Il sentiero Josef Ressel

Il sentiero intitolato a Josef Ressel, forestale ed inventore, si sviluppa per 4 km all'interno di boschi pianeggiamti e offre aree attrezzare con pachine. È stato progettato dai forestali in particolare per i non vedenti e offre informazioni vocali in varie postazioni.

Il sentiero di interesse non solo naturalistico ma anche storico, dedicato a Josef Ressel, è stato ideato dal Corpo Forestale allo scopo di dare particolare autonomia ai diversamente abili ed in particolare ai non vedenti.

Il percorso, di una lunghezza complessiva di circa 4 km, non presenta particolari difficoltà e si snoda su un terreno prevalentemente pianeggiante, tra Basovizza e Lipizza. Attualmente è compiutamente percorribile soltanto il tratto italiano (circa metà dell'intero percorso).

Il sentiero, uno dei primi in ambito Europeo, è dotato di un elaborato sistema di tramettitori-ricevitori ad infrarosso che permette di ottenere informazioni vocali sulle caratteristiche storico-ambientali, sulle peculiarità del terreno e sulla direzione del tracciato. Il sistema è stato messo a punto per utenti non soltanto di nazonalità italiana, ma, in un'ottica di apertura e civile convivenza, il testo descrittivo è stato predisposto anche in inglese ed in sloveno.

È necessario, ovviamente, fornirsi del ricevitore, che può essere ritirato gratuitamente presso il Centro didattico naturalistico, situato all'entrata del paese di Basovizza, provenendo da Trieste, in via Gruden 34, oppure alla sede dell'Unione Italiana Ciechi di Trieste in via Cesare Battisti 2 (tel. 040-768046).

Per saperne di più: http://www.regione.fvg.it/asp/sentieroressel/home.asp

Hai trovato utile questa pagina? Condividila!

Elenco degli itinerari