Informazioni, prenotazioni e biglietti riguardo agli spettacoli inseriti nel cartellone di Play.01 saranno fornite dai consueti canali di vendita dello Stabile regionale: la Biglietteria del Politeama Rossetti (da martedì a sabato 8.30-12.30, 15.30-19) e il Ticket Point di Corso Italia (giorni feriali 8.30-12.30, 15.30-19), presso le agenzie di Monfalcone (Agenzia Universal), Gorizia (Agenzia Appiani) e Udine (Associazione Culturale Udine Sipario), San Vito al Tagliamento (Medina) e presso le Agenzie del circuito Charta presenti sul territorio nazionale. Vendite telefoniche chiamando CallTicket allo 040.986.986.6 Informazioni e vendita anche sul sito www.ilrossetti.it. Per contattare il Teatro, tel. 040/3593511.

Tutti gli eventi e comunicati della sezione 'Spettacoli'.

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!

+